Utente
Salve, sono una ragazza di vent'anni e tre mesi fa circa mi è stata diagnosticata una condilomatosi florida vulvare e vaginale, la mia ginecologa ha deciso di farmi seguire una terapia che prevedeva : 2lpapi, transfactor11, aldara e tintura madre di thuya, con la raccomandazione di tornare dopo un mese per verificare eventuali miglioramenti. Dopo un mese la situazione era effettivamente migliorata ma di poco, così, siccome l'intervento dtc era già stato prenotato ha deciso di farmi sfruttare l'occasione. L'intervento è stato eseguito venerdì 12 novembre scorso in anestesia totale e durante le mestruazioni. I condilomi esterni non sono stati eliminati, solo quelli interni. Dopo 15 giorni la situazione era critica, avevo gonfiore, perdite di sangue e dolori atroci nella minzione, così mi diede la seguente terapia : difesan ovuli, zelitrex 1g, applicazione locale di pomata oftalmica a base di aciclovir. Mi prenotò un altro intervento(che non ho eseguito) dicendo che si trattava di una recidiva se i condilomi erano ricresciuti. Personalmente ho verificato che alcuni non erano nemmeno mai stati tolti, così, molto perplessa dal confuso approccio terapeutico mi sono rivolta ad un altro ginecologo, il quale mi disse che le terapie seguite erano state inutili poichè alcuni farmaci assegnati si usano per curare l'herpes. Dopo una colposcopia ha evidenziato la presenza di una macchia bianca sul collo dell'utero che verrà analizzata con una biopsia. L'indirizzo terapeutico scelto da questo dottore è dtc vaginale e laser vulvare. Le mie perplessità in merito sono le seguenti:
1) E' possibile che un ginecologo vada a tentoni per curare una delle infezioni più comuni?
2)La dtc eseguita a Novembre potrebbe non aver fatto altro che peggiorare la situazione essendo stato un intervento a parer mio svoltosi "a metà" poichè i condilomi sia autoinoculano e quindi lasciarne è come permettere al tessuto circostante di continuare ad infettarsi?
3)Statisticamente questo genere di patologie che tempo di guarigione ha?La situazione è per me molto stressante poichè mi sta creando molte inibizioni.
4)Non mi è chiaro il discorso delle recidive, vorrei sapere se una volta guarita dovrò vivere tutta la vita nell'ansia di vedere spuntare di nuovo i condilomi?
5)Una volta scomparsi i condilomi sarò sempre contagiosa?
6)I condilomi possono presentarsi anche all'interno di retto e vescica?

Spero possiate darmi delle delucidazioni precise nei limiti della possibilità, poichè sono stremata da tutte le cure fatte senza arrivare ad un risultato.
Nel frattempo pongo cordiali saluti
Grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E'importante sapere che il medico tratta le conseguenze dell'infezione virale (i condilomi)ma non la causa (presenza di human papilloma virus HPV). Sono le difese immunitarie dell'organismo che si oppongono all'infezione.
L'eliminazione dei condilomi comporta anche l'eliminazione di un gran numero di virus e facilita la reazione dell'organismo contro i virus superstiti.Si ritiene che il soggetto si sia liberato completamente del VIRUS se NON COMPAIONO NUOVI CONDILOMI ENTRO 6 MESI DAL TRATTAMENTO.
Il rischio di PERSISTENZA dei condilomi è più alto nei soggetti IMMUNOCOMPROMESSI(compromissione del sistema immunitario).
SALUTONI!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Quindi ci si può liberare del virus oppure questo rimane latente nell'organismo nella migliore delle ipotesi?Le mie perplessità rimangono, sebbene non si possano tracciare regole in merito alla reazione immunitaria di ogni soggetto, cosa dice la sua casistica?Ad oggi ho effettuato la terapia a laser co2, alcuni piccoli condilomi sono rimasti, 2 o 3 circa è possibile che il mio organismo li elimini spontaneamente o dovrò fare un altra operazione?
Grazie
Saluti

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In condizioni di normalità del sistema immunitario la risposta è ECCELLENTE!
I condilomi superstiti potrebbero regredire spontaneamente.
AUGURI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
A distanza di pochi giorni dal laser noto altri condilomi, possibile che il mio sistema immunitario non reagisca e che ogni medico con cui parlo si mantenga sempre così sul vago??esisteranno pur delle terapie efficaci o andiamo a tentoni?Vorrei sapere se dovrò convivere con questo tarlo PER TUTTA LA VITA!!
Sperando in una risposta esaustiva ringrazio anticipatamente.
CORDIALI SALUTI!

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assolutamente NO!
Si legga quello che ho scritto:l'eliminazione dei condilomi comporta anche l'eliminazione di un gran numero di virus E FACILITA LA REAZIONE DELL^ORGANISMO CONTRO I VIRUS SUPERSTITI.(A meno di compromissione del sistema immunitario).
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Sto notando negli ultimi giorni un uteriore aumento di numero di condilomi, ora mi chiedo: è possibile che io abbia qualche altra patologia in corso che impedisca al mio sistema immunitario di reagire contro l'infezione?escludo la presenza di HIV perchè ho fatto il test a più di sei mesi di distanza dal rapporto a rischio, ma comunque lo rifarò per sicurezza.
Quali conseguenza potrà avere la condilomatosi sulla mia salute?Sono consapevole del fatto che questa patologia seppur noiosa da risolvere non è grave, ma mi creda, mi sta provocando una serie di inibizioni tremende. Sono tre mesi che non ho rapporti con il mio compagno e francamente la soluzione al problema mi sembra ancora molto lontana perchè se ho ben capito dalla valanga di informazioni (spesso contrastanti) che si elargiscono sull'argomento, sarò contagiosa anche dopo l'eliminazione di tutti i condilomi.
La ringrazio anticipatamente
Colgo l'occasione per porgerle cordiali auguri
Saluti

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di solito il trattamento non porta a conseguenze sulla futura vita sessuale e nelle gravidanze successive.
Dopo il trattamento delle lesioni il virus può andar via o in qualche caso rimanere,l'importante è seguire i controlli periodici consigliati dal Collega che la segue.
Avere l'HPV non vuol dire avere un tumore,vuol dire essere portatori di virus da controllare nel tempo!!
TRANQUILLA!
AUGURI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
Ora come ora ono un pò preoccupata perchè i condolomi sno parecchio estesi e se al prossimo intervento laser me li elimineranno tutti penso possano rimanere pochi cm quadrati di pelle integra,bruciandoli ogni volta è possibile che vadano via?non ne posso più!
saluti

[#9] dopo  
Utente
Ho un altro dubbio :perchè i condilomi non vengono tolti tutti?mi è capitato sia subito dopo la dtc che dopo il laser di vedere che ne erano rimasti.