Utente 105XXX
Buonasera dottori,
sono 8 mesi che sofro di tutti i sintomi del Colon Irritabile (a parte il risveglio per i dolori e febbre bassa nella prima settimana). Ho eseguito diversi esami dove, secondo mio GE, ho solo il Colon irritabile. Vorrei per favore le vostre opinioni perche ho paura della sotto valutazione del problema. Vi riporto i risultati piu importanti (niente sangue oculto,celiachia,vermi, etc etc).

Fatta la colonscopia: INSERZIONE DELLO STRUMENTO SINO AL CIECO IN CONDIZIONI DI BUONA PULIZIA INTESTINALE. VALVOLA IC REGOLARE. SI SPLORA L'ILEO TERMINALE CHE APPARE PRIVO DI LESIONI (BIOPSIE). ASSENZA DI LESIONI IN TUTTI I SEGMENTI ESPLORATI. SI ESEGUONO BIOPSIE RANDOM LUNGO TUTTO IL COLON PER ESCLUDERE COLITE MICROSCOPICA. RETTO NELLA NORMA. INTENSA CONGESTIONE DEL CIRCOLO EMORROIDARIO.

BIOPSIE: ILEO, FLOGOSI CRONICA FOCALMENTE EROSIVA E IPERPLASIA LINFOFOLLICOLARE
COLON, FLOGOSI CRONICA LIFOPLAMACELLULARE CON DICRETA QUOTA DI MUCIFAGI E RARI EOSINOFILI, LIEVE EDEMA DELLA LAMINA PROPRIA E FOCALE RAREFAZIONE GHIANDOLARE.
RETTO: POLIPO IPERPLATICO IN MUCOSA COLICA SEDE DI FLOGOSI CRONICA LINFOPLAMACELLULARE CON DICRETA QUOTA DI MUCIFAGI.

---- RMN ----

RM ADDOME SUPERIORE E INFERIORE SENZA E CON CONTRASTO

Esame eseguito mediante acquisizioni sui piani ortogonali con sequenze ad eco variabile prima e dopo somministrazione endovenosa di mezzo di contrasto paramagnetico pervia introduzione per os di 1500 ml di mezzo contrasto negativo.
Quesito clinico: sindrome intestino irritabile.
L'indagine RM documenta area di alterato segnale a livello della regione ileo-ciecale - ultima ansa ileale che si estende per un tratto di circa 14 cm.
Si associa minimo ispessimento di parete avente diametro di circa 2mm:
tali rilievi appaiono non di univoca
interpretazione (processo flogistico su base acuta-cronica.?).
Nel contesto del grasso periviscerale adiacente concomitano alcuni piccoli subcentimetrici linfonodi.
Minima falda fluida in pelvi.
Asse spleno-portale pervio.
Vie biliari intra e extraepatiche non dilatate.
non tumefazioni patologiche in pelvi.
Non significative tumefazioni linfonodali in sede addominale e retroperitoneale.
Al passaggio toraco-addominale pur con i limiti della metodica Rm non si riscontrano alterazioni di segnale di significato patologico.
Non versamento pluerico
Non alterazioni osteostrutturali di significato patologico a carico dei segmenti scheletrici esaminati.

Vi ringrazio

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
L' esito dell' esame endoscopico appare compatibile con la diagnosi, cosi' come la rmn che in genere non viene eseguita per porre questa diagnosi ma in questo caso descrive reperti aspecifici.La diagnosi finale tuttavia è possibile solo personalmentre e quindi credo corretto affidarsi a chi la segue. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 105XXX

La ringrazio
la vorrei porre una domanda: un spessore di 2mm all'ileo è fuori norma? Se si, ho un Crohn ileo-ciecale?



[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In sintesi, no e no.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente 105XXX

Buongiorno Dr. Favara,

dalle mie ultime analisi di sangue emerge una carenza di Ferro e Rame. La carenza di Rame mi sembra proprio strana e vorrei capire se e' dovuta a un probabile problema di malassorbimento. Il mio valore e' 57 mentre il minimo normale e' 70.
Penso che la carenza di ferro dipenda dalla carenza di Rame. B12 e Folato sono nella norma.
Come posso sapere se ho malassorbimento? i test per la celiachia sono negativi.
Vi ringrazio

[#5]  
Dr. Marco Marino

20% attività
8% attualità
4% socialità
UDINE (UD)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2005
In una donna mestruata valori diminuiti di ferro rientrano nella normalità. Il rame di solito può diminuire in accordo alla riduzione del ferro anche se devo dire che è veramente raro che si dosi il rame visto che non ha un grosso significato clinico. Inoltre le persone a rischio di carenza sono quelle che consumano grandi quantità di fruttosio o antiacidi, e quelle che assumono da molto tempo dosi massicce di vitamina C