Utente
Buongiorno Dottori, vorrei chiedere lumi se possibile in relazione a un problema che mi riguarda da circa un mese.

In sostanza da metà Febbraio più o meno ho iniziato ad alternare le mie evaquazioni tra feci normali e ben formate e molto liquide a diarrea.

Premetto che non sono mai andato in bagno più di una volta al giorno, anche con diarrea (una volta ogni 1-2 giorni, come ho sempre fatto) e mai ho visto sangue, pus o altro.

Inalterato l’appetito ed inalterata l’alimentazione, anche se devo dire che sono sceso di circa 1.5kg di peso in questo mese (magari è un caso e non c’entra nulla con questo disturbo, non saprei).

Ho notato in questo periodo inoltre che il mio intestino è più rumoroso del solito, i movimenti intestinali si sentono nitidamente e a volte capita anche per 10/20 secondi continuativamente!
Ho sentito verso metà/fine febbraio il medico di famiglia che mi ha consigliato dei fermenti lattici per una decina di giorni, ma senza grandi risultati, tanto che qualche giorno fa dopo averlo risentito mi ha prescritto un’altra scatola di fermenti.

In ogni caso l’ho sempre sentito telefonicamente anche per evitare di affollare il suo studio soprattutto in questi momenti così difficili.

Sinceramente sono un pochino preoccupato perché è una situazione che mai mi è capitata, molte volte mi è capitato di avere scariche diarroiche, anche 3/4/5 volte in un giorno, ma sono sempre passate in 2/3 giorni; mai ripetute in così tanto tempo e alternate a feci normali, insieme a tutto questo rumore intestinale!
Resto in attesa di un vostro parere in merito, certo della vostra risposta, auguro buona giornata.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Il suo è un caso tipico di colon irritabile. Deve sapere che le feci, quando dall ' intestino tenue arrivano al colon, in basso a destra ( nel cieco ) sono completamente liquide. Poi, il colon mette in atto movimenti continui che le fanno progredire e contemporaneamente viene assorbita l' acqua, in modo che arrivino alla fine con una certa consistenza. Se i movimenti ( la peristalsi ) sono troppo rapidi, le feci arrivano alla fine più o meno liquide. Questa non è diarrea.E' l' accentuazione di un fatto fisiologico. I fermenti lattici fanno sempre bene, ma in questo caso può risolvere il disturbo prendendo uno dei tanti prodotti con blanda attività antispastica sul colon, per calmare la peristalsi. I migliori sono quelli a base di otilonio o di pinaverio, ma glieli deve prescrivere il suo medico, se è d ' accordo.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Grazie tante, ne parlerò subito con il mio curante e le farò risapere.
Buona giornata e grazie ancora.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
O.K.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Dimenticavo Dottore, in attesa di sentire il medico di famiglia (cosa che farò domani) le volevo anche chiedere una ulteriore precisazione, cioè se questa diminuzione di peso (sono a -2kg in un mese, prima 70kg - 68 kg ora) possa dipendere da questa mia condizione intestinale, in effetti le tempistiche di insorgenza del problema e dell’inizio della diminuzione del peso sono corrispondenti (circa 30/40 giorni fa).
Specifico che ho mantenuto le solite abitudini sia alimentari che sportive e vorrei inoltre precisare che controllo il mio peso da anni una volta alla settimana, per le attività sportive che pratico, ecco perché ho notato questo particolare.
Resto in attesa, grazie e buona giornata.

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No, non dipende direttamente da un " colon irritabile ". Potrebbe darsi che il disturbo intestinale la induca a mangiare di meno senza che lei se ne accorga, anche se mi fà notare che secondo lei non è così. Un variazione di un paio di chili non è importante. E' ovvio che, se dovesse calare ancora, bisognerà fare almeno qualche esame per la tiroide.
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente
Salve Dottore e buonasera.
Intanto la ringrazio per la precedente risposta ed ovviamente terrò sotto controllo il peso, come ho sempre fatto, in caso di variazioni significative le farò risapere.
In ogni caso volevo informarla che ho sentito il mio Curante questo pomeriggio e dopo avergli spiegato tutta la situazione mi ha prescritto del Normix, 2 compresse dopo colazione e 2 compresse dopo cena, per 6 giorni; dopodichè ulteriori 10 giorni di fermenti lattici.
A detta sua dovrebbe andar bene così; se mi posso permettere, lei invece cosa ne pensa? E' una terapia indicata in un caso come il mio di presunto colon irritabile?
Preciso che il mio Dottore non mi ha visitato ma ci siamo solo sentiti telefonicamente, data la situazione...
La ringrazio e le auguro di nuovo una buona serata.

[#7]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sono d ' accordo. LO scopo di questa terapia sarebbe quello di modificare la flora batterica intestinale in senso " buono ". Vale la pena provare.
Prof. alberto tittobello

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, volevo informarla sui risultati della cura proposta dal mio medico; purtroppo sostanzialmente nessun buon risultato.
Ho preso il Normix per 6 giorni, ho preso altre 2 scatole di fermenti lattici ma continuo ad avere rumori intestinali molto forti e che si sentono nitidamente dall’esterno (detto barbaramente è un rumore di liquido che si muove) che portano prima a diverse flatulenze e poi a necessità di evacuazione praticamente quasi totalmente liquida.
Una volta evacuato in quel modo sto bene e poi ritorno in bagno uno o due giorni dopo in maniera normale, per poi ricominciare con i rumori intestinali prima della volta successiva e così via...
Lei mi parlava di possibile colon irritabile, leggendo online ho visto che molte patologie intestinali hanno sintomi molto simili ai miei, c’è un modo per distinguerle? Parlo ad esempio di celiachia, Chron ecc..
Vorrei evitare di rivolgermi e farmi visitare dal mio Gastroenterologo visto il periodo in corso, ma a questo punto ho scelta?
Mi scuso per le domande, devo ammettere che è una situazione che inizia ad irritarmi...
La ringrazio per la risposta e le auguro buona giornata.

[#9]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non vada a leggere cose strane, su malattie che non ha. Avevo consigliato di prendere qualche prodotto con effetto blandamente antispastico sul colon, per attenuare i suoi movimenti peristaltici che sono troppo turbolenti. Dei cicli di un paio di settimane di probiotici fanno sempre bene.
Prof. alberto tittobello