Utente
carissimi dottori come gia' scritto in altri consulti soffro di pcos...ora pero' sono un po' preoccupata in quanto ho ritirato
ecografia e c'è scritto utero avf ad ecostruttura finemente disomogenea il ciclo è arrivato dopo 30 giorni e ho avuto doloriad esser sincera non molto forti ma abbastanza che prendeva si un dolore sovrapubico ma da un po' mdi tempo anche alla schiena verso il retto e l'ano poi ho riscontrato un flusso non eccessivamente abbondante ma con forte perdite ematiche...ah e poi se mi siedo all'improvviso mi tira all'interno ora pero' non riesco a capire se è un dolore vaginale o rettale....inoltre ho sempre effettuato ecografie ma non mi è stato mai detto di aver problemi tranne per le cisti alle ovaie inoltre ho dosato ca 125 al 7° giorno 14.70 al 21°giorno 7.44 ora cosa devo pensare?soffro di stitichezza ho effettuato tamponi vaginali negativi per chlamidia gonococco ecc positivo a klebsiella che sto' curando con neo furadantin faccio spesso pipi'e ho effettuato anche urinocultura ma negativa soffro anche di colon irritabile...inoltre il ciclo continua ad esserci anche se a macchie ma di color rosso vivo ho paura davvero potrebbe esser quella malattia?cos'altro posso fare per saper se ce l'ho?

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Per prima cosa, dovrebbe riportare per intero il risultato dell'ecografia praticatale.
Per quanto riguarda le Sue preoccupazioni per l'endometriosi, vorrei sapere da quali motivazioni scaturiscono: dalla sola sintomatologia clinica?
Sappia che la diagnosi di Endometriosi con la visita e l'ecografia, nonchè col dosaggio del CA 125 si può solo supporre o presumere. La diagnosi di certezza si ottiene con la Laparoscopia.
Ovviamente l'ecografia può dare man forte alla diagnosi quando evidenzia le classiche cisti endometriosiche a livello ovarico, ma ciò non è dato conoscere dal Suo post.
La sintomatologia che lamenta può essere legata a vari fattori: patologie flogistiche (infiammatorie), colon irritabile, cistiti ecc.ecc.
Dovrebbe essere più chiara.
I sintomi (dolore al basso ventre, all'ano, dolore quando si siede, ecc.ecc.) sono avvertiti in fase premestruale e mestruale? Sono avvertiti sempre?
Si associano ad altra sintomatologia (stipsi, dolore alla minzione, febbricola, perdite vaginali maleodoranti, irregolarità del ciclo)?

