Utente
Buon giorno, sono una ragazza di 18 anni.. ho un ovaio policistico e purtroppo ho avuto un aborto con conseguente raschiamento a due mesi e mezzo di gravidanza, ho vissuto quei momenti terribili con molta tristezza... per superare il trauma ho avuto un rapporto con il mio ragazzo esattamente 8 gg dopo il raschiamento (che definirei a rischio solo perchè non abbiamo usato contraccettivi di alcuna specie, ma lui assolutamente NON ha avuto eiaculazione) e dopo 3 gg ho accusato i sintomi della gravidanza quali: nausea, disturbi intestinali dolore alle ovaie come in quel periodo e ormai sono 5 giorni consecutivi che li accuso, ho paura di essere nuovamente incinta... 1) è possibile esserlo con una tempistica così ristretta e in queste modalità? dopo l'operazione ho avuto un normale perdita di sangue per tutto il giorno e poi poche macchie nei gg successivi.. 2)dopo quanto dal raschiamento posso effettuare un test di gravidanza per non incorrere in falsi positivi dovuti alla precedente gravidanza?

Grazie

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Il rischio e' molto basso, pressocche' nullo. Puo' eseguire un dosaggio delle betaHCG dopo almeno 1 mese dal raschiamento
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille... ciò che mi assilla e angoscia però è la sintomatologia... a cosa può essere ricondotta? Per una situazione normale, è possibile averla a 3 gg dal rapporto nel caso di gravidanza? come posso avere la certezza della mia situazione prima di un mese?

Grazie di nuovo

[#3]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
La sintomatologia puo' avere cause diverse non connesse con la gravidanza, ma dovute alla situazione di stress. Attenda con calma almeno 1 mese, per il resto ribadisco quanto in replica 1
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#4] dopo  
Utente
Buon giorno! Con oggi sono 8 giorni di nausea e il primo di vomito cosa ci consiglia di fare?

[#5]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Esegua un dosaggio delle betaHCG per quantificarle e cercare di capire se sono residui della precedente gravidanza
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore abbiamo effettuato una visita ginecologica con ecografia transvaginale a 18 gg dal rapporto e l'endometrio su referto del dott. era "pulito", ispessito e allo stadio di I°ghiandolare. E' di sicuro scartata la possibilità di gravidanza o l'ecografia è stata effettuata troppo precocemete?
Il dosaggio delle beta HCG è stato effettuato a distanza di 19 gg dal rapporto (praticamente 27 gg dopo il raschiamento) ed il risultato è stato di 33 (il valore di riferimento in caso di positività indicato era compreso tra i 9 e i 130 se si era alla III settimana mentre il valore di negatività di riferimento era < di 4). Questa positività indica una nuova gravidanza o sono i residui della precedente?
Ciò che disturba maggiormente è la sensazione di nausea che ancora oggi, un mese esatto dopo il raschiamento, continua.
Aspetto sue indicazioni ringraziandola moltissimo nuovamente per la Sua disponibilità!

[#7]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Ritengo si tratti di residui della precedente gravidanza. A questo punto e' utile ripetere il dosaggio a distanza di una sett per vedere se si negativizzano
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"