Utente
Buongiorno dottori,

Visto che il mio medico di base non ne vuole sapere di farmi fare esami strumentali io provo a chiedere qui una mano.

Sono un ragazzo di 20 anni, 79 kg per 183 cm.
Negli ultimi mesi ho avuto vari disturbi: astenia, feci molli (il colore è normale, ma forma e consistenza variano molto: alcune volte hanno forma e consistenza normali, altre volte si tratta di feci poltacee e molto morbide, altre volte ancora in pezzetti piccoli), nausea, inappetenza molto forte.

Apro ora un grosso inciso.
Sono stato costretto dai miei genitori ad andare dallo psichiatra perché ho iniziato a soffrire di ansia molto forte legata ad ipocondria.
Negli ultimi mesi ho temuto di avere nell'ordine: covid (smentito dal sierologico), fibrosi cistica, tumore al testicolo e ginecomastia (smentiti da ecografie), tumore al colon e allo stomaco (smentiti da due gastroenterologi, i quali sono propensi per il colon irritabile), melanoma e linfoma (per un piccolo nodulo che avevo sotto all'orecchio e che poi è andato sgonfiandosi fino a sparire). Sono quindi in cura con lo Xanax per placare la mia ansia; il mio psichiatra sta valutando anche l'inserimento di un serotoninergico tipo il Daparox perché secondo lui c'è un principio di depressione.

Torniamo a noi. Sono stato prima dal mio medico di base che mi ha prescritto i seguenti esami del sangue: emocromo completo con formula, creatinina, glicemia basale, transaminasi ossalacetica, transaminasi piruvica, proteina c reattiva ed esame delle urine completo. Avevo il terrore di fare gli esami. Per fortuna tutti i valori indagati sono nella norma e il mio medico dice che sono esami del sangue perfetti.


Sono stato successivamente dal medico per chiedere delucidazioni sui miei "disturbi" intestinali facendo riferimento a tumori del tratto digestivo e alla fibrosi cistica: secondo il mio medico di base le mie feci non hanno nulla che non va e la mia inappetenza è dovuta a tutta l'ansia che ho addosso. Per farmi "contento" e tranqullizzarmi mi ha prescritto un banalissimo esame chimico e fisico delle feci (potere digestivo), la calprotectina fecale, l'esame colturale per le salmonelle e il test del sudore. Aspettare gli esiti degli esami è stato un inferno (pensavo che l'esame chimico e fisico indagasse il sangue occulto, mentre invece non c'era traccia nell'esito della ricerca del sangue nelle feci), alla fine tutto nella norma.

Pensavo di calmarmi e che passasse tutto, ma così non è stato. Prendendo lo Xanax per due settimane sono stato bene, tutte le preoccupazioni se ne sono andate e mi ricordo che mi era anche tornato l'appetito. Ma scalando lo Xanax è tornato tutto come prima.

Mi è ritornata la stanchezza e ieri sera dopo una cena di sushi ho avuto per la prima volta in vita mia acidità di stomaco e reflusso, ero preoccupatissimo di vomitare. Stamattina ho fatto feci nastriformi e sono nel panico. E' normale che in questa situazione nessuno mi faccia fare una colonscopia o una gastroscopia?

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lei deve essere seguito da uno psichiatra per i suoi problemi.
Dal punto di vista gastroenterologico non vedo alcun motivo di continuare a fare esami.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Scusi se rispondo solo ora dottore ma mi ero perso la notifica.

Mi è anche venuto in mente che 3 anni fa ero stato male (nausea, pallore, vomito) dopo una lezione in laboratorio a scuola. Ero andato in infermeria e la professoressa mi aveva detto che magari accidentalmente ero venuto a contatto per ingestione con una sostanza tossica. Ma da lì a due ore son stato bene e mi hanno detto di stare tranquillo.

Ne avevo parlato con il mio medico elencando tutte le sostanze con cui ero stato a contatto durante l'esperienza in laboratorio. Mi ha rassicurato dicendomi che c'erano delle sostanze potenzialmente nocive e tossiche per ingestione, ma niente di cancerogeno e che comunque dato che stavo bene non c'era bisogno di fare altro.

Non è che questo incidente può avermi provocato un tumore dello stomaco o del fegato?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Spero che lei stia scherzando.........
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
No non scherzo, ma posso capire che da fuori il mio stato di allarme faccia quasi ridere... In ogni caso la ringrazio per la disponibilità e la pazienza. Sto cercando di curare per bene la mia ansia.
Mi scusi per il disturbo.

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno dottore. Scusi se la disturbo nuovamente. Vorrei solo sapere se è possibile soffrire di anemia sideropenica senza avere valori di emoglobina ed ematocrito carenti.

Io ho i seguenti valori: emoglobina 16 e ematocrito 48. Tuttavia manifesto molti sintomi di anemia sideropenica: mancanza di appetito, capelli fragili che cadono, stanchezza... E poi è un sintomo del tumore allo stomaco. Dovrei indagare i livelli di ferro?

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno dottore. Ho provato a scriverle nel weekend, ma immagino che ovviamente non potesse rispondere. Vorrei solo sapere se è possibile che io abbia una carenza di ferro conclamata (per la mia stanchezza, perdita di appetito, perdita di capelli ecc ecc) pur non essendo anemico dagli ultimi esami del sangue fatti un mese e mezzo fa... Ho paura che io stia perdendo sangue da qualche parte nello stomaco e che questo non sia stato evidenziato dai miei esami del sangue.

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Per saperlo basta fare un prelievo per Sideremia, Ferritina e Transferrina.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Quindi è possibile avere perdite ematiche senza avere livelli di emoglobina ed ematocrito bassi? Io sto letteralmente cadendo in un baratto di paura, a 20 anni so che è raro un tumore dello stomaco o del colon, il mio gastroenterologo dice che è impossibile e che non devo fare nessun esame ma io così non riesco più a vivere.

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si faccia aiutare da uno psicologo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
Certo, ha ragione ed è quello che sto facendo. Ma l'ansia e la paura (o la depressione) possono dare tutto ciò? Quali sono le possibilità che un ragazzo di 20 anni abbia un tumore allo stomaco con tutta questa sintomatologia?

[#11] dopo  
Utente
La prego dottore, sto qui che sono uno straccio. Non sento più nulla, non ho più interesse verso nessuna cosa, mi sento morire dentro. Questo è l'inferno in terra.