Utente 121XXX
Sono una donna di 59 anni in menopausa, peso 57kg e sono alta 157 cm.
Da indagini effettuate Tramite MOC risulta quanto segue:

Region Area BMC BMD T- Z-
(cmq) (g) (g/cmq) score score
L1 10,37 5,42 0,523 -3,7 -2,5
L2 11,85 6,75 0,570 -4,2 -2,8
L3 13,13 8,42 0,641 -4,0 -2,6
L4 14,65 9,25 0,631 -4,4 -3,0
Total 50,00 29,84 0,597 -4,1 -2,7

Total BMD CV 1,0% ACF= 1,030 BCF=0,995 TH=7,171
Fracture risk:High
Osteoporosi tipo 3 sec. OMS Si consiglia morfometria dei somi dorsali e lombari.

L'esame morfometrico è stato eseguito a livello dei somi dorsali e lombari da T4 a L5, nei radiogrammi assunti in LL a segmenti con tecnica dedicata.
Si evidenzia riduzione in altezza dei somi di T5,T6, T7 e T8 a livello del pilastro anteriore, rispettivamente di mm 6,8,10,e 10 con vertebra a cuneo.
In conclusione frattura benigna su base osteoporotica dei somi di T5, T6, T7 e T8.
In seguito a ciò il medico di famiglia mi ha prescritto una compressa a settimana di fosavance 70mg/2880 UI.
Ho già assunto la prima compressa, ma leggendone le istruzioni per l'uso ed in particolare i "possibili effetti indesiderati" sono alquanto preoccupata. Mi chiedo quale sia il male minore: l'osteoporosi o mille altri problemi?
Voglio inoltre precisare che da circa un anno assumo pillole di SIMESTAT 10 ed ESKIM 1000 a giorni alterni poichè soffro di Colesterolo alto i cui valori prima della terapia erano:
- COLESTEROLO TOT. 308
- TRIGLICERIDI 85
COLESTEROLO LDL 103
HDL 30.
Voglio ricordare, infine, che non soffro di pressione alta e conduco una vita molto sedentaria.
In attesa di una sua cortese risposta le invio cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile signora, può farsi consigliare dal suo medico anche: ranelato di stronzio + calcio e vit d. Ottimi risultati li abbiamo con osseor e natecal d3. L'osteoporosi non va assolutamente trascurata ed è fondamentale un buon approccio farmacologico, dietetico, fisico ( consigliata è la ginnastica con pesi anche leggeri). Condurre una vita sedentaria,soprattutto in persone con problemi di osteoporosi non giova.Con problemi già vertebrali la cosa non è così semplice e si deve porre attenzione, naturalmente, ma un buon fisiatra le saprà consigliare quali esercizi potrà fare.
Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#2] dopo  
Utente 121XXX

Gentile dottore,
la ringrazio per l'attenzione prestatami e per i consigli di cui farò tesoro .
Proprio ieri, ho esternato le mie perplessità sul FOSAVANCE anche al mio medico curante che, in alternativa, mi ha prescritto PROTELOS 2g - ranelato di stronzio- ( da assumerne 1 bustina al dì), oppure CLODRONATO CON LIDOCAINA 100 mg(1 fiala a settimana).
A tal proposito Lei quale dei suddetti farmaci ritiene più indicato? Ed infine pensa che sia il caso di effettuare eventuali analisi per determinare i valori di vitamina "D"?
In attesa di un Sua cortese risposta, le invio cortesi saluti.

[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile signora, protelos, osseor vanno bene, in aggiunta consiglierei anche natecal d3 oro , che insieme al ranelato danno ottimi risultati.
Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
8% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile signora, mi trovo di passaggio su questa richiesta di consulto e mi permetto di esprimere la mia opinione. La sua situazione densitometrica con uno Z-score di -2,7 richiede assolutamente un approfondimento diagnostico di laboratorio alla ricerca di eventuale probabile secondarietà del suo quadro densitometrico. Pertanto, per decidere quale sia la cura migliore nel suo caso, dovrebbe prima eseguire degli esami di laboratorio ematici e sulle urine delle 24 ore per valutare il metabolismo del suo osso. Se al momento non le è stato eseguito alcun esame di questo tipo, le consiglio di posticipare l'inizio di qualunque cura a dopo il prelievo del sangue e del campione di urine delle 24 ore. Ci tenga informati
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Responsabile Centro Osteoporosi

[#5] dopo  
Utente 121XXX

Gentilissimo Dr. Colì,
la ringrazio per il suo consiglio, se mi comunica dettagliatamente che tipo di esami di laboratorio devo eseguire sarò felicissima di farlo.
Cosa intende per "eventuale probabile secondarietà?", ci possono essere problemi di altro tipo che non una semplice osteoporosi?
Desidero metterla al corrente che proprio oggi avevo iniziato a prendere il Protelos, ne ho comunque assunto una sola bustina, devo aspettare qualche tempo prima di effettuare il prelievo ematico e delle urine?
Resto in attesa di un suo riscontro e la ringrazio anticipatamente per il suo interessamento.

[#6] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Concordo con il collega, qualora non li avesse esguiti, può richiedere: fosfatasi alcalina ossea,PTH, calcitonina, calcio e fosforo , idrossiprolinuria,calciuria nelle 24h e fosfaturia, scintigrafia ossea, VES, PCR etc
Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
8% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
L'assunzione di una dose di ranelato di stronzio sicuramente non compromette il risultato delle indagini. Queste comprendono il dosaggio della 25OHvitaminaD, le prove di funzioanlità epatica, renale e tiroidea, oltre le indagini di routine con emocromo, elettroforesi etc.
Per quanto riguarda la scintigrafia ossea io attenderei prima l'esito delle indagini più semplici.
Per l'eventuale secondarietà, intendo dire che è necessario scoprire la possibile causa di osteoporosi (carenza di vitaminaD, eccessivo funzionamento della tiroide o delle paratiroidi...) in modo da essere più mirati nella terapia e per valutare anche il turnover (grado di attività) del suo osso per indirizzarsi verso un antiriassorbitivo o verso una stimolante dell'osso,in base a quanto si rileverà.
Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Responsabile Centro Osteoporosi

[#8] dopo  
Utente 121XXX

Grazie Dott. Colì e Pascucci,effettuerò le analisi consigliate ed appena avrò in mano i risultati ve li comunicherò, io scrivo dal sud della Sicilia ed ho difficoltà a venire su per un consulto personale, nessuno di voi si sposta da queste parti?
Sapete indicarmi un centro specializzato in Sicilia dove possa trovare la giusta professionalità per tenere sotto controllo il mio problema che,sto notando, è alquanto serio?
Grazie infinite per la cortesia, un caro saluto.

[#9] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
8% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Cara signora, io verrò a Catania il 3 Luglio per un congresso sull'osteoporosi. Completi gli accertamenti e poi si vedrà se sarà necessario incontrarla. Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Responsabile Centro Osteoporosi

[#10] dopo  
Utente 121XXX

Gent.mo Dr. Colì
ho effettuato i prelievi relativi agli accertamenti analitici che mi sono stati consigliati, avrò i risultati dopodomani 6 c.m. e sarà mia premura comunicarglieli.
Rinnovandole le mia stima per il suo interessamento le porgo cordiali saluti.

[#11] dopo  
Utente 121XXX

Gent.mo Dott. Colì,
in riferimento alla mia del 4 c. m. Le comunico i risultati delle analisi effettuate:
ESAMI URINE
- aspetto ----- limpido;
- colore ------ g. paglierino;
- reazione----- ph 5,5;
- densità ----- 1015;
- proteine , glucosio, nitriti, emoglobina, corpi chetonici , muco pus, pigmenti biliari-- assenti;
- urobilina ---- normale;
- sedimento urinario---- cellule di sfaldamento;

CHIMICA CLINICA
- calciuria---- 65,08;
- transaminasi GOT---- 18;
- transaminasi GPT---- 21,
- fosfatasi alcalina---- 156; (v.n. 50 -120 )

Elettroforesi proteica:
- Proteine--- 7,3; g/dl
- albumina--- 52,6 %
- Glob.alfa 1--- 2,5 %
- Glob. alfa 2 --- 12,1 %
- Glob. beta ---- 16,7 % ( v.n. 10-15)
- Glob. gamma---- 16,1 %
- rapporto A/G ---- 1,11 ( v.n. 1,2-2,1)

albumina ----- 3,84 g/dl
Glob. alfa 1 ---0,18 g/dl (v.n. 0,12-0,4)
Glob alfa 2----- 0,88 g/dl (v. n. 0,4-0,8)
Glob. beta---- 1,22 g/dl
Glob. gamma---- 1,18 g/dl

Calcio ----- 9,06 mg/dl
fosforo ---- 3,7 mg/dl
azotemia----- 30 mg/dl
creatinina ---- 0,7 mg/dl

ESAMI EMATOLOGICI
eritrociti ----- 4.290.000
emoglobina------ 13,1
ematocrito ----- 39,3
MCV ---- 91,6
MCH ---- 30,5
MCHC --- 33,3
piastrine 245.000
RDW ----- 0
MPV ---- O
Leucociti---- 6.100

FORMULA LEUCOCITARIA
neutrofili--- 50 %
linfociti --- 43 %
monociti---- 5 %
eosinofili--- 2 %
basofili ---- 0 %

MORFOLOGIA: non si notano forme immature.
V.E.S.
1^ h---- 10
2^ h---- 27
indice di katz---- 11,75

IMMUNOLOGIA
T.A.O.S. ---- 209,2 ( V.N. 0-166)

IMMUNOENZIMATICA
FT3--- 5,39 pmol/l
FT4---- 16,99 pmol/l
TSH --- 0,77

PTH---- 68,3 pg/ml
vitamina D3----- 20,2 ng/ml
idrossiprolinuria----15,04 mg/g creat.
AAT--- 12,2 UI/ml
AAM--- 16,3 IU/ml

IDROSSIPROLINA (HPLC):
nome picco idrossiprolina Standard interno
tempo rit. 6.386 7.731
Area 45933.628 351340.349
Altezza 189379.170 958989.250
Conc. 0,0 0,0
Area perc. 11.562 88.438

Voglio precisare che sono stati riportati i valori normali di riferimento solo per i risultati considerati fuori norma.
Aggiungo, ancora, che due giorni dopo il prelievo delle suddette analisi , ho accusato mal di gola e febbre fino a 38,7°( soffro spesso di tonsillite) risoltosi in un paio di giorni con l'assunzione di tachipirina, otreon 200 ml e bentelan 1 mg.
Non so se può essere utile ma, in quest'ultimo periodo, soffro di crampi alle dita dei piedi, pur calzando scarpe comode.
In attesa di un Suo cortese riscontro, Le porgo cordiali saluti.








[#12] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
8% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile utente, i valori di vitamina D sono al di sotto del minimo richiesto (30 ng/ml) e la sua calciuria mi sembra un pò bassa. Inoltre la fosfatasi alcalina (mi dovrebbe dire se si tratta della totale o della frazione ossea) sembrerebbe mostrare un rimodellamento osseo alquanto vivace. Pertanto ritengo che la prima cura che le aveva prescritto il curante sia la più indicata (prendendo comunque il 5600 e non 2800). Inoltre dovrebbe assumere anche un bolo di 300000 unità di vitamina D per via orale, in modo da "riempire i depositi" che sembrano ridotti; cerchi di integrare anche l'apporto di calcio con dei supplementi in compresse o bustine che può farsi prescrivere dal suo curante. Sarebbe bene avere una costante attività fisica considerando che dovrebbe camminare a passo sostenuto per almeno 30 minuti al giorno. Non trascuri assolutamente la terapia perchè è necessaria e ripeta la densitometria a distanza di 18 mesi dalla precedente.
Ci tenga informati
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Responsabile Centro Osteoporosi

[#13] dopo  
Utente 121XXX

Gentile dott. Colì,
la ringrazio ancora una volta per la risposta e Le preciso che il valore della fosfatasi alcalina si riferisce a quello totale.
Per quanto riguarda la terapia preciso che il primo farmaco prescrittomi dal medico di famiglia è stato FOSAVANCE 70 mg/2880 UI (1 compressa a settimana), ma poichè mi causava disturbi gastrici,mi è stato prescritto il PROTELOS 2g ( 1 bustina al dì) e DIBASE 10000 UI ml
( 30 gocce 1 volta la settimana).
Tenendo conto di quanto detto, quali farmaci devo assumere e seguendo quale posologia?
Voglio sottolineare che:
- temo gli effetti collaterali dei farmaci ;
- assumo già SIMESTAT da 10 mg a giorni alterni;
- si prevede che anche questa terapia non sarà per niente breve.
Le chiedo,pertanto, se è possibile assumere un quantitativo minimo di farmaci integrando con uno stile di vita corretto ( alimentazione ed attività fisica)

RingraziandoLa anticipatamente, Le porgo cordiali saluti.

[#14] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
8% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile signora, mi permetto di insistere sulla necessità di assumere un bolo di vitamina D da 300000 unità (disponibile in farmacia la fiala di Dibase), almeno una volta l'anno (magari a ottobre) ma con assunzione iniziale da eseguire subito e proseguire comunque anche con la somministrazione settimanale che le è stata prescritta. Per quanto riguarda invece la terapia orale che non ha tollerato, ritengo che non possa essere sostituita dalle bustine che le hanno prescritto ma sia necessario optare per l'alternativa assunzione endovena di 5 mg di acido zoledronico da effettuare solo una volta l'anno, dopo aver controllato i valori di creatininemia ed con adeguata idratazione oltre a corretta assunzione di calcio. Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Responsabile Centro Osteoporosi