x

x

Malattie fegato

buongiorno gentili dottori, non so se la domanda doveva essere indirizzata in gastroenterologia, ma trattandosi di malattie epatiche penso di si.

vengo al dunque.
gioco a calcio, qualche mese fa durante una partita un avversario, (un ragazzo siriano non lo dico con fini razzisti ma per precisione di cronaca) durante uno scontro di gioco ha perso del sangue dal naso, è stato soccorso con acqua e dopo una ripulita superfciale è tornato a giocare finendo la partita, a conclusione di essa è venuto da me per ringraziarmi della bottiglietta che gli avevo dato al momento del bisogno e mi ha dato una stretta di mano che ho ricambiato.
Subito dopo il mio essere apprensivo mi ha portato a pensare che la sua mano potesse essere ancora sporca di sangue, sulla mia mano non ho trovato tracce di esso, ma sulla mia pelle presentavo delle piccole ferite dovute al lavoro di fabbro che saltuariamente effettuo oltre alle famose pellicine ai bordi delle unghie.
subito dopo sono andato a lavarmi le mani in maniera quanto piu' accurata possibile pur non avengo gel igienizzanti ho usato del normale sapone che avevo con me.
Non sono al corrente del suo stato di salute, ma dal contatto che cè stato ritenente che possa essere stato esposto ad eventuali rischi di epatiti o hiv?
quelle mie piccole ferite non sanguinanti possono essere porta di ingresso di virus vari?
So che basterebbe effettuare dei semplici test per togliermi anche dubbio, ma vorrei sapere vostro giudizio sarebbe il caso di farli o se è una paranoia e basta.
vi ringrazio, cordiali saluti
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26,4k 1k 13
Non credo proprio che lei possa avere problemi.
Cordialmente.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia