Utente
Salve

A fine 2009 mio marito ha avuto un episodio di flogosi prostatica a cui è seguita una prostatite cronica curata inizialmente con antibiotici tavanic e unidrox.
Siccome non passava a Marzo ha eseguito esami più approfonditi trovando CHLAMYDIA T dello sperma iga secretorie positivo 5+ e psa 13 mentre nulla in sangue e urine; lo sesso per me che ho eseguito il est nel sangue (titolo anticorpi iga e igg).
Curatosi 20 gg con claritromicina; 1 mese fa ha eseguito di nuovo i test, iga e igg positive nel sangue, iga secretorie sperma 10+ e urine 3+. il psa è calato a 4. e l' urologo ha detto che non c'era più bisogno di antibiotici in quanto le difese avevano reagito bene.
Io stessa, 1 mese fa ho portato un tampone vaginale prelevato da sola trovando la CHLAMYDIA T positiva 3+
1 settimana fa mio marito ha eseguito di nuovo anticorpi sangue e psa, le iga sembrano nelal norma e le iga rimangono alte, il psa è calato ancora a 2.3.
Tengo a precisare che a nessuno è mai stata trovata la CHLAMYDIA T in PCR.
Volevo sapere se possiamo avere rapporti per avere un figlio oppure io a quali controlli mi devo sottoporre prima, sono un po scoraggiata perchè prima del tampone con iga positive la ginecologa mi aveva assicurato che non avevo la CHLAMYDIA ma il tampone che mi aveva fatto lo ha sviluppato in un piccolo laboratorio attrezzato e dubito che la abbia cercata bene come nel centro MST dove mi sono rivolta 1 mese fa.


[#1]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
0% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Per la diagnosi corretta di chlamydia è fondamentale che il tampone sia eseguito da un ginecologo (in quanto deve essere intracervicale) e, soprattutto, che il laboratorio sia attrezzato e dia garanzie sulla correttezza della diagnosi.
Se la ricerca con PCR (che è il miglior modo per ricercarla) è stata eseguita correttamente vuol dire che non vi è un'infezione in atto.

Chiaramente in consulto on line diventa più difficile fare delle valutazioni quando vi sono risultati contrastanti, ma in generale è corretto fare riferimento a centri o a specialisti che hanno una particolare competenza su un dato argomento.

Cordiali saluti,
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli