Esami del fegato alterati

Scusate, mi rivolgo a voi non per me ma per mio marito, affetto da ipertrigliceridemia nota dal 2005 ha assunto per anni il Fulcro 200, la scorsa estate ci siamo accorti che i suoi esami del fegato erano peggiorati
AST 86
ALT 69
GAMMA GT 436
Lo specialista a questo punto, ha pensato di sostituire il FULCRO 200 con LIPOFENE 100 E ROSUVASTATINA 5MG a giorni alterni.

Avremmo dovuto fare il controllo degli esami del sangue a metà marzo, che a causa del COVID 19 abbiamo fatto ora il risultato è:
AST 202
ALT 161
GAMMA GT 1081
AMISALEMIA 66
LIPASEMIA 78
Ci è venuto un colpo anche perchè mio marito non ha fatto nulla di particolare, l'unica cosa, il medico di base gli ha dato per la pressione il PRITOR 40 MG, mio marito, non fuma, beve un bicchiere di vino rosso a pasto, no superalcolici, no aperitivi...davvero non capiamo e siamo molto allarmati.
Ora il nostro medico non sarà raggiungibile per unpaio di settimane ma io non vorrei aspettare così tanto, che specialista conviene sentire, abitiamo in provincia di Torino, ci sono specialisti e/o centri medici che potete consigliarci?

Grazie anticipatamente, buongiorno.
[#1]
Dr. Ludovico Giorgio Tallarico Gastroenterologo, Pneumologo, Specialista in malattie del fegato e del ricambio 161 5
Gentile Utente, Per poterla aiutarla v'è necessità di avere altri elementi. Quale è il peso e l'altezza di suo marito? Quanti anni ha? Ha mai praticato i marker per l'epatite virale B e C? E' necessario praticare una ecografia dell'addome superiore e completare gli esami con la determinazione anche del colesterolo totale e dell'HDL, della fosfatasi alcalina, della bilirubina frazionata, e di un profilo epatico completo per poi, possibilmente confrontarle con le precedenti.A questo punto se vi è ancora qualche dubbio diagnostico si deve indagare su cause più specifiche di tipo autoimmunitario o metabolico o ereditario. Allo stato è consigliabile non bere assolutamente alcolici (nemmeno il solo bicchiere di vino).
Ci tenga informati

Dr. Ludovico Giorgio Tallarico

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dr Tallarico, grazie per avermi riposto,mio marito ha 63 ANNI è alto 1,70 per 65 chili. Al momento posso solo trascrivere i valori di :
COLESTEROLOMIA TOTALE 185
COLESTEROLO HDL 50
TRIGLICERIDI 198
EMOGLOBINA GLICATA 5,6
RAPPORTO ALBUMINURIA/CREATININURIA
ALBUMINURIA 2,1
CREATININURIA 142,39
RAPPORTO 1,5
CPK CREATIFOSFOCHINASI 125
ECO ADDOME è prenotato
in quelli precedenti avevano rilevato steatosi epatica e cisti parapieliche rene sinistro
Mio marito non fa vita sedentaria gioca a golf ed è un patito dell'orto
Non rcordiamo marker per epatite B o C, però anni fa da un esame risultava che in passato, ma le parto di 20/25 anni fa aveva ,avuto l'epatite A
In genere questi sono gli esami che gli prescrive lo specialista per la sua ipertrigliceridemia . Fino a circa 3 anni fa ALT E AST erano nella norma, mente i valori del GAMMA GT, erano sempre alti (145) Anni fa aveva avuto un'EPATITE A -
Ora mi stampo quanto indicatomi e mi faccio prescrivere gli esami mancanti dal nostro medico di base, a questo punto però pensavo di rivolgermi ad un gastroepatologo, per mettere a posto i trigliceridi si è rovinato il fegato......
La ringrazio ancora molto! Buona serata!
[#3]
Dr. Ludovico Giorgio Tallarico Gastroenterologo, Pneumologo, Specialista in malattie del fegato e del ricambio 161 5
Gentile Utente, L'epatite A non cronicizza quindi non è responsabile dell'aumento delle transaminasi e del Ggt. Se il curante lo ritiene opportuno potrebbe far praticare a suo marito un profilo epatico completo ed i marker epatitici e poi ci tenga informati. Comunque è utile una visita epatologica
Cordialità

