Utente 197XXX
Buonasera, sono una donna di 41 anni con due figli avuti con taglio cesaro 12 e 9 anni fa. Da vari controlli effettuati successivamente vari ginecologi mi hanno riscontrato un utero di volume aumentato (fibromatoso) a causa dei T.C. L'ultimo controllo ecografico del 11/3/2011 c'è scritto: utero in asse avf a contorni regolari di volume normale: diametri 77/42/50mm.In sede annessiale destra si apprezza una formazione cistica con sottile setto contestuale di 35/29mm. L'ecografia pelvica l'ho ripetuta dopo il ciclo mestruale del 19/3/2011 e il ginecologo (un'altro dell'asl) mi ha detto che la cisti era scomparsa che però dovevo preoccuparmi dell'utero che secondo lui era enorme e con tanti miometti intorno e mi ha prescritto la yaz(sei scatole) senza dover fare analisi. Io di quest'ultimo non mi sono fidata perchè non mi ha dato spiegazioni e non sono veramente convinta di non aver più la cisti all'ovaio, perchè è stato molto frettoloso.In più mi ha fatto preoccupare per l'utero. Che dovrò fare prendere la pillola al prossimo ciclo mestruale che dovrebbe presentarsi per il prossimo 19 aprile? O fare un'ecografica intravaginale? Vorrei sapere se l'utero ingrossato e fibromatoso si cura con la pillola. I miei cicli mestruali sono regolari e non molto abbondanti.Grazie della risposta che vorrete darmi.

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Il clima ormonale indotto dalla pillola è simile a quello della gravidanza; ora, come in gravidanza i miomi aumentano di volume nei primi 3 o 4 mesi, così, in corso di terapia estroprogestinica, ci si attende un incremento volumetrico degli stessi, specie nei primi cicli di trattamento.


Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente 197XXX

Grazie Dott. Santoro, quindi da come ho capito è meglio non prendere la pillola, andare da un buon ginecologo e vedere che cosa mi dirà. Vorrei sapere da Lei se ci sono cure per l'utero ingrossato e se si quali sono. Circa due anni fa dopo un ascus al pap test ho fatto una colposcopia e biopsia e il test per il papilloma virus, risultato negativo e dalla biopsia è emerso che: il quadro morfologico mostra frammenti di cervice uterina con il quadro della cervicite cronica, attiva, con metaplasia squamosa e paracheratosi superficiale. Avevo bruciato una pieghetta un annetto prima.
Grazie ancora per la sua professionalità e cortesia.

[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Non sempre un utero di volume aumentato richiede terapie; anzi è la condizione più frequente.
Va tutto rapportato alla sintomatologia che Lei lamenta.
Null'altro.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente 197XXX

Aspetterò qualche mese e ripeterò l'ecografia, però intravaginale, farò una visita e vedremo che cosa nè uscirà fuori. Di nuovo grazie per la sua risposta che è stata molto esauriente, io in realtà non presento nessun dolore pelvico ho solo la fissazione di controllarmi spesso e di andare sempre da medici diversi: (delle asl,
dei vari ospedali, privati) però la prossima volta cercherò un solo medico che sia esauriente come Lei e soprattutto che mi dia tanta fiducia e dal quale potrò ritornare. Grazie infinite.