Rimetta un pò a posto le idee e riformuli il quesito cercando di essere un pò più schematica.
Mi scuso per le richieste, ma se vuole essere aiutata, è necessario raggiungere un certo schematismo che mette noialtri che Le rispondiamo in condizioni di formulare quanto meno una ipotesi plausibile.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
gentilissimo dottore inanzitutto la ringrazio e poi mi scuso per non esser stata precisa.Innanzitutto le riporto l'ecografia fatta al 22°giorno del ciclo
utero avf volumetricamente nella norma regolare nel profilo ad ecostruttura finemente disomogenea.Endometrio non ispessito
annessi in sede volumetricamente nella norma regolari nel profilo ed ecostruttura tranne aspetto microfollicolare bilaterale.formazione follicolare di circa 17 mm a sn.Nulla nel douglas
poi ho effettutato analisi ormonali al 3° giorno fel ciclo
FSH 6.19 mUI/ml fase follicolare 3-12
LH 7.66 mUI/ml fase follicolare 1.8-13.4
PROLATTINA 24.8 ng/ml 2.7-20.0
PROGESTERONE 0.22 ng/ml fase follicolare 0.25-2.0
ESTRADIOLO 27.4 pg/ml fase follicolare 20-120
testosterone 0.25 ng/ml 0.1-1.3
ca 125 14.70 0-35
poi ho effettuato al 21° giorno del ciclo
progesterone 7.66 fase luteinica 5-25
ca 125 9.44 val.di rif. 0-35
insulinemia 23.70 val.di rif.3-17
ora le dico che soffro di pcos poi ad agosto ho effettuato eco e a sinistra c'era cisti di 5 cm curata con jasmin per 5 mesi(l'ho interrotta 2 mesi fa' in cerca di una gravidanza)ciste controllata ed di tipo funzionale ho effettuato all'epoca ca 125 6.2 e eco doppler negativo la ciste subito diminui'ma d'alloraè sempre rimasta di 17 mm inoltre dall'eco è di colore nero invece ho letto che se è endometrosica è di color grigio...ora sonoin cura con metforal 850 mg e dostinex per la prolattina 1/2 compressa il lunedi' e il giovedi' per 60 giorni
il gine non è stato contento del cvalore del progesterone al 21°ma in realta' ho letto che bisogna dosarlo al 7°post ovulazione ed io quando ho effettuato il prelievo ero a 5°post-ovulazione cosa ne pensa?potrebbe esser accettabile come valore?inoltre vorrei porle un'altra domanda l'estradiolo basso cosa puo' significare?e che problemi potrwebbe darmi?
chiiedo scusa ma ho cercato di riassumerle al meglio la mia storia per quanto riguarda i dolori si' mli avverto in fase pre e mestruale soffro di stitichezza e delle volte diarrea ho meteorismo sono una persona molto ansiosa e preoccupata di non riuscire ad avere figli ho avuto un flusso molto abbondante questo mese con forti perdite ematiche non mi capitava da circa 5 anni e il fastidio anale si accentua in questo periodo in questo mese ho avuto cistite con vaginite ho effettuato tamponi negativi per miceti gonorrea micoplasma e chlamidia positivo per germi comuni klebsiella che sto' curando con neo-furadantin 2 cap al giorno per 10 giorni poi dovro' ripetere tamponi il bruciore a livello vaginale pero' è rimasto durante il ciclo ho forti dolori solo i primi due giorni poi solo fastidio vaginale(è come se la sentissi congelata infatti lavandomi con acqua cada ne trovo beneficio)il dolore non mi costringe al letto e non prendo antidolorifici
le ho scritto tutto perchè spero in un suo consiglio purtroppo il mio gine non è esperto di endometrosi volevo un ulteriore consiglio perchè nella mia zona non ci sono gine specializzati in endometrosi e dovro' spostarmi ma al momento non c'è disponibilita' economica ma se davvero consiglia di farmi vedere allora stringeremo un po' la cinghia la ringrazio di cuore

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Andiamo con ordine:
"utero avf volumetricamente nella norma regolare nel profilo ad ecostruttura finemente disomogenea.Endometrio non ispessito
annessi in sede volumetricamente nella norma regolari nel profilo ed
ecostruttura tranne aspetto microfollicolare bilaterale.formazione follicolare di circa 17 mm a sn.Nulla nel douglas"

L'ecografia, a ben vedere non parla di OVAIO POLICISTICO, ma di aspetto microfollicolare delle ovaia. Non so se il Collega intendesse, con questo termine, ovaia di aspetto policistico. La presenza, comunque, di un follicolo di 17 mm è ben augurante per quanto attiene le possibilità di ovulazione spontanea.


"FSH 6.19 mUI/ml fase follicolare 3-12
LH 7.66 mUI/ml fase follicolare 1.8-13.4
PROLATTINA 24.8 ng/ml 2.7-20.0
PROGESTERONE 0.22 ng/ml fase follicolare 0.25-2.0
ESTRADIOLO 27.4 pg/ml fase follicolare 20-120
testosterone 0.25 ng/ml 0.1-1.3
ca 125 14.70 0-35"

Tranne un modesto incremento della Prolattina (da puntura d'ago), da ritenersi parafisiologico se il prelievo è stato doloroso o difficile, non vi sono le classiche "stimmate endocrine" dell'ovaio policistico in quanto il rapporto LH/FSH è poco superiore ad 1 (nella PCOS classica, tale rapporto è almeno di 2,5). Il CA 125 è normale. Il Progesterone non ha senso in fase follicolare.

"poi ho effettuato al 21° giorno del ciclo
progesterone 7.66 fase luteinica 5-25
ca 125 9.44 val.di rif. 0-35
insulinemia 23.70 val.di rif.3-17"

Il valore del progesterone è normale per gli intervalli del suo Laboratorio. Il CA 125 è nuovamente nella norma. L'incremento dell'insulinemia è modesto (l'ha praticata intorno alle 8,00 del mattino?).

"ora le dico che soffro di pcos poi ad agosto ho effettuato eco e a sinistra c'era cisti di 5 cm curata con jasmin per 5 mesi(l'ho interrotta 2 mesi fa' in cerca di una gravidanza)ciste controllata ed di tipo funzionale ho effettuato all'epoca ca 125 6.2 e eco doppler negativo la ciste subito diminui'ma d'alloraè sempre rimasta di 17 mm inoltre dall'eco è di colore nero invece ho letto che se è endometrosica è di color grigio...ora sonoin cura con metforal 850 mg e dostinex per la prolattina 1/2 compressa il lunedi' e il giovedi' per 60 giorni"

La PCOS è quanto meno "dubbia" all'ecografia. Assolutamente non ha le caratteristiche ormonali che, di solito, l'accompagnano (rapporto LH/FSH uguale o superiore a 2,5 in fase follicolare). Questo per dirLe che la diagnosi di Ovaio policistico, dai dati che Lei ha, non assolutamente una diagnosi del tutto condivisibile.

La cisti ovarica di 5 cm, ridottasi con la Yasmin, probabilmente NON è endometriosica in quanto:
a) completamente anecogena ("nera" come Lei riporta)
b) NON associata ad incremento del CA 125 (che era normale),
anche se queste valutazioni (in assenza della descrizione della cisti fatta dall'ecografista di allora e riportate per intero) non sono del tutto attendibili.

Sulla terapia non discuto in quanto deontologicamente non corretto.

"il gine non è stato contento del cvalore del progesterone al 21°ma in realta' ho letto che bisogna dosarlo al 7°post ovulazione ed io quando ho effettuato il prelievo ero a 5°post-ovulazione cosa ne pensa?potrebbe esser accettabile come valore?inoltre vorrei porle un'altra domanda l'estradiolo basso cosa puo' significare?e che problemi potrebbe darmi?"

Se si riferisce al prelievo che ha postato al 21° giorno del ciclo, le ripeto che il valore del Progesterone è NELLA NORMA. L'unico dosaggio dell'Estradiolo che ha postato è NELLA NORMA anch'esso per i valori del suo Laboratorio: quindi, NON E' BASSO.


"chiiedo scusa ma ho cercato di riassumerle al meglio la mia storia per quanto riguarda i dolori si' mli avverto in fase pre e mestruale soffro di stitichezza e delle volte diarrea ho meteorismo sono una persona molto ansiosa e preoccupata di non riuscire ad avere figli"

Stando a quanto detto finora NON E' ASSOLUTAMENTE detto che la sua non possa essere una banale DISMENORREA PRIMARIA, senza per forza pensare ad una endometriosi. L'alternarsi di stipsi e diarrea è tipica del Colon Irritabile, per cui farebbe bene a consultare un Gastroenterologo. Sulla preoccupazione di non avere figli, essa non è fondata su alcun dato di fatto, per cui non vedo da cosa, tale preoccupazione, possa originare!.


"ho avuto un flusso molto abbondante questo mese con forti perdite ematiche non mi capitava da circa 5 anni e il fastidio anale si accentua in questo periodo"

Dovrebbe eseguire una visita Ginecologica con ecografia transvaginale per essere sicura che l'incremento del flusso possa essere un fatto episodico e basta. Per il "fastidio anale" non so a cosa si riferisce. Potrebbe anche trattarsi della presenza di emorroidi. Di solito il Ginecologo può diagnosticarle durante una visita.

"in questo mese ho avuto cistite con vaginite ho effettuato tamponi negativi per miceti gonorrea micoplasma e chlamidia positivo per germi comuni klebsiella che sto' curando con neo-furadantin 2 cap al giorno per 10 giorni poi dovro' ripetere tamponi il bruciore a livello vaginale pero' è rimasto durante il ciclo ho forti dolori solo i primi due giorni poi solo fastidio vaginale(è come se la sentissi congelata infatti lavandomi con acqua cada ne trovo beneficio)il dolore non mi costringe al letto e non prendo antidolorifici"

OK per la terapia. La cistite è comune nella donne che soffrono di Colon Irritabile, per cui, trattanedo bene quest'ultimo, Lei farà la migliore terapia per le recidive della cistite.
Il dolore durante il ciclo, come Le dicevo, può essere legato ad una Sua particolare "predisposizione" (gliela spiego così, mi perdonerà) a livello uterino, che contraddistingue un quadro clinico che noialtri denominiamo "Dismenorrea primaria" o "primitiva", estremamente frequente, specie nelle donne che non hanno ancora partorito per via vaginale. Manca un altro riferimento importante che potrebbe far supporre la diagnosi di endometriosi e che Lei non riferisce: la Dispareunia (ovvero il dolore durante i rapporti sessuali). L'associazione, infatti, fra Dismenorrea e Dispareunia è una classica sintomatologia che può far solo SUPPORRE (si badi bene, solo SUPPORRE) una diagnosi di Endometriosi. Per cui: altro punto a favore di una "semplice" Dismenorrea primaria e NON di endometriosi.

Infine
"le ho scritto tutto perchè spero in un suo consiglio purtroppo il mio gine non è esperto di endometrosi volevo un ulteriore consiglio perchè nella mia zona non ci sono gine specializzati in endometrosi e dovro' spostarmi ma al momento non c'è disponibilita' economica ma se davvero consiglia di farmi vedere allora stringeremo un po' la cinghia la ringrazio di cuore"

Da quanto finora detto emerge chiaro che nè la sintomatologia nè l'ecografia nè i dosaggi del CA 125 indicano una probabile Endometriosi!!
Perciò, stia tranquilla. Continui ad eseguire i suoi bravi controlli periodici, senza pensare per forza a questa malattia.
Se durante i controlli che Lei compierà, si renderanno evidenti elementi che possono portare ad ipotizzare questa situazione patologica, le verrà senz'altro consigliato un esame Laparoscopico per dirimere OGNI POSSIBILE DUBBIO.
In caso contrario, stia serena...e usi un pò più di punteggiatura nei suoi posts!!!
Detto con cordialità.










Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
carissimo dottore la ringrazio di cuore per la sua risposta accuratissima.per quanto riguarda la pcos ebbi un episodio di amenorrea per un mese e da eco con ovaio multifollicolare esami ormonali fsh 5.60 e lh a 18.20 ora non ricordo perfettamente i dati ma comunque il triplo dell'fsh al 3°giorno del ciclo inoltre acne e lieve ipertricosi mi hanno dato come diagnosi sindrome dell'ovaio policistico,purtroppo...
Successivamente il ciclo mi ritorno'il mese seguente e poi i mesi a venire sempre di 30 giorni,finchè,ad agosto,in un controllo di routine che svolgo periodicamente l'amara scoperta di questa cisti da 5 cm curata con jasmin.
Inoltre per quanto riguarda la dispareunia non ho dolore durante i rapporti ma dopo bruciore e gonfiore alle labbra,cosa potrebbe essere?ricordandomi meglio forse qualche episodio c'è stato di dolore ma non molto forte e poi inoltre ho avuto il mio primo rapporto 5 anni fa'e credo che se soffrissi di endometriosi non sarebbe gia' molto evidente come stadio della malattia?
Le confido inoltre(essendo lei il primo dottore che,anche se virtualmente,riesce davvero ad"ascoltarmi")che stiamo tentando per una gravidanza...non ho reali speranze ma ci proviamo lo stesso.Sto' continuando cura con metforal e dostinex potrei sperarwe in una gravidanza?o dovro'fare qualcosa per cercar di rimanere incinta?e poi pensandoci con un valore un po' bassino di progesterone vi è una posiibilita'di rimanere incinta?
Le chiedo scusa che le rifaccio sempre la stessa domanda ma desideriamo davvero un bambino...
Ah come ultima cosa aggiungo che si'il prelievo per l'insulina l'ho effettuato verso le nove del mattinoma ho effettuato anche insulina con curva da carico l'anno scorso le riporto i risultati
GLUCOSIO
GLICEMIA BASALE 78 MG/DL
GLICEMIA DOPO 30' 124 MG/DL
GLICEMIA DOPO 60' 106 MG/DL
GLICEMIA DOPO 90' 103 MG/DL
GLICEMIA DOPO 120' 101 MG/DL
insulina dopo glucosio
a 0 minuti 23.6 mcUI/ml
a 30 minuti 104 mcUI/ml
a 60 minuti 108 mcUI/ml
a 120 minuti 120 mcUI/ml
a 180 minuti 72 mcUI/ml valori di riferimento laboratorio 1.00-20.00
ed essendo un po' vecchietti ha deciso di farmi ripetere l'insulina e il risultato secondo lui è insulinoresistenza lei cosa ne pensa?
Le chiedo l'ultima cosa ho avuto un ciclo mestruale abbastanza abbondante ed essendo stitica sforzandomi ieri mi è uscito ancora sangue vaginale di tipo rosso vivo poi oggi ancora macchie marroni(sono al 7°giorno del ciclo)cosa potrebbe essere?

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Procediamo ancora con ordine:

"carissimo dottore la ringrazio di cuore per la sua risposta accuratissima.per quanto riguarda la pcos ebbi un episodio di amenorrea per un mese e da eco con ovaio multifollicolare esami ormonali fsh 5.60 e lh a 18.20 ora non ricordo perfettamente i dati ma comunque il triplo dell'fsh al 3°giorno del ciclo inoltre acne e lieve ipertricosi mi hanno dato come diagnosi sindrome dell'ovaio policistico,purtroppo..."

Un solo esame dell'FSH ed LH, fatto per lo più dopo un ritardo di un mese, non ha molto significato, sul piano diagnostico. Avrebbe dovuto ripetere le determinazioni almeno per il ciclo successivo.
Una lieve ipertricosi e l'acne, possono essere legati a patologie del derma e non per forza all'ovaio policistico.


"Inoltre per quanto riguarda la dispareunia non ho dolore durante i rapporti ma dopo bruciore e gonfiore alle labbra,cosa potrebbe essere?ricordandomi meglio forse qualche episodio c'è stato di dolore ma non molto forte e poi inoltre ho avuto il mio primo rapporto 5 anni fa'e credo che se soffrissi di endometriosi non sarebbe gia' molto evidente come stadio della malattia?
Le confido inoltre(essendo lei il primo dottore che,anche se virtualmente,riesce davvero ad"ascoltarmi")che stiamo tentando per una gravidanza...non ho reali speranze ma ci proviamo lo stesso.Sto' continuando cura con metforal e dostinex potrei sperarwe in una gravidanza?o dovro'fare qualcosa per cercar di rimanere incinta?e poi pensandoci con un valore un po' bassino di progesterone vi è una posiibilita'di rimanere incinta?"

Il bruciore e gonfiore alle grandi labbra, può essere indicativo di una banale vulvite e non di una dispareunia! Anche uno sporadico dolore ai rapporti può riconoscere un substrato infiammatorio e non, per forza, una endometriosi.
Perchè parte dal presupposto che la gravidanza non debba mai averla? Me lo può spiegare? Credo, davvero, Lei stia un tantino esagerando nel guardare nera la situazione per forza! Le ripeto: il Progesterone NON è basso, se si riferisce al valore al 3° giorno (NON HA SENSO il dosaggio dell'ormne in quel periodo del ciclo!).


"Ah come ultima cosa aggiungo che si'il prelievo per l'insulina l'ho effettuato verso le nove del mattinoma ho effettuato anche insulina con curva da carico l'anno scorso le riporto i risultati
GLUCOSIO
GLICEMIA BASALE 78 MG/DL
GLICEMIA DOPO 30' 124 MG/DL
GLICEMIA DOPO 60' 106 MG/DL
GLICEMIA DOPO 90' 103 MG/DL
GLICEMIA DOPO 120' 101 MG/DL
insulina dopo glucosio
a 0 minuti 23.6 mcUI/ml
a 30 minuti 104 mcUI/ml
a 60 minuti 108 mcUI/ml
a 120 minuti 120 mcUI/ml
a 180 minuti 72 mcUI/ml valori di riferimento laboratorio 1.00-20.00
ed essendo un po' vecchietti ha deciso di farmi ripetere l'insulina e il risultato secondo lui è insulinoresistenza lei cosa ne pensa?"

Guardando a questi esami, così come Lei li ha postati, non si può porre una diagnosi netta. I livelli glicemici dopo carico sono normali (si dovrebbe, poi, sapere se la curva l'ha praticata con una dose standard di glucosio, per es. 50 gr o se la dose è stata di 1gr x Kg del suo peso corporeo), stando agli standard del mio Laboratorio.
Per l'insulina, i valori di riferimento del Laboratorio che Lei riporta si rifanno, credo, al valore dell'ormone a digiuno. Non conosciamo, però, i valori di riferimento a 30, 60, 120 e 180 min dal carico, per cui non si può darLe una risposta definitiva.


"Le chiedo l'ultima cosa ho avuto un ciclo mestruale abbastanza abbondante ed essendo stitica sforzandomi ieri mi è uscito ancora sangue vaginale di tipo rosso vivo poi oggi ancora macchie marroni(sono al 7°giorno del ciclo)cosa potrebbe essere?"

E' normale, durante un flusso, una maggiore perdita di sangue durante uno sforzo addominale, dal momento che fuoriesce anche una piccola quota di sangue che, normalmente, viene trattenuta nella parte alta della vagina ed in particolare nel tratto vaginale che transita attraverso due muscoli interni alla pelvi, modellati come le redini del cavallo: i muscoli pubo-coccigei, per cui non deve assolutamente preoccuparsi.


In definitiva, cara amica, credo che un pò di tranquillità non Le possa che giovare. Non pensi all'Endometriosi in quanto non vi sono nè riferimenti clinici nè riferimenti ecografici nè riferimenti biochimici che la possono far sospettare. Per la PCOS (ovaio policistico), a mio modesto parere, mancano caratteristiche certe ed inequivocabili della sindrome nel resoconto che ne fa su queste pagine. Non posso, quindi, nè voglio, contraddire una diagnosi fattale "di persona" dal Suo Ginecologo...ci mancherebbe altro.
Per l'insulinoresistenza, non entro nel merito in quanto non sono un Endocrinologo, anche se mi limito a voler capire qualcosa in più di questo suo dato.
Le dico solo di stare serena. Non vi sono evidenze, allo stato, che fanno pensare ad una sterilità della Sua persona e del Suo partner.
Continui, quindi, a provare per una gravidanza. Se la situazione non cambierà entro i prossimi 6 mesi di tentativi, allora, forse, sarà il caso di intraprendere controlli specifici, tesi a stabilire il suo potenziale e quello del Suo partner in tema di fertilità.

Cordialmente.










Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente
gentilissimo dottore davvero la ringrazio...lei non puo'nemmeno immaginare come mi ha tranquillizzato...non è stato davvero un bel periodo per me...per quanto riguarda l'insulina sono stati effettuati dopo somministrazione di 75 mg di glucosio ma poi non mi hanno dato i valori di riferimento dopo i vari intervalli infatti le ho scritto il risultato della curva copiandolo interamente.
Purtroppo continuo ad avere dolori al basso ventre e forte bruciore vaginale mi creda davvero non ne posso piu!trovo beneficio solo con uno spasmex il dottore pensa ad una cistite ma con urinocultura negativa ma tampone positivo per klebsiella effettuato l'antibiogramma mi ha dato neo furadantin ma come al solito dopo il ciclo si è ripresentato questo peso sovrapubico piu' forte bruciore ma i tamponi sono negativi.cosa ne pensa?davvero non so' piu' cosa fare ho effettuato cura anche con compresse vaginali di acidif ma niente passa durante il ciclo e torna dopo la sua fine!cosa potrebbe essere?...omai nessuna cura mi fa' piu' effetto e inoltre non posso provare per una gravidanza perchè questo dolore è proprio insopportabile...La ringrazio e vedendo piu' o meno verso che ora mi risponde le auguro una BUONAGIORNATA,di cuore.

[#7]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Credo che dovrebbe, in primis, interpellare uno Specialista Gastroenterologo per la terapia del Suo Colon Irritabile.
Prima lo fa e prima starà meglio, mi creda.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli