Utente 299XXX
Gentili dottori, ho 46 anni, per 4 anni ho assunto la pillola per regolarizzare un ciclo che era diventato ballerino. Per la verità ne ho provate diverse, ma tutte mi provocavano severe emicranie nella settimana di sospensione( ma solo in quella settimana). Stanca, ho fatto una sospensione di tre mesi durante i quali non sono più comparse le mestruazioni. Ho eseguito i dosaggi ormonali dai quali è risultata una premenopausa. Sono passata allora ad Arianna e poi a Nuvaring, ma entrambi mi hanno portato cefalea TUTTO IL MESE! Ero intenzionata a sospendere tutto, ma il mio ginecologo dice che è troppo presto per smettere, così mi ha prescritto yasminelle. Ormai la sto assumendo da una settimana ma la cefalea non passa. A questo punto penso di essere diventata intollerante agli ormoni, ma cosa può essere accadudo in quei tre mesi di sospensione?
Che alternative ho se non posso fare a meno degli ormoni (Il mio ginecologo dice 46 anni sono pochi per la menopausa) ma non posso più vivere con tutto questo mal di testa?
Confido vivamente in un vostro consiglio, per il quale ringrazio infinitamente sin da ora
Gabry

[#1]  
Dr. Maurizio Di Felice

32% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Gentile utente, vorrei sapere se lei nella vita ha sofferto spesso di emicrania, indipendentemente dalla pillola, oppure se sia un sintomo sicuramente correlato all'assunzione della stessa
Dr. Maurizio Di Felice

[#2]  
Dr. Giuseppe Rochira

20% attività
0% attualità
0% socialità
CITTADELLA (PD)
MONTE DI MALO (VI)
DUEVILLE (VI)
ABANO TERME (PD)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
come chiede il collega è importante sapere se altre volte, indipendentemente dalle mestruazionioha sofferto di emicrania e se questa è accompagnata da "aura" (nausea, visione di lucine, ronzii alle orecchie, fastidio evocato dalla luce o dai rumori).

Da quanto lei ha accennato comunque sembra che le cefalee siano diventate continue quando ha iniziato ad assumere dosaggi ormonali più bassi; infatti la cefalea nella settimana di sospensione con la prima pillola (non è riportato il nome) o per tutto il mese con i dosaggi più bassi deporrebbe per una cefalea da calo estrogenico nella settimana di pausa
Se così è, le consiglierei (ma mi riservo di avere più informazioni riguardo l'andamento dei suoi disturbi)di tornare al dosaggio più alto, eventualmente associando un cerotto estrogenico tipo quelli per la menopausa da utilizzare nella settimana di pausa.

A disposizioone per eventuali chiarimenti

[#3] dopo  
Utente 299XXX

Gentili dottori,
grazie per la risposta tempestiva.
Prima di assumere la pillola l'emicrania non sapevo neppure cosa fosse.Mai avuta! La mia prima pillola è stata Ginoden,che mi ha regalato subito forti emicranie alla sospensione (con fastidio alla luce e ai rumori)ma che non mi dava problemi durante il resto del mese. Sono quindi passata a Yasmin, che mi dava lo stesso problema, ma che ho comunque assunto per due anni.Poi è stata la volta di Miranova,Mercilon,ed infine il cerotto evra (questo solo per un mese). Tutti mi davano emicrania forte ma solo alla sospensione.
Successivamente ho sospeso tutto per tre mesi...e da lì sono cominciati i mal di testa quotidiani con Arianna prima e nuvaring poi.Ultimamente nella settimana di pausa ho applicato Sandrena gel, ma, purtroppo, anzichè diminuire, l'emicrania aumentava.Inoltre, cosa strana,dopo la pausa di 7 giorni,l'inserimento di un nuovo nuvaring (come anche l'assunzione della prima pillola della nuova confezione di arianna)mi scatenava un'ulteriore crisi, cosa mai successa prima.Da qui il mio sospetto di essere diventata intollerante.
Sono disperata perchè in questo periodo accuso tutti i sintomi della premenopausa (sensazione di intontimento, stanchezza, difficoltà di concentrazione, ecc).Sto veramente male, soprattutto mi sento deconcentrata al lavoro, ma come posso farmi aiutare se sono nell'impossibilità di assumere ormoni?
Grazie ancora per l'aiuto che vorrete darmi