Utente 255XXX
Buonasera,
assumo la pillola Loette da un anno ormai. Questo mese ho accidentalmente assunto la prima pillola del blister in ritardo, invece della domenica alle 21 l'ho presa il mattino seguente alle 9/10 (sfortunatamente non ricordo l'ora esatta). Il giovedì e il sabato seguenti ho avuto un rapporto non protetto e non completo con il mio ragazzo, stupidamente non ripensando alle raccomandazioni del bugiardino. Ci può essere il rischio di una gravidanza? E' possibile che per un ritardo del genere le mie ovaie si siano "rimesse in moto" immediatamente?
Questo sabato finirò il blister in questione e mercoledì dovrebbe arrivare il ciclo, nel caso di una possibile gravidanza, non si presenteranno oppure si presenteranno in ogni caso per via della pillola?
Inoltre, il mese scorso il ciclo è arrivato con un giorno d'anticipo, l'ho trovato piuttosto strano in quanto in un anno erano sempre arrivate con molta puntualità. Semplice stress forse? Ammetto di essere emotivamente influenzabile e l'idea di una gravidanza mi spaventa, eventuali dolori, ritardi o anticipazioni in questo caso possono anche essere dovuti a questo mio fattore psicologico?
La ringrazio per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve attendere serenamente la pausa dei 7 giorni, e nel dubbio al massimo Dovrá eseguire un test di gravidanza,pur continuando ad assumere regolarmente la pillola.
Potrebbe comparire un flusso mestruale,che ci porterebbe fuori strada.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 255XXX

La ringrazio per la sua pronta risposta. Desideravo comunicarle che il ciclo mestruale è arrivato puntuale come sempre, senza nessuno strano cambiamento anche nei giorni successivi. Mi consiglia comunque di eseguire un test di gravidanza?

Inoltre, potrebbe chiarirmi questo dubbio? Lei ha scritto che potrebbe comparire un flusso che ci porterebbe fuori strada. Quindi da questo posso intuire che è possibile che, in caso di una gravidanza contemporanea all'assunzione della pillola, il flusso mestruale possa comparire ugualmente. Ma è un aspetto del primo mese o si può verificare anche nei mesi successivi? (qualora il soggetto in questione non si fosse accorto della gravidanza instaurata ovviamente, continuando così l'assunzione della pillola). Mi scusi ma è una domanda che mi sto ponendo già da qualche tempo e non sono mai riuscita a trovare una risposta.

La ringrazio per l'attenzione,
le auguro una buona giornata.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma ci deve essere un dubbio che scaturisce da:
1. assunzione di farmaci
2. vomito e diarrea
3 dimenticanza di una o più pillole
Se le variazioni di quantità del flusso avvengono in condizioni di normalità non deve preoccuparsi.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI