Utente
Buongiorno, da quasi un anno soffro di brevi fitte pungenti al petto.
All’inizio erano in zona sterno ed alla pressione si acutizzavano.


Ho eseguito
* ecg Ok
* ecoCardio ok,
* rx tubo digerente (regolare transito esofageo, cardias in sede, stomaco a uncino di regolare rilievo mucoso, esente da lesioni parietali, non evidenti reflussi gsstroesofagei, piloro pervio, buona distensione del bulbo duodenale).

Poi si sono localizzate in varie zone del petto centro-sx e costato sx.

* rx torace (pinzature pleuriche sovrabasali in esiti a sinistra)
* gastroscopia (presenza ernia iatale da scivolamento di 3cm, senza segni di esofagite da reflusso.
Stomaco normoconformato, a pareti elastiche e ben distensibili, non lesioni della mucosa, presenza di ristagno biliare inc cavità, piloro pervio, normale aspetto bulbo e duodeno.
Helicobater assente.
Lembi superficiali di mucosa gastrica del passaggio corpo-antro sede di modesta iperplasia foveolare).

* test sierologico COVID: igG e igM negativo

Il medico di base inizialmente diceva che erano dolori intercostali di stress/ansia, poi possibile gastrite, poi da ernia iatale e ora certamente sintomi da post-COVID fatto da asintomatico (preciso che non ho avuto sintomi riconducibili e avendo test negativo lo escluderei).


In settembre ho fatto fisioterapia e questo ha rimosso fastidì laterali al costato e petto superiore sx che penso fossero muscolari, seguo una dieta che esclude cibi acidi, caffè, te... non mangio carne...

Ma puntualmente ogni giorno tornano questi fastidì centro petto in momenti diversi della giornata, a stomaco vuoto o pieno... assumo all’occorrenza gaviscon e sembra aiutare seppur momentaneamente...

Chiedo vs parere e consigli su cosa può essere la causa, il non sapere amplifica certamente i sintomi.


Grazie

[#1]  
Dr. Fausto Lella

20% attività
8% attualità
0% socialità
MERATE (LC)
PONTE SAN PIETRO (BG)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2008
Dovrebbe trattarsi di Malattia da Reflusso Gastroesofageo senza lesioni all'EGDS e cioè la famosa NERD 8 dall'inglese Non Esophagitis Reflux Disease.
Come da linee guida internazionali dovrebbe fare una terapia iniziale tipo Test and Treat; nel senso che lei dovrebbe assumere una compressa di Pantoprazolo 40 mg 1 cpr 1/2 ora prima di colazione x 4-5 gg, se i sintomi spariscono deve proseguire x 8 settimane.
Se invece non c'è beneficio dopo quei primi gg del test, deve assolutamente eseguire una pH-impedenzometria esofagea 24 h e una manometria esofagea , per studiare la qualità del reflusso ( acido e/o alcalino, e/o misto ) e la regolare funzione peristaltica dell'esofago
Dr. Fausto Lella