Dr. Ludovico Giorgio Tallarico

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dr. Tallarico, la dottoressa, medico di base, prima di prescrivergli altri esami vuole vedere l'Eco addome, nel frattempo gli ha tolto sia il Lipofene che la Rosuvastatina...speriamo in bene, le farò sapere, grazie!
[#5]
Dr. Ludovico Giorgio Tallarico Gastroenterologo, Pneumologo, Specialista in malattie del fegato e del ricambio 161 5
Pazienza! A questo punto ci tocca aspettare, lo avrei fatto con più tranquillità se avessi conosciuto la funzionalità del fegato.
Cordialità

Dr. Ludovico Giorgio Tallarico

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dr. Tallarico finalmente ho gli esiti degli esami di mio marito:
EMOCROMO COMPLETO (EDTA) Leucociti 4,65 10^3/mmc 4,5 - 10
Eritrociti * 4,02 10^6/mmc 4,5 -5,9
Emoglobina 13,6 g/dL 13 - 16,5
Ematocrito 41,0 % 40 - 52
MCV * 102,0 fl 78 - 98
MCH * 33,8 pg 27 - 32
MCHC 33,2 g/dL 31 - 37
RDW-CV 13,6 % 11 - 16
Piastrine 164 10^3/mmc 150 - 400
FORMULA LEUCOCITARIA
Neutrofili 39,3 %
Eosinofili 2,8 %
Basofili 0,9 %
Monociti 11,0 %
Linfociti 46,0 %
Neutrofili 1,83 10^3/mmc 1,50 - 6,50
Eosinofili 0,13 10^3/mmc 0,03 - 0,50
Basofili 0,04 10^3/mmc 0,02 - 0,10
Monociti 0,51 10^3/mmc 0,20 - 1,00
Linfociti 2,14 10^3/mmc 1,00 - 3,50
Macrocitosi delle emazie
CREATININEMIA
(Met. Jaffè IDMS compensato)
0,89 mg/dL 0,67 - 1,17
<12 anni : 0,1-0,8
Filtrato glomerulare eGFR
(Calcolo CKD-EPI)
86,333 ml/min/1,73mq > 60
AST (G.O.T.)
(Met. Enzimatico IFCC)
* 83 U/L < 50
ALT (G.P.T.)
(Met. Enzimatico IFCC)
* 109 U/L < 50
GAMMA GT
(Met. Enzimatico IFCC)
* 612 U/L < 55
FOSFATASI ALCALINA
(Met. Enzimatico IFCC)
52 U/L < 120
BILIRUBINEMIA TOTALE
(Met. Colorimetrico)
0,52 mg/dL 0,20 1,20
BILIRUBINEMIA TOTALE E FRAZIONATA
(Met. Colorimetrico)
Bilirubina Totale 0,52 mg/dL 0,20 - 1,20
Bilirubina Diretta 0,12 mg/dL < 0,50
Bilirubina Indiretta 0,4 mg/dL 0,10 - 0,70
ANTIGENE s VIRUS EPATITE B (HBsAg)
(Met. Chemiluminescenza)
NEGATIVO
Ab ANTI s VIRUS EPATITE B (HBsAb)
(Met. Chemiluminescenza)
<1.00 mUI/mL Soglia di protezione: > 10
mUI/mL
Ab ANTI EPATITE A IgG (HAV -IgG)
(Met. Chemiluminescenza)
>83 mIU/mL < 35 : Assenti/non
significativo
35 - 40 : Dubbio
> 40 : Presenti
Ab ANTI VIRUS EPATITE C (HCV)
(Met. Chemiluminescenza)
ASSENTI

ESAME COMPLETO DELLE URINE Esame Chimico Fisico
Peso specifico 1,014 1,010 -1,028
Colore Paglierino -
Aspetto Limpido -
pH * 5,0 5,5 - 6,5
Glucosio 0 mg/dL < 10
Proteine 0 mg/dL < 20
Emoglobina 0,00 mg/dL < 0,03
Corpi chetonici 0,0 mg/dL Assenti
Bilirubina 0,0 mg/dL Assente
Urobilinogeno 0,00 mg/dL < 0,20
Nitriti Assenti Assenti
Esterasi Leucocitaria 0,0 Leu/uL Assente
Esame Microscopico del sedimento Nulla da segnalare -
PSA ANTIGENE PROSTATICO SPECIFICO
(Met. Chemiluminescenza)
0,670 ng/mL < 4

Per quanto riguarda l'ecografia le scrivo il referto

Il fegato ha dimensioni incrementate ed ecostruttura iperecogena con attenuazione del fascio U.S. in profondità con caratteri di steatosi, non evidenti lesioni focali nei segmenti esaminabili
Colecisti parzialmente distesa alitiasica
Le vie biliari non sono dilatate
La vena porta all'ilo epatico ha calibro nei limiti della norma
il pancreas nelle porzioni esplorabili di testa- corpo presenta regolare morfologia
due cisti ai reni
Conclusioni : steatosi epatica, cisti renali, iniziale IPB

