Utente
Gentile Dottore, vorrei porre alla sua attenzione un problema: ho 27 anni, sono in buona salute (da prassi ogni anno faccio dei controlli, analisi del sangue, elettrocardiogramma, RX torace) ma da diverso tempo soffro di un disturbo: sono una persona che va regolarmente in bagno con feci soldi, ma ogni 2/3 mesi attraverso un periodo di stipsi e diarrea.
In passato, diverse volte mi sono recato in ospedale per presunta appendicite, ma la diagnosi era sempre coliche e colon irritabile.
Domenica mattina ho inizia a sentire un fastidio nel basso ventre, più o meno nella zona dell'inguine, come se tirasse.
Per tutta la giornata ho avuto questo fastidio, sono andato in bagno 3/4 volte facendo pochissime feci o piccola diarrea.
Da lunedì il dolore zona inguine si è quietato, ma continuo ad andare in bagno facendo feci molli.
Ogni tanto, ricompare quella sensazione di sentire tirare dalla zona dell'inguine, ma in maniera rapida ed estemporanea, magari dura dieci minuti e poi si placa.
Premetto che sono un tipo ansioso e ipocondriaco e, dopo due attacchi di panico accaduti quest'estate, sono in cura da uno psicologo, che spesso attribuisce questi miei disturbi anche ad una condizione di stress.
Ora, messo da parte questo aspetto, il sentire tirare dalla zona inguinale, insieme alla situazione descritta, e sintomo di appendicite?
E nel caso, cosa dovrei fare?
Ci sono esami approfonditi che potrei fare?
Grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Verosimilmente solo intestino irritabile.
È sufficiente si faccia visitare da un gastroenterologo.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la tempestività della risposta Dottore. Prenderò appuntamento quanto prima con un bravo gastroenterologo. A ulteriore conferma, anche i piccoli fastidi che sono subentrati, per esempio piccolo fastidio sul fianco e lungo lo stomaco, sono collegati a questa infiammazione? Grazie, e buona giornata.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Chi ha parlato di infiammazione?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Mi perdoni, ho presunto io che questa condizione da lei descritta, "intestino irritabile", fosse un'infiammazione. Evidentemente irritazione è differente da infiammazione, mi scuso ancora ma sono poco pratico di queste cose.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
L'intestino irritabile NON è una malattia infiammatoria
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio, non sapevo la differenza tra le due cose, quindi adesso è tutto chiaro. Grazie ancora, e buona serata.