Pillola fedra e secchezza vaginale

Salve,
sono al primo blister della pillola Fedra, me ne mancano 5 e ho finito.
Già dai primi giorni avvertivo una più scarsa lubrificazione durante i rapporti, fino a giungere a ieri dove la lubrificazione era pari a zero.
Essendo già ai primi rapporti provavo bruciore per tutto il tempo, ora mi è impossibile continuare (e forse anche già iniziare).
Non ho mai preso pillole. Ciò che mi domando è se forse è il caso che chieda alla dottoressa di prescrivermene un'altra. Oppure potrebbe essere un effetto collaterale passeggero e aspettando i 3 mesi consigliati torno ad avere la mia normale lubrificazione?
Il mio timore più grande è quello che cambiando pillola mi si possano presentare gli altri effetti collaterali più sgradevoli (tipo ritenzione, emicranie etc..) che per ora questa pillola non mi ha dato.
Unico altro problemino è la comparsa di numerosi brufoletti la prima settimana, scomparsi per qualche giorno e ora ritornati ancor più forti.
Diciamo che i rapporti sono diventati un incubo più che un piacere in questi ultimi giorni.
Vi ringrazio.
Saluti
[#1]
Dr. Agostino Menditto Ginecologo 1,6k 46 16
La scarsa lubrificazione vaginale è un effetto spiacevole che può verificarsi con pillole a basso dosaggio come quella che sta assumendo. Può valutare con la sua ginecologa l'utilizzo di una pillola con un dosaggio lievemente maggiore che potrebbe migliorare la lubrificazione senza necessariamente far comparire gli altri sgradevoli effetti che ha citato. Riguardo ai brufoletti, è un fenomeno che in genere dopo il terzo mese scompare.

Cordiali saluti,

Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dr. Menditto.
Dunque questo effetto collaterale della secchezza vaginale non passa dopo 3 mesi come gli altri? se è così dovrò proprio cambiare pillola ed è inutile stare ad aspettare cosa succede con il secondo blister?
[#3]
Dr. Agostino Menditto Ginecologo 1,6k 46 16
Il problema della secchezza vaginale è direttamente legato al basso dosaggio estrogenico, in alcuni casi dopo i fatidici tre mesi si può avere un miglioramento (legato al nuovo equilibrio ormonale raggiunto) ma mi è spesso capitato di rilevare la persistenza di questo spiacevole sintomo anche dopo tale periodo.
In ogni caso valuti sempre con il ginecologo che la segue l'opportunità del cambio della pillola.

Gli anticoncezionali: metodi ormonali, di barriera o intrauterini, come scegliere il contraccettivo giusto? Quando ricorrere alla contraccezione d'emergenza?

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test