Utente
Buongiorno dottori,
Vi scrivo per chiedervi gentilmente un consulto essendo abbastanza preoccupata dell'esito della mia gastroscopia.

Circa un mese fa mi è stato prescritto Augmentin e Tachipirina per curare una brutta otite, che ho preso per 6 giorni assieme alla mia normale terapia (1/2 TRIATEC 5mg, 1/2 Zyloric per glomerulonefrite e 12mg Deltacortene per problemi reumatologici).
Verso la fine della terapia di Augmentin ho iniziato ad accusare forti dolori allo stomaco che prima mi hanno portato a nausea e inappetenza (per ca 6 gg) e poi anche conati e rigurgiti bianco-gialli (per ca 6 gg).
Mi sono quindi rivolta ad un medico internista che dopo una visita ha accennato ad una possibile intossicazione da farmaci e mi ha prescritto Peptazol 40mg al mattino e Riopan dopo pranzo e dopo cena per due settimane.
Ha inoltre prescritto una gastroscopia e esami del sangue.
Gli esami del sangue non hanno evidenziato particolari anomalie secondo il mio medico di base (gli unici valori segnalati sono paratormone a 86 e ferritina a 280).

Attualmente a distanza di ca 3 settimane dall'assunzione di Peptazol permane una accentuata astenia, eruttazioni e sensazione di fame dopo i pasti (che sono molto leggeri e ridotti), nodo alla gola e tosse secca in alcuni momenti (se mi sdraio e a volte quando parlo).
Venerdì scorso ho effettuato la gastroscopia e questo l'esito:
"Esofago regolare per calibro e mucosa di rivestimento.
Linea z posta a 40cm dalla arcata dentaria.
Giunzione esofago-gastrica in sede, coincidente con il restringimento diagrammatico.

Stomaco regolare con plicatura normale e pareti distensibili.
La mucosa dell'antro è del corpo gastrico presenta una marezzatura iperemica: si eseguono biopsie dell'antro e dell'angulus ed al corpo gastrico.

Non lesioni al fondo gastrico con manovra di retrovisione strumentale.

Piloro previo, facilmente superabile dallo strumento endoscopico.

Bulbo duodenale regolare rivestito da mucosa rosea.
Seconda porzione duodeno come di norma.

CONCLUSIONI: quadro endoscopico compatibile con gastropatia eritematosa.
Istologia in corso.
"
Posso gentilmente chiedervi un parere sull'esito della gastroscopia in attesa dell'esame istologico?
Ho letto che gastropatia può essere un insieme di cose come gastrite ma anche lesioni più gravi come cancro.

Sono preoccupata data anche la mia attuale sintomatologia.

Vi ringrazio molto
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Verosimilmente solo leggera gastrite.
Il quadro non spiega i suoi sintomi.
Ne parli con il curante.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore per la sua risposta e rassicurazione sull'esito della gastroscopia.
Volevo aggiungere che a seguito del l'otite avevo fatto una visita dall'otorino che mi ha effettuato una endoscopia dal naso fino a laringe, faringe e corde vocali senza evidenziare nulla. Inoltre mi è stata fatta una ecografia alla tiroide e collo e anche quella non evidenziava anomalie.
Aggiungo infine che a settembre avevo fatto un eco all'addome superiore per un controllo di una piccola iperplasia modulare al fegato (accertata nel 2013) e non aveva evidenziato nulla se non un piccolo calcolo alla colecisti.
Gli esami del sangue fatti una settimana fa anche con GGT, ALT e AST vanno anche bene.
Essendo attualmente il mio medico curante in ferie, posso gentilmente chiederle a cosa possono essere riconducibili i miei sintomi se non alla lieve gastrite evidenziata dalla gastropatia? Potrebbe darmi qualche indicazione?
La ringrazio molto.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Dovrei visitarla......
In ogni caso anche il calcolo può dare questi sintomi.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia