Utente
Da alcuni mesi sono alla ricerca di una gravidanza.
Il ginecologo mi ha prescritto i dosaggi ormonali, ho appena ritirato i risultati dei prelievi fatti al 3° giono del ciclo:

FSH: 7.9 mU/mL (val. rif. fase follicolare: 2.5-10.2)
LH: 4.4 mU/mL (val. rif. fase follicolare: 2.4-12.6)
PROLATTINA: 35.2 ng/mL (val. rif. 2.8-29.2)
TSH: 3.79 uU/mL (val. rif. 0.25-5.00)

Ho letto che il rapporto LH/FSH il 3°g dovrebbe essere circa 1 e che un valore di tale rapporto vicino a 2 (LH doppio di FSH) potrebbe indicare sindrome dell'ovaio policistico, ma in questo caso invece LH è la metà di FSH: cosa può significare?
Inoltre sono un po' preoccupata per la prolattina che è l'unico valore fuori dai riferimenti.
E il valore TSH, che è nel range ma più vicino al limite superiore meriterà un controllo della tiroide?

Naturalmente porterò gli esami al ginecologo, ma l'appuntamento è fra 1 mese quindi mi farebbe piacere avere un parere prima.
Grazie
PS: gli altri esami che ho fatto sono pap test ed eco tranveginale: niente da segnalare

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Bisogna rivalutare i dosaggi di ptolattinemia che potrebbero portare ad una inibizione della ovulazione.
Non sono d'accordo sulla diagnosi di sindrome dell'ovaio policistico perchè si associa a numerosi altri problemi quali obesità,irsutismo ed alterazioni dei valori di insulinemia.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la velocità nella risposta.

Quindi sarebbe meglio rifare il prelievo per la prolattina?

Per quanto riguarda la sindrome dell'ovaio policistico forse mi sono spiegata male: non volevo dire che mi è stata diagnosticata questa patologia (anzi, le ovaie dall'eco risultavano a posto ed è stata anche riscontrata l'ovulazione), volevo invece sapere come sono i miei valori di LH ed FSH, visto che il loro rapporto è di 0,55 (LH è la metà di FSH), mentre ho letto che dovrebbero essere più o meno uguali.
Grazie,

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Con la normalizzazione della prolattinemia si potrebbero normalizzare anche i valori di LH e FSH.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Nel frattempo ho iniziato a prendere mezza pastiglia di dostinex a settimana (prescritta dal ginecologo) per il valore alto della prolattina (sono alla 5° settimana di assunzione) e ho fatto anche i dosaggi del progesterone nella fase luteale; purtroppo li ho dovuti fare il mese successivo rispetto a quello in cui sono avvenuti i prelievi postati in precedenza e rilevati durante la fase follicolare, a causa di un errore che spiego nel seguito.

PROGESTERONE:
23° giorno (7° post ovulazione): 26.71 ng/mL
25° giorno (9° post ov.): 26.06 ng/mL
28° g (12° post ov.): 3.38 ng/mL
(Il 29° giorno mi sono venute le mestruazioni).
Valori di riferimento in fase luteale: 3.34 - 25.56

Mi date un parere? E' un problema il fatto che i primi due valori siano leggermente più alti del valore massimo di riferiemnto?

Riguardo all'effettuazione dei prelievi, il mese precedente (quello in cui ho fatto i dosaggi ormonali in 3° giornata) a causa di un errore di trascrizione della richiesta del ginecologo da parte del medico di base ho fatto i prelievi dell'idrossiprogesterone invece del progesterone.
Ho comunque ritirato i risultati e ora sono molto preoccupata dei valori che sono usciti, ho fatto un po' di ricerche su internet ma non riesco a capire, li riporto qui sotto:

S-17-IDROSSI-PROGESTERONE:
21° g del ciclo: 11.72 ng/mL (metodo EIA)
25° g del ciclo: 4.5 ng/mL (metodo EIA)
28° g del ciclo: 3.0 ng/mL (metodo EIA)
Valori di riferimento:
fase follicolare: 0.10-0.80
fase luteale: 0.60-2.30
fase ovulatoria: 0.30-1.40
gravidanza III trimestre: 2.00-12.00
post menopausa: 0.13-0.51

Grazie per l'aiuto

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sembra una insufficienza del corpo luteo con scarsa produzione del progesterone.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Per scarsa produzione del progesterone si riferisce al valore del 28°giorno? Perché quelli al 23° e al 25° pensavo fossero buoni, sono addirittura superiori al valore max. Percapire meglio: il problema è che diminuisce ftroppo bruscamente a fine ciclo?

Mi può dire qualcosa anche sulll'idrossiprogesterone? Sono molto preoccupata di quel valore altissimo (11.72!). Grazie

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi di una insufficienza del corpo luteo.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI