Utente 139XXX
da recentissimi esami del sangue ho avuto questi esiti :
fosfatasi alcalina (alp) 356
fosfatasi alcalina ossea 124.5
Da densitometria ossea ( dexa ) i valori T-score elevato 3.2 e B.M.D 0.72
questi valori così alti possono dipendere dall'osteoporosi ?
Ho preso per lunghi periodi farmaci antifiammatori (Fans) e sono stato operato di ernia discale 2 volte a livello L5-S1 , attualmente RMN evidenzia un ernia discale a livello L4/L5.
posso avere qualche delucidazione ??
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, la fosfatasi alcalina è praticamente ubiquitaria: ossa, fegato, intestino, rene,leucociti e placenta( ma a noi quest'ultimo non interessa).
La fosfatasi alcalina di provenienza ossea è un suo isoenzima ed aumenta per diverse causa: nella guarigione di fratture ossee, nel morbo di Paget,nell'iperparatiroidismo etc. Problemi di osteoporosi, sono possibili in donne in post-menopausa, in pazienti con prolungate cure con corticosteroidi, in pazienti con aumentata produzione di ormone paratiroideo che ne aumenta il riassorbimento ( detto in modo semplice)ed in alcune neoplasie ossee. Indubbiamente , anche se i valori non sono eccessivamente elevati, si deve sottoporre ad alcune indagini:emocromo,ast,alt,ggt,ves,pcr.etc, idrossiprolinuria,calciuria nelle 24h e calcemia,PTH ed rx cranio( eventualmente), scintigrafia ossea. Ma tutto non può prescindere da un buon esame clinico ed anamnestico e naturalmente procedere per gradi. Rimango a sua disposizione. Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#2] dopo  
Utente 139XXX

La ringrazio per la sua cortese risposta
e allego tutti gli esami fatti in qs giorni.
Attendo sue notizie
Cordiali saluti




RBC globuli rossi 5.06
HGB emoglobina 14.9 g/dl
HCT ematocrito 42.7
MCV volume eritrocitario medio 84.4
MCH Hgb globulare media 29.5
MCHC conc. Hgb glob. media 35.0
RDW curva dist. globuli rossi 13.7
PLT piastrine 269 x10
MPV vol. piastrinico medio 8.6 fl
PDW curva distr. piastrinica 16.0
WBC globuli bianchi 5.8 x10^3
Neutrofili 56.7
Neutrofili 3.29 x10^3/microl
Linfociti 31.2
Linfociti 1.81 x10^3
Monociti 7.33
Monociti 0.43 x10^3/
Eosinofili 4.4
Eosinofili 0.26 x10^3/microl
Basofili 0.4
Basofili 0.02 x10^3/microl
B-VES 2 mm/h 2 - 37

CHIMICA CLINICA
P-GLUCOSIO 101 mg/dl

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

P-AST 22 U/l 14 - 50
P-ALT 29 U/l 11 - 60
P-FOSFATASI ALCALINA (ALP) 395 U/l
P-CREATININA 0.94 mg/dl
P-CALCIO 9.7 mg/dl
P-FOSFATO INORG. 2.5 mg/dl
P-PROTEINE TOTALI 7.2 g/dl
U-CALCIO 284 mg/24h

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

CHIMICA CLINICA - IMMUNOMETRIA
S-PTH (Paratormone) 41.0 pg/ml
S-25 OH VITAMINA D 20.7 ng/ml Sufficienza:

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


IMMUNOMETRIA E PROTEINE
S- ELETTROFORESI DELLE PROTEINE
Proteine totali 72.0 g/l
Rapporto Albumina/Globuline 1.67
Albumina 45.07 g/l
Zona Albuminica 62.6
Zona Alfa 1 4.0
Zona Alfa 2 9.3
Zona Beta 8.8
Zona Gamma 15.3



§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Diuresi : 1650 in 24 Ore

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Fosfatasi separata :

fosfatasi alcalina (alp) 356
fosfatasi alcalina ossea 124.5






[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, complimenti per la pazienza nel trascrivere tutti gli esami. Sembrerebbe un lieve aumento del calcio urinario, ma assolutamente non significativo . Il paratormone nella norma (anche se ci sono piccole differenze nei vari laboratori).Comunque i valori da lei riferiti non sono assolutamente valori preoccupanti.L'uso dei FANS , non dà problemi ossei come potrebbero sicuramente arrecarli l'uso di terapia con cortico-steroidi per lungo tempo.Le sue analisi non mostrano assolutamente valori preoccupanti.Mancano solo i valori degli ormoni tiroidei, ma non ritengo siano importanti.Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#4] dopo  
Utente 139XXX

La ringrazio ma non è stata pazienza, ma un semplice copia -incolla, ho solo cancellato i valori di riferimento di cui lei può esserne a conoscenza.
Posso rimanere tranquillo che non ci sono patologie ossee invalidanti.
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, potrà ripetere gli esami in seguito e sottoporsi ad un controllo clinico, così per valutare anche a distanza di tempo la stabilità dei valori.Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#6] dopo  
Utente 139XXX

Grazie Dott. Pascucci
Le Auguro Buone Feste

[#7] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Grazie a Lei e ricambio gli auguri.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#8] dopo  
Utente 139XXX

Egregio Dottor Pascucci
questa mattina mi hanno prescritto la Scintigrafia Ossea
da effettuare al più presto ( data presunta 4 gennaio 2010)
se non erro non è un esame per l'accertamento della metastasi ossea ?? La mia fosfatasi alcalina è elevata, lei mi dice che i miei esami non mostrano valori preoccupanti
a questo punto mi sorge spontanea la domanda : c'è qualcosa di cui preoccuparsi ? Lei non mi aveva risposto già alla mia domanda di venerdi sera riguardo a patologie invalidanti.
Potrebbe dirmi qual'è la situazione ?
Cordiali saluti

[#9] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, la scintigrafia ossea l'avevo menzionata in una delle mie risposte come indagine da eseguire e per la fosfatasi alcalina le avevo illustrato (molto succintamente)in quali organi o tessuti fosse presente e significativo un suo aumento.E' chiaro che si deve procedere per gradi senza tralasciare niente, compresi altri esami emato-chimici. Tutte le sue analisi sono buone, ma come già detto, eccetto la fosfatasi alcalina.La scintigrafia ossea potrà fornirci ulteriori e più precise risposte.Le avevo anche detto che tutto non può prescindere da un buon esame clinico ed anamnestico e che solo con il completamento delle indagini sarebbe stato possibile avere un quadro più preciso. E' inutile allarmare e far preoccupare una persona senza avere tutto completo.Lei già parla di patologie invalidanti, cosa che non si può assolutamente dire ,non esistono solo delle patologie tumorali ossee "invalidanti" che danno aumento della fosfatasi alcalina.Completi il suo iter diagnostico, senza tralasciare niente, avrà una diagnosi ed una terapia mirata al suo problema.Rimango a sua disposizione.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#10] dopo  
Utente 139XXX

La ringrazio
farò come mi ha consigliato.
Cordiali saluti

[#11] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Spero risolva presto, comunque ci tenga informati. Cordiali saluti anche a lei.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#12] dopo  
Utente 139XXX

Ho fatto una risonanza magnetica dove si evidenzia in modo molto preciso fusione dei somi di D9 e D10 lievemente allargati con diffusa alterazione di segnale estesa all'arco posteriore, caratterizzata da foci sparse di iperintensità in T1 e T2 come per accumuli di grasso della spongiosa.Il pattern può essere compatibile con il sospetto clinico.

La risonanza magnetica è stata richiesta per sospetto morbo si Paget, confermato con questa risonanza e confermato dalla scintigrafia ossea fatta stamattina.( visto che queste cose erano già presenti in risonanze magnetiche precedenti del 1995, del 2002, del 2004 e del 2009..... precedenti a quella sudescritta e nessun medico si è accorto di nulla.. bastava leggere i referti degli esami fino alla fine )
La mia domanda è :
c'è una terapia che si possa fare per limitare i danni è una terapia che deve essere fatta giornalmente o ci sono terapie cicliche ?? Le auguro buon anno e rimango in attesa di una sua risposta

[#13] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, la cosa più importante, quando c'è un problema è quello di conoscere con chi o con cosa si ha a che fare.Non potevo darle delle risposte certe prima che lei avesse eseguito tutti gli esami: scintigrafia ossea in primis. C'è molto da fare anche per una patologia, a dir del vero, non frequente , come il m. di Paget. Innnazi tutto vanno individuate le parti ossee interessate al problema, poi valutare l'andamento ( ci sono dei marcatori del riassorbimento osseo) e soprattutto valutare i sintomi clinici correlati. Non tutti i "segmenti" ossei vengono colpiti e non tutti allo stesso modo. Talvolta possono essere interessati soltanto pochi di essi o uno solo e con limitata sintomatologia dolorosa ( non costantemente presente). Oggi vi sono diversi farmaci per ridurre di molto il riassorbimento osseo come i bi o difosfonati ed in studio altri, che danno, come dicevo, ottimi risultati.Questi farmaci possono essere somministrati quotidianamente alle dosi terapeutiche e per qualche tempo( di solito mesi), fino a tenere sotto controllo il riassorbimento osseo ed altri problemi legati a tale "stato".Comunque, non è la regola la presenza di sintomatologia algica ed altre manifestazioni del m. di Paget, ma è comunque una patologia da seguire nel tempo.Le invio i miei più cordiali saluti e soprattutto la raccomandazione di non lasciarsi intimorire nè di sentirsi "etichettato"da una "definizione" da uno "stato" ,da una "condizione" diversa dal "normale", in questo caso dal "m. di Paget", e di eseguire i controlli e le terapie del caso.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#14] dopo  
Utente 139XXX

Egregio Dott.Pascucci, la ringrazio per la sua risposta, vede i miei dolori quasi quotidiani vanno dall'intorpidimento della gamba ( maggiormente dx) a un dolore della schiena a livello dorsale D9/D10, e a questi mi ci sono abituato visto che sono annni che ne soffro, non mi hanno al momento impedito di fare una vita quasi normale
dopo i miei 2 interventi di ernia discale cerco sopratutto di non sollevare nessun tipo di peso, di prestare molta attenzione a come mi muovo. Mi farebbe estremo piacere sapere che seguendo una terapia adeguata possa continuare a camminare anche in montagna, certo non scalate, ma andar per sentieri con difficoltà lievi. i bi o difosfonati possono anche alleviarmi i dolori che ho alla/e gambe ?
La ringrazio, le farò sapere l'esito esatto della scintigrafia la prossima settimana al ritiro del referto scritto.
Cordiali saluti

[#15] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, contiuni nella sua normale vita e non trascuri assolutamente i suoi interessi.Rimangono i problemi che aveva con la sua ernia, un pò con i suoi dolori.... Spesso ci si deve un pò adattare ad una nuova condizione, scendere un pò a dei compromessi che talvolta non sono difficili o terribili. La diagnosi di m. di Paget, non è e non deve essere assolutamente un motivo o il motivo di cambiare la propria vita, assolutamente no.La vera limitazione di un uomo è il pensare di averne una e poi è inutile fasciarsi la testa prima... Dovrà seguire nel tempo l'andamento di tale patologia ed in caso di dolore trattarlo con gli antiinfiammatori, come magari ha già fatto per il problema precedente. Vanno individuati i "punti deboli" eventuali ed iniziare una terapia adeguata ( difosfonati o ranelato di stronzio anche se per quest'ultimo non conosco applicazioni a lungo sul Paget, vit d , calcio etc) che sicuramente avrà i suoi effetti positivi, come dimostrano numerosi studi clinici.Sicuramente non deve tralasciare le camminate per i sentieri, un pò di attività fisica giova sicuramente.Rimango a sua disposizione, in attesa di sue nuove.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#16] dopo  
Utente 139XXX

Le copio il referto della scintigrafia ossea :
Al controllo odierno, reperti scientigrafici sostanzialmente sovrapponibili a quelli del precedente esame del 1995
intensa ipercaptzione dei somi D9 e D10 comprese le strutture posteriori ( quadro compatibile con Paget poliostotico )
Domani ho la visita con la dottoressa che mi segue.
Cordiali saluti

[#17] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Grazie per mettermi al corrente degli esami da lei svolti.
Segua i consigli della collega che le darà indicazioni precise sull'iter terapeutico da seguire.Rimango sempre a sua disposizioni con la raccomandazione di proseguire questo suo cammino con la massima serenità e forza d'animo.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#18] dopo  
Utente 139XXX

Egregio Dottor Pascucci, la collega mi ha proposto di fare 2 flebo di NERIDRONATO credo si tratti di difosfonati.
Saranno fatte nelle giornate di martedì e mercoledì secondo la programmazione effettuata. Volevo sapere ci sono effetti collaterali conosciuti di questo farmmaco??
Hanno una efficacia abbastanza veloce o è una cosa soggettiva di come risponde l'organismo??
Cordiali saluti

[#19] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
No, non hanno effetti collaterali significativi ed è comunque una terapia che da buoni risultati.Ci potrebbero essere a lungo termine degli effetti della terapia, ma non sono assolutamente frequenti ed inoltre, per ora, è la sola terapia conosciuta. Non ho una casistica e studi sul ranelato di stronzio ( osseor ad es) sul paget, ma può chiedere allo specialista che la segue.Può passare alla terapia per via orale in seguito. Le porgo i miei più cordiali saluti e naturalmente rimango a sua disposizione.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#20] dopo  
Utente 139XXX

Egregio Dott. Pascucci come le dicevo ho fatto le 2c flebo di Neridronato, mi hanno provocato mal di testa, dolori diffusi in tutto il corpo, e stamane dolori accentuati sulla parte maggiormente segnata D9 e D10. E' possibile che questi effetti durino per parecchi giorni finche il farmaco non inizia a fare il suo effetto?? E' possibile che abbiano accentuato i dolori?? L'effetto del Neridronato tra quantto di dovrebbe iniziare a sentire?
Grazie
Cordiali saluti

[#21] dopo  
Utente 139XXX

Egregio Dott. Pascucci come le dicevo ho fatto le 2c flebo di Neridronato, mi hanno provocato mal di testa, dolori diffusi in tutto il corpo, e stamane dolori accentuati sulla parte maggiormente segnata D9 e D10. E' possibile che questi effetti durino per parecchi giorni finche il farmaco non inizia a fare il suo effetto?? E' possibile che abbiano accentuato i dolori?? L'effetto del Neridronato tra quantto di dovrebbe iniziare a sentire?
Grazie
Cordiali saluti

[#22] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Per il mal di testa e per i dolori può prendere un antiinfiammatorio, sempre dopo i pasti. Penso che in seguito assumerà il farmaco per via orale e non avrà più questi fastidiosi dolori ( oltretutto è proprio l'alendronato a far diminuire i dolori causati dalla patologia). Le consiglio una buona attività fisica ( anche moderata) ed una corretta alimentazione. Come detto sopra, non si lasci prendere psicologicamente dalla malattia, dalla diagnosi di m.di Paget, ma continui con la sua vita normale, non tralasciando il tempo libero e tutto ciò che faceva prima!! Le porgo i miei più cordiali ed affettuosi saluti e rimango a sua disposizione.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#23] dopo  
Utente 139XXX

Egregio Dott.Pascucci, dopo 2 mesi dalla terapia con Neridronato, mi sono ricomparsi i dolori. Stessi sintomi di prima, niente di diverso. E' possibile che questa terapia duri così poco? Al momento sto prendendo Dicloreum da 150mg
Lyrica da 75mg e Tachipirina da 500 3 volte al giorno, in attesa di ulteriori esami e di un controlla da parte del medico che mi ha in cura. Non sono molto contento come può ben immaginare. Due mesi sono un pò pochini.
Ho ripreso ad andare in palestra per 2 volte a settimana, facendo degli esercizi blandi, oltre che camminare quasi regolarmente un ora al giorno e forse qualche volta di più
Cosa ne pensa ?
Cordiali saluti

[#24] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile signore,si dovrà trovare altra soluzione, non può assumere sempre Lyrica e paracetamolo. L'alendronato lo ha sospeso? Ha chiesto per il ranelato di stronzio? Assuma comunque VIT E e VIT C, come antiossidanti, può aiutare leggermente.Una buona attività fisica aiuta di certo.La saluto cordialmente ed attendo notizie.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#25] dopo  
Utente 139XXX

Egregio Dottor Pascucci, sto prendendo Dicloreum Lyrica nuovamente da alcuni giorni (4) e paracetamolo sempre da 4 gg. L'aledronato l'ho fatto in due soluzioni da 100ml in infusione ( 2x 100) in due giornate. Attualmente assumo Natecal D3 1 cmp al dì e Dibase 10000 20gocce una volta a settimana. Devo vedere lo specialista martedì mattina, ma avendo trovato in lei un ottimo consulente chiarificatore
mi sono permesso di disturbarla.
Questo è il quanto.
Cordiali saluti

[#26] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile signore, va bene il natecal d3, è un buon farmaco. Per il resto, dovrebbe avere giovamento, riduzione della sintomatologia, altrimenti si dovrebbe vedere un'alternativa. Abbiamo notato, nell'osteoporosi, nelle fratture sia patologiche, sia traumatiche ottimi risultati con il ranelato di stronzio, pur essendo patologie diverse, potrebbe dare, anche nel Paget buoni risultati. Chieda allo specialista che l asegue.
Cordiali saluti e buona domenica.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#27] dopo  
Utente 139XXX

Egregio Dott.Pascucci, spero sia ancora tra questi medici e possa aiutarmi. Dopo l'ultima volta che abbiamo scambiato messaggi in questo forum, volevo chiederle ancora qualcosa. A giugno 2010 sono stato poi operato di ernia discale L4-L5 con il laser a San Benedetto del Tronto dal Dott. Tassi, il decorso post operatorio e la convalescenza sono andati piu che bene: Ho praticamente ripreso le mie camminate con moderazione, ho ripreso la mia vita quasi di sempre, visto che anche il Paget mi lasciava in pace. Ora a distanza di mesi si sono ripresentati i dolori alla dorsale D9-D10 e l'intorpidimento delle gambe con dolore sotto i glutei e lungo le stesse. Sono stato trattato con Sirdalud da 2 mg e sembra vada lentamente migliorando la situazione. da una recente indagine i valori della fosfatasi alcanina sono passati da 58 di gennaio a 62 attuali: Quello che vorrei sapere è questo : a distanza di un anno l'effetto del neridronato è svanito è possobile che il Paget si sia risvegliato, i dolori alla dorsale possono premere a distanza sulla colonna e schiacciare lo sciatico e di conseguenza l'intorpidimento alle gambe ? Con questi valori di fosfatasi e l'aumneto anche solo di 4 punti a distanza di un mese e mezzo richiede un ulteriore ciclo di neridronato a suo parere ? Dovrei fare una visita ortopedica, ma visto il miglioramento non so se vale la pena farla, in assenza di sintomi dolorosi evidenti, tanto vale aspettare il prossimo episodio acuto e andare al pronto soccorso e far valutare in quella sede la sintomatologia.
In attesa di una sua sempre gradita risposta le porgo i miei piu cordiali saluti

[#28] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
i sintomi sono da compressione di una radice nervosa da probabile protrusione discale con la presenza di parestesie e dolore. La fosfatasi alcalina è di poco aumentata, ma l'assunzione di alendronato, non và completamente sospesa e la sua assunzione và valutata nel tempo.Se dovessero continuare i problemi legati all'ernia discale, potrebbe prendere in considerazione dei cicli di fisioterapia, oltre alla terapia farmacologica.


Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#29] dopo  
Utente 139XXX

Buongiorno allora lei dice che può essere una recidiva dell'ernia che provoca queste parestesie e dolore?
L'assunzione di neridronato o aledronato può essere un ciclo annuale secondo lei, visto che con 2 infusioni sono stato bene senza dolori per un anno intero, a parte quelli dovuto alla discopatia. L'assunzione di sirdalud o dicloreum deve continuare al bisogno o si devono fare dei cicli di trattamento.
Buona giornata

[#30] dopo  
Utente 139XXX

Buongiorno Dott. Pascucci ho fatto una flebo di Zoledronato
settimana scorsa precisamente giovedì, sto avendo ancora dolori a livello dorsale, da una recente radiografia si evince che D12 si sta fondendo nella parte anteriore alle altre due già fuse insieme. I miei dolori non si sono ancora fermati, da qui il consiglio del medico di continuare con Contramal gocce 15/20 x £ volte al giorno.
Una visita ortopedica ha evidenziato questo :
Lombosciatalgia cronica L5 S1 da sofferenza della radice S1 e denervazione della radice S1. Essendo in fase sub-acuta deve ricorrere all' uso di FANS continuamente
Proporrei ciclo di epidurali sacrali da effettuare preso il centro di Terapia Antalgica.
Cosa ne pensa lei ??
Cordialmente

[#31] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
ha consultato un fisiatra?
Magari si possono associare altre terapie non soltanto farmacologiche.

Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposziione.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#32] dopo  
Utente 139XXX

avevo consultato un fisiatra lo scorso inverno
e quello che mi aveva consigliato era di fare un pò di riabilitazione e ginnastica, ma che non avrebbe garantito
sull'esito.
E così è stato..
Domani farò la visita in terapia del dolore poi le farò sapere la decisione

[#33] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Rimango in attesa di sue nuove.

Cordialmente.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it