Bruciore esterno

Gentili dottori,

ho effettuato una visita ginecologica a inizio gennaio per perdite maleodoranti e forti bruciori. la visita non ha evidenziato nulla di anomalo e anche il pap test mi ha dato esito negativo.ora i fastidi sembrano attenuati (avevo fatto una cura con neoxene ovuli e ho seguito alcuni accorgimenti come utilizzo solo di slip di cotone ed ho evitato detergenti intimi). al momento avverto bruciori solo nella parte esterna, che si acuiscono quando porto pantaloni un po' più stretti e quando sto seduta. la ginecologa mi ha detto che potrebbe essere un'ipersensibilizzazione da agenti chimici esterni (detergenti intimi appunto) non avendo la visita evidenziato nulla di anomalo, e idem il pap test. mi ha quindi detto di evitare ancora detergenti intimi ma di fare sciacqui solo con acqua e bicarbonato. Ciò secondo Lei/Voi è abbastanza?o sarebbe opportuno applicare magari anche qualche pomata antinfiammatoria (la ginecologa sostiene siano inutili)?

grazie per il vostro supporto,

cordialmente.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 43.3k 1.4k 190
Proporrei un "esame batteriologico a fresco del secreto vaginale" per escludere una vulvovaginite,e poter impostare una terapia mirata per un agente specifico:Miceti,Gardnerella,Trichomonas ect.

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Vaginite

La vaginite è un'infiammazione della vagina che spesso può colpire anche la vulva (vulvo-vaginite). Le principali cause, i sintomi, cura e prevenzione.

Leggi tutto