Il medico di base lo manda a fare una visita dal gastroenterologo, continua a sospendergli Lipofene e rosuvastatina, a questo punto per i trigliceridi continua ad assumere 3 pastiglie al giorno di Omega 3 ad alta concentazione.
Dottore che ne pensa? Grazie anticipatamente.
[#7]
Dr. Ludovico Giorgio Tallarico Gastroenterologo, Pneumologo, Specialista in malattie del fegato e del ricambio 161 5
Gentile Utente, Ben venga la visita gastroenterologica! All ecografia non ho letto la descrizione della milza ed in questo contesto è indispensabile! Dagli esami effettuati mancano quegli esami che esplorano l’attività protidosintetica del fegato. Allo stato si può parlare di steatosi epatica (bisogna capire la causa: alcolica? non alcolica? di altra origine?). Nel frattempo sarei dell’avviso di fargli praticare un fibroscan, una specie di ecografia per valutare il grado di fibrosi del fegato. Abolizione assoluta degli alcolici. Per l’anemia macrocitica (è un reperto nuovo?) sarebbe utile praticare una determinazione dell’acido folico, della vit B12.
Cordialità

Dr. Ludovico Giorgio Tallarico

[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie dr. Tallarico, mi scuso , ieri ho fatto un sunto dell'esito dell'ecografia e mi sono persa la milza, ecco

"la milza presenta dimensioni nella norma (DL pari a 100 mm circa)ed ecostruttura parenchimale omogenea"

Per l'anemia il medico di base non ci ha fatto rilevare nulla a dire il vero, ho controllato gli esami dello scorso anno e rispetto a quelli attuali riportava solo il valore MCH a 32,2.Gli altri erano nella norma. Ora mi segno quanto indicato da lei e glieli farò fare privatamente, a volte i medici di base non accettano "suggerimenti" Spero che il gastroenterologo ci prescriva gli esami da lei suggeriti quelli che esplorano l’attività protidosintetica del fegato, altrimenti mi permetterò di chiedere a lei nel dettaglio di che si tratta e li farò fare privatamente.Come ho già scritto mio marito beveva 1 bicchiere di vino a pasto, no super alcolici. La ringrazio anticipatamente, cordiali saluti.
[#9]
Dr. Ludovico Giorgio Tallarico Gastroenterologo, Pneumologo, Specialista in malattie del fegato e del ricambio 161 5
Buonasera, Sicuramente il collega gastroenterologo prescriverà gli esami da me suggeriti;sono quelli che ci permettono di avere un orientamento sulla funzionalità epatica ed emettere una prognosi indipendentemente dal valore delle transaminasi.
Cordialità e Saluti

Dr. Ludovico Giorgio Tallarico

[#10]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dr. Tallarico, secondo la gastroenterologa si tratta di una steatoepatite in verosimile evoluzione fibrotica secondaria a dismetabolismo con effetto collaterale farmaci per dislipidemia, gli ha prescritto :
Fibroscan
controllo GGT, AST, ALT ,FERRITINA ,TRG ,COLESTEROLO
da fare tra 15/20 giorni, poi andare dallo specialista delle dispildemie per farsi rivedere la cura, secondo lei, per il fegato, meglio il fenofibrato che la rosuvastatina. A questo punto le chiederei gentilmente di indicarmi quali altri esami sarebbero da fare, quelli che esplorano l’attività protidosintetica del fegato, perchè mi pare che a parte la Ferritina, gli esami prescritti sono sempre gli stessi già fatti in precedenza. Ovviamente dieta ferrea, a basso contenuto di zuccheri a rapido assorbimento, grassi, alcol.
La saluto cordilamente e la ringrazio davvero tanto !
[#11]
Dr. Ludovico Giorgio Tallarico Gastroenterologo, Pneumologo, Specialista in malattie del fegato e del ricambio 161 5
Buonasera,
Come le ho detto suo marito ha una steatosi epatica (la differenziazione con la steato-epatite è di tipo istologico, non clinico e non dipende dall'aumento delle transaminasi che è comune alle due condizioni). Bisogna indagare per capire se è di tipo alcolico o meno. L'uso e l'abuso di alcool determina, quindi, oltre che steatosi, anche aumento dei trigliceridi, aumento del volume dei globuli rossi (macrocitosi), aumento dei valori del GGT e soprattutto delle AST rispetto alle ALT. Da questa premessa si impone esclusione di alcool. Nel frattempo bisogna valutare ed escludere altre possibilità: determinazione oltre che della ferritinemia anche della ceruloplasmina. Poi farei la determinazione degli autoanticorpi ANA, AMA, ASMA e del TSH, per poi considerare altri approfondimenti. Per valutare lo stato del fegato bisogna determinare il quadro proteico e l'attività protrombinica ed anche per altri motivi una glicemia ed insulinemia. Non consiglio la somministrazione di farmaci specifici nemmeno per i trigliceridi. Dovrebbe stare sotto controllo, per il momento alimentazione libera con pochi grassi saturi e ripetere gli esami tra un mese: oltre a quelli consigliati dal gastroenterologo anche la fosfatasi alcalina, il quadro proteico, la bilirubina frazionata e l'emocromo. Se vuole ci informi al completamento dell'iter diagnostico.
Saluti

Dr. Ludovico Giorgio Tallarico

[#12]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore, siamo molto preoccupati, oggi mio marito si è sottoposto al fibroscan ed i risultato finale è stato .
FIBROSI SEVERA
STIFFNESS KPA 14.0
IQR 0.85

con questo risultato questa fibrosi, può ancora essere reversibile?
Veramente la gastroenterologa che glielo ha fatto, gli ha detto che bisogna che si tenga a dieta e di completare con gli altri esami del sangue che la dottoressa gli ha però detto di fare a inizio del prox mese., per capire da cosa è provocato.... per intervenire effettivamente sulla causa. Mi è venuto in mente che alcuni anni fa gli avevano fatto fare l'esame della ferritina che era quasi il doppio di quanto avrebbe dovuto averla 741, contro il max 400, ma l' endocrinologa non ci aveva dato importanza
A questo punto oltre gli esami che mi ha prescritto la gastroenterologa e quelli che mi ha indicato lei, c'è ancora qualche cosa che possiamo fare?
Grazie ancora per la sua gentilezza, buonasera-
[#13]
Dr. Ludovico Giorgio Tallarico Gastroenterologo, Pneumologo, Specialista in malattie del fegato e del ricambio 161 5
Gentile Utente, la fibrosi può essere anche reversibile se si individua la causa! sono in attesa di vedere gli esami richiesti da oltre un mese. Perché aspettare ancora? Saluti

Dr. Ludovico Giorgio Tallarico

[#14]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottor Tallarico, gli esami sono in programma a fine settimana, appena avrò gli esiti Le farò sapere. Cordiali saluti
[#15]
Dr. Ludovico Giorgio Tallarico Gastroenterologo, Pneumologo, Specialista in malattie del fegato e del ricambio 161 5
Gentile Utente, Sulla scorta dell'ultima notizia anamnestica: ferritina aumentata di due volte qualche anno fa. Per non aspettare altro tempo, faccia fare anche queste altre analisi: transferrina, calcolo della percentuale di saturazione della transferrina oltre la ferritina e la sideremia. Saluti

Dr. Ludovico Giorgio Tallarico

[#16]
dopo
Utente
Utente
Grazie!
[#17]
dopo
Utente
Utente
Dr. Tallarico finalmente ho tutti gli esami :

Esame Risultati U.M. Valori di Riferimento
FERRITINEMIA (plasma)
(Met. Chemiluminescenza)
* 548,80 ng/mL 23,9 - 336
COLESTEROLEMIA TOTALE
(Met. Enzimatico/Colorimetrico)
178 mg/dL Rischio cardiovascolare
progressivo per valori
superiori a 200
COLESTEROLO HDL
(Met. Enzimatico/Colorimetrico)
* 42 mg/dL > 50
TRIGLICERIDI
(Met. Enzimatico/Colorimetrico)
93 mg/dL < 150
AST (G.O.T.)
(Met. Enzimatico IFCC)
50 U/L < 50
ALT (G.P.T.)
(Met. Enzimatico IFCC)
* 65 U/L < 50
GAMMA GT 179 U/L<55
FOSFATASI ALCALINA
(Met. Enzimatico IFCC)
51 U/L <120

EMOCROMO COMPLETO (EDTA) Leucociti 5,52 10^3/mmc 4,5 - 10
Eritrociti * 4,48 10^6/mmc 4,5 -5,9
Emoglobina 14,6 g/dL 13 - 16,5
Ematocrito 44,8 % 40 - 52
MCV * 100,0 fl 78 - 98
MCH * 32,6 pg 27 - 32
MCHC 32,6 g/dL 31 - 37
RDW-CV 12,7 % 11 - 16
Piastrine 150 10^3/mmc 150 - 400
FORMULA LEUCOCITARIA
Neutrofili 40,8 %
Eosinofili 4,7 %
Basofili 0,7 %
Monociti 9,6 %
Linfociti 44,2 %
Neutrofili 2,25 10^3/mmc 1,50 - 6,50
Eosinofili 0,26 10^3/mmc 0,03 - 0,50
Basofili 0,04 10^3/mmc 0,02 - 0,10
Monociti 0,53 10^3/mmc 0,20 - 1,00
Linfociti 2,44 10^3/mmc 1,00 - 3,50
Macrocitosi delle emazie
SIDEREMIA
(Met. Colorimetrico/Ferene)
87 ug/dL 60 - 160
Percentuale di Saturazione della
Transferrina
(Met. Calcolato)
27 % 10 - 55

PT TEMPO DI QUICK
(Met. Coagulativo)
Tasso 95,7 % 70 - 130
I.N.R.(International Normalized Ratio) 1,03 0,8 - 1,2
range terap.in TAO:
da 2 a 3,5 in base alla
patologia
PTT TROMBOPLASTINA PARZIALE
(Met. Coagulativo)
Tempo 30,6 secondi 22 - 34
Ratio 1,06 0,70 - 1,25
FATTORE ANTINUCLEO (FAN)
(Met. IFI)
NEGATIVO (Diluizione 1:80)
Ab ANTI MITOCONDRIO
(Met. IFI)
Assenti Assenti
Ab ANTI MUSCOLO LISCIO
(Met. IFI)
Assenti Assenti
GLICEMIA
(Met. Enzimatico/Esochinasi)
91 mg/dL 74 - 106
INSULINEMIA Basale
(Met. Chemiluminescenza)
4,68 uU/mL 1,9 - 23
BILIRUBINEMIA TOTALE E FRAZIONATA
(Met. Colorimetrico)
Bilirubina Totale 0,54 mg/dL 0,20 - 1,20
Bilirubina Diretta 0,1 mg/dL < 0,50
Bilirubina Indiretta 0,44 mg/dL 0,10 - 0,70

QUADRO PROTEICO ELETTROFORETICO
(Met. Elettroforesi capillare)
Albumina 63,6 % 55,8-66,1
Alfa 1 Globuline 3 % 2,9-4,9
Alfa 2 Globuline * 13,1 % 7,1-11,8
Beta 1 Globuline 5,8 % 4,7-7,2
Beta 2 Globuline 5,2 % 3,2-6,5
Gamma Globuline * 9,3 % 11,8-18,8
A/G 1,75 1 - 2
Proteine totali 6,6 g/dL 6,5 - 8,5
Grafico
CERULOPLASMINA
(Met. Immunoturbidimetrico)
Eseguito presso laboratorio di appoggio
23,0 mg/dL 22 58
ESAME COMPLETO DELLE URINE Esame Chimico Fisico
Peso specifico 1,019 1,010 -1,028
Colore Paglierino -
Aspetto Limpido -
pH 5,5 5,5 - 6,5
Glucosio 0 mg/dL < 10
Proteine 0 mg/dL < 20
Emoglobina 0,00 mg/dL < 0,03
Corpi chetonici 0,0 mg/dL Assenti
Bilirubina 0,0 mg/dL Assente
Urobilinogeno 0,00 mg/dL < 0,20
Nitriti Assenti Assenti
Esterasi Leucocitaria 0,0 Leu/uL Assente
Esame Microscopico del sedimento Nulla da segnalare -
TSH ORMONE TIREOTROPO
(Met. Chemiluminescenza)
1,260 uUI/mL 0,38 - 5,33


Che ne dice dottore? La dottoressa di base ha visto solo i primi esami, quelli del fegato, trigliceridi e colesterolo, e gli ha detto di continuare a non assumere Lipofene Rosuvastatina, ora ha anche sospeso il Pritor 40 per la pressione perchè ha la pressione bassa. La gastoenterologa ci sarà a fine agosto. La doc dice di rifare gli esami a settembre. Grazie di tutto
[#18]
Dr. Ludovico Giorgio Tallarico Gastroenterologo, Pneumologo, Specialista in malattie del fegato e del ricambio 161 5
Buonasera, Con le analisi praticate sono state escluse alcune patologie, comunque Il profilo biochimico è migliorato. forse perché suo marito, sensibilizzato dal problema sta seguendo delle norme igienico-dietetiche più consone. Alcune analisi consigliate non sono state praticate ma non erano proprio indispensabili. Faccia buone vacanze e poi ci aggiorneremo a Settembre. Cordialità

Dr. Ludovico Giorgio Tallarico

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio