Escherichia coli

Gentili dottori,
negli ultimi anni ho affrontato tre o quattro volte l'escherichia coli ma più passa il tempo più diventa ostico combatterlo con gli antibiotici. Avete qualche suggerimento su come evitare le recidive?
Dalla mia dottoressa non sono ancora riuscita a capire se dal punto di vista di cure, rischi e trasmissibilità a mio marito (in caso di rapporto non protetto) cambia qualcosa il fatto che venga rilevato nelle urine o nei tamponi vaginali.
Sperando mi possiate aiutare vi ringrazio da subito.
A proposito, fino alla prima gravidanza di quattro anni fa non avevo mai avuto problemi se non una candida lievissima due anni fa. Non so se magari questo possa influire sul quadro generale.
Grazie davvero tanto!
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Gentile lettrice,

in presenza di un microrganismo come l'Escherichia Coli oltre all'assunzione di un antibiotico mirato quando si è fatto pure un antibiogramma, può essere utile seguire alcune indicazioni di tipo dietetico-comportamentale quali:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)tenere d'occhio la bilancia, infatti, se obesi, spesso perdere peso migliora il quadro clinico, infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi;

8)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo Dr. Beretta!
Grazie per la sua opinione così dettagliata.
Per fortuna non fumo e sono discretamente in forma (certo, prima di diventare madre lo ero di più...)
Sulla regolarità della vita sessuale ci provo ma stando spesso male mi risulta anche difficile sinceramente :(
La ringrazio di nuovo moltissimo... non appena farò nuove analisi magari tornerò ad aggiornare questo post!
speriamo bene!
saluti!
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Bene, qua si sta, mi aggiorni!

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test