Utente 418XXX
Gentili Medici Specialisti, c'è un problema che mi mette un pò in ansia, e che tranne un solo specialista non ha interessato nessuno. In data 25/06/07 la ragazza ha avuto l'inizio del ciclo terminato in data 30/06/07. In data 03/07/07 pomeriggio ci siamo scambiati delle effusioni e carezze, in questa circostanza l'unico rischio sarebbe potuto essere che io avessi le mani leggermente bagnate (forse) di liquido prespermatico. L'indomani pomeriggio ci siamo scambiati ancora delle effusioni e in questo caso abbiamo avuto un rapporto velocissimo ma con l'uso del profilattico che al termine del rapporto era leggermente sfilato ma con lo sperma all'interno del serbatoio, in questo secondo caso il rischio sarebbe potuto essere le mani sporche (forse) del liquido prespermatico o la parte del pene che si era scoperta in virtù del leggero sfilamento del profilattico. Presi dall'ansia, due ore dopo ha assunto il Norlevo in pillola unica da 1,5 mg che nelle ore successive le ha provocato solo u po di mal di testa. In data 09/07/07 ha cominciato ad avere piccole perdite ematiche che dopo qualche ora si sono trasformate in ciclo vero e proprio terminato in data 14/07/07. In data odierna 10/08/07 il coclo spontaneo ancora non si presenta. A questo punto vi chiedo:
1) il ciclo anticipato (di 12 gg) presentatosi in data 09/07/07 può considerarsi un vero e proprio ciclo e quindi cautelarci da eventuali rischi?
2)questo ritardo del ciclo può considerarsi effetto ormonale provocato dal Norlevo?
3) in data 13/08/07 abbiamo usato il test "Conferma 3 plus" acquistato in farmacia e l'esito è stato negativo, ma la cosa che mi preoccupa è che quando l'ho acquistato c'era abbastanza caldo e l'abbiamo usato in un ambiente climatizzato.
Se può esservi di aiuto vi comunico che mi ha detto che non ha mai avuto cicli inferiori ai 28 gg e anzi quasi sempre superiori. Che in passato ha preso la pillola per regolarizzare il ciclo che tendenzialmente le veniva irregolare. E infine che nelle ultime settimane è stata sotto stress per problemi vari.
Per favore aiutatemi, io con questa ansia non ci dormo e sono molto preoccupato.

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Norlevo può dare irregolarità del ciclo successivo, se il ciclo non si presenta tra qualche giorno ripetete un test.
Rivolgetevi poi a un ginecologo per parlare di contraccezione, e per l'eventuale prescrizione della pillola "normale", cioè quella che si prende tutti i giorni per 21 giorni al mese.
Siate comunque consapevoli che nessun contraccettivo è sicuro al 100%, anche con la pillola ci possono essere problemi di interferenza farmacologica o di mancato assorbimento, per vomito o diarrea.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente 418XXX

Forse non sono stato chiaro, volevo chiederle se il ciclo "anticipato" di 12 giorni può essere considerato un ciclo in tutto e per tutto e quindi se ci mette al riparo da eventuali rischi. In secondo luogo se l'ansia può portare a dei ritardi considerevoli.
Gazie e attendo notizie.

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
in linea generale si, come le ha risposto il collega nel consulto precedente. Ma non è possibile esserne sicuri al 100%, se non si effettua un test almeno un paio di settimane dopo il rapporto a rischio.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente 418XXX

ma il test, Conferma 3 Plus", è stato fatto a un mese dal rapporto a rischio ed è risultato negativo! e poi, una donna può confondere una semplice perdita ematica con un ciclo mestruale, tenuto conto che è durato circa 5 gg? e ancora, se il Norlevo avesse fallito, quella perdita cos'era? Mi scusi le domande, on voglio approfittare della sua disponibilità ma vorrei capirci qualcosa!!!

[#5]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
se il test è stato fatto un mese dopo il rapporto a rischio, e successivamente non avete avuto altri rapporti, potete stare tranquilli. Non sempre è facile distinguere una vera mestruazione dagli spotting, nella eventualità improbabile che una gravidanza ci fosse, la perdita ematica si chiama minaccia d'aborto.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente 418XXX

il test è stato fatto dopo 46 gg dal rapporto a rischio e 41 dalla mestruzaione della mestruazione da Norlevo!!! Dopo non ci sono stati altri rapporti. Quindi?

[#7] dopo  
Utente 418XXX

Si è trattato del test eseguito con "conferma 3 plus"

[#8]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
test negativo >>> no gravidanza.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#9] dopo  
Utente 418XXX

Dottoressa, innanzitutto La ringrazio e allo stesso mi scuso se approfitto della Sua disponibilità, ma, anche per mia cultura personale, vorrei capire ancora qualcosa.
Per prima cosa, La prego di rileggere i dati della mia domanda iniziale e tenendo conto di quei dati, se la ragazza avesse avuto rapporti con altri intorno al 5-6 agosto, e da questo rapporto fosse scaturita la gravidanza, il test del 13 agosto (già in questa data aveva 1 settimana di ritardo rispetto ai 28 gg canonici) sarebbe stato negativo? In altre parole, gli ultimi giorni del ciclo sono fecondanti? In questi casi esiste un esame che dice con sicurezza il giorno in cui c'è stata la fecondazione e quindi stabilire la paternità?
Infine, ho letto che ci sono dei sistemi anticoncezionali che sfruttano proprio il principio attivo del Norlevo e che hanno come effetto frequente quello di "bloccare" la comparsa del ciclo mestruale, in questo caso, anche il Norlevo può avere questo effetto?
Grazie di tutto amica Dottoressa. :-)

[#10]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
> se la ragazza avesse avuto rapporti con altri intorno al 5-6 agosto, e da questo rapporto fosse scaturita la gravidanza, il test del 13 agosto (già in questa data aveva 1 settimana di ritardo rispetto ai 28 gg canonici) sarebbe stato negativo?

si, per diventare poi positivo intorno al 20-22 agosto.


>In altre parole, gli ultimi giorni del ciclo sono fecondanti?

in generale si, nel suo caso specifico è comunque improbabile, visto che il norlevo avrebbe bloccato una eventuale ovulazione


>In questi casi esiste un esame che dice con sicurezza il giorno in cui c'è stata la fecondazione e quindi stabilire la paternità?

no, i test di paternità per essere affidabili al 100% necessitano del confronto del DNA tra bimbo e padre



>Infine, ho letto che ci sono dei sistemi anticoncezionali che sfruttano proprio il principio attivo del Norlevo

si, la pillola miranova contiene levonorgestrel


>e che hanno come effetto frequente quello di "bloccare" la comparsa del ciclo mestruale,

no, il ciclo compare nei 7 giorni di pausa tra un blister e l'altro



> in questo caso, anche il Norlevo può avere questo effetto?

no, ma può dare sbalzi ormonali. Presto il ciclo dovrebbe comparire.


> Grazie di tutto amica Dottoressa. :-)

di niente :-)



Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#11] dopo  
Utente 418XXX

Oggi, al 14° giorno di ritardo abbiamo ripetuto il test, cambiando marca e ancora una volta si è registrato un negativo. Se si trattasse di una gravidanza extrauterina, il test sarebbe falsato?

[#12]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
no, è positivo anche nelle gravidanze extra.
Se il ritardo persiste, rivolgetevi al ginecologo, per visita, ecografia ed eventuali dosaggi ormonali.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#13] dopo  
Utente 418XXX

Quanto consigliatoci è finalizzato ad escludere eventuali complicazioni (visto che di gravidanza non si tratta) e i dosaggi ormonali per regolazizzare il ciclo?

[#14] dopo  
Utente 418XXX

Un'altra domanda, lo squilibrio ormonale che probabilmente ha influito su questo ciclo potrebbe falsare i test che abbiamo fatto?

[#15]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
> Quanto consigliatoci è finalizzato ad escludere eventuali complicazioni (visto che di gravidanza non si tratta) e i dosaggi ormonali per regolazizzare il ciclo?

per capire la causa dell'assenza del ciclo

>Un'altra domanda, lo squilibrio ormonale che probabilmente ha influito su questo ciclo potrebbe falsare i test che abbiamo fatto?

no

Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#16] dopo  
Utente 418XXX

Dopo tutto quello che Le ho riferito, crede che esista ancora una possibilità che si tratti di gravidanza?

[#17] dopo  
Utente 418XXX

... ancora una cosa, può questo problema essere dovuto a cause non imputabili a Norlevo? E poi, a quanto suggerisce la Sua esperienza, se la causa fosse il Norlevo, può aver creato danni irreversibili? Sono molto preoccupato per questo!

[#18]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
1) no

2) potrebbe essere un pò di stress...da fidanzato estremamente preoccupato? :-)

Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#19] dopo  
Utente 418XXX

Non ho ben compreso la sua risposta, in particolare il "no" a cosa si riferisce? Più precisamente:
a) ... può questo problema essere dovuto a cause non imputabili a Norlevo?
b) ... a quanto suggerisce la Sua esperienza, se la causa fosse il Norlevo, può aver creato danni irreversibili?
Grazie e a presto.

[#20]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
a) Dopo tutto quello che Le ho riferito, crede che esista ancora una possibilità che si tratti di gravidanza?

no

b) può questo problema essere dovuto a cause non imputabili a Norlevo? E poi, a quanto suggerisce la Sua esperienza, se la causa fosse il Norlevo, può aver creato danni irreversibili?


vedi sopra
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#21] dopo  
Utente 418XXX

E' sorto un equivoco fra le mie domande e le sue risposte. Ormai sono convinto che quasi sicuramente non c'è gravidanza, ma sta di fatto che il ciclo non si presenta per qualche motivo (ormonale o chissà che), questa situazione di assenza ciclo è colpa del norlevo? Questa assenza ciclo non dovuto a gravidanza è reversibile, magari con qualche cura o solo aspettando?
Grazie mille come sempre e mi creda, non ho parole per dimostrarle quanto abbia apprezzato la sua disponibilità e quanto mi sia stata di supporto psicologico.

[#22]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
>questa situazione di assenza ciclo è colpa del norlevo?


no


>Questa assenza ciclo non dovuto a gravidanza è reversibile, magari con qualche cura o solo aspettando?

rivolgetevi al medico per una visita e eventuali altri accertamenti


Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#23] dopo  
Utente 418XXX

>Questa assenza ciclo non dovuto a gravidanza è reversibile, magari con qualche cura o solo aspettando?

rivolgetevi al medico per una visita e eventuali altri accertamenti


... la sua esperienza di Dottoressa e di donna, che cosa le fa presumere circa la reversibilità?

[#24]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Al 99,9% dovrebbe essere reversibile, ma non è possibile saperlo se non facendo accertamenti specifici.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#25] dopo  
Utente 418XXX

Gentile Dott.ssa, sto a comunicarLe che finalmente, in data 28/08/2007, il ciclo è arrivato. A questo punto vorrei chiederLe una cosa, all'indomani del ciclo, giorno 29 quindi, lei ha cominciato a stuzzicarmi e malgrado abbia cercato di mantenermi distaccato lei ha cominciato a toccarmi bagnandosi le mani con il liquido prespermatico, subito però si è lavata le mani in mia presenza anche se non so quanto bene. Vorrei chiederLe, se volesse incastrarmi, potrebbe con le mani bagnate di questo liquido, o quello che è rimasto dopo un lavaggio veloce, e comunque al secondo giorno del ciclo, riuscirci? Glielo chiedo perchè visto che lei è fidanzata (non è affatto la mia fidanzata come lei per sdrammatizzare aveva sospettato) mi mette un'ansia che non Le dico, forse dovuta anche al fatto che ce la sto mettendo tutta per uscire da questa situazione.
In ogni caso io non troverò mai le parole giuste per poterLa ringraziare perchè mi è stata molto di aiuto nei giorni trascorsi. Questo evidenzia che Lei non è solo un'eccellente medico ma anche una persona sensibile alle difficoltà delle persone anche, come in questo caso, senza potere esibire una parcella.
Attendo sua risposta e con l'occasione le auguro tutto il successo e bene che merita.
G R A Z I E

[#26]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Grazie a lei per i complimenti, che mi fanno molto piacere!

Ritornando alla questione, è molto improbabile una gravidanza con la modalità descritta.

Spero che possa chiarire presto le sue vicende personali e trovare serenità.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#27] dopo  
Utente 418XXX

Lei parla di "improbabilità", non di "impossibilità".
Vediamo se il mio ragionamento da profano è corretto.
1) Il secondo giorno di mestruazione dovrebbe non essere fertile perchè l'organismo femminile espelle l'ovulo non fecondato attraverso una perdita di sangue e quindi non ci dovrevve essere un ovulo da fecondare;
2) il liquido prespermatico non contiene o ne contiene pochissimi di spermatozoi;
3) la vita di uno spermatozoo fuori dall'ambiente idoneo è molto breve e quindi se siamo stati insieme almeno 10 minuti dopo quanto successo e nel frattempo lei in mia presenza si è anche lavata le mani, allora se spermetozoo ci fosse stato sarebbe morto, no?
4) mettiamo per assurdo che un po di questo liquido fosse finito sul braccialetto e altro, la presenza di uno spermatozoo potrebbe resistere anche per qualche mezz'ora anche a liquido presmermatico asciutto?
Infine grazie dell'augurio di trovare serenità le garantisco che sono molto sotto pressione e il suo augurio è graditissimo.

[#28]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Il suo ragionamento è corretto, se vuole essere sicuro di non avere figli con questa ragazza, non deve avere nessun tipo di contatto con lei.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#29] dopo  
Utente 418XXX

Quindi se il mio ragionamento è corretto sto tranquillissimo perchè il rischio è praticamente nullo. Per quanto riguarda il suo consiglio sono daccordo con lei e quindi nessun tipo di contatto da oggi in poi. E poi ancora grazie rivolto in questo contesto all'amica V. Pontello più che alla dottoressa! Se tutti i medici fossero come lei le cose andrebbero un po meglio nella sanità italiana.
:-))

[#30]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Di niente, grazie a lei dei tanti complimenti! :-)
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi