Utente
Gent.le dottore
mi permetto di chiedere di Lei perché ho avuto modo di apprezzare i Suoi consulti e le Sue doti umane.
Le scrivo per chiederLe un consiglio. E’ da settembre scorso che io e mio marito proviamo ad avere un bimbo, a dire il vero i rapporti davvero mirati all’ovulazione sono cominciati a marzo e ad oggi ancora niente.
Nel mese di febbraio ho eseguito un controllo ginecologico sia per un fenomeno di spotting verificatosi nei mesi di gennaio e febbraio sia per un controllo generale.
L’ecografia nel 13 giorno di ciclo recita così:
utero mediano di forma volume contorni ed ecostruttura regolare DL 7,6 cm DAP 3,3 cm rima endometriale di tipo proliferativo asse 7 mm. Ovaio dx di forma e contorni regolari tendenzialmente micropolicistico. Ovaio sx di volume aumentato DL 37 mm tendenzialmente micropolicistico. No raccolte nel Douglas.
Nella stessa sede ,mi sono stati prescritti gli esami ormonali al 23 g:
• Glucosio: 75 (60-110)
• LH: 14.2 [(picco ov. 9.6 – 80) (fase follic. (1.5 – 8)]
• FSH 5,46 [(fase foll. 3.5 – 12.5) (fase ov. 85.8 – 498) (fase luteale 1.7 – 7.7)]
• Estradiolo: 79.22 [(fase foll. 12.5 - 166) (fase ov. 4.7 – 21.5) (fase luteale 43.8 - 211)]
• Progesterone 0.07 [(fase foll. 0,2 – 1,5) (fase ov 0.8 - 3) (fase luteale 1.7 – 27)]
Dal valore di progesterone il mio ginecologo ha dedotto che non ho ovulato pertanto ho ripetuto dopo 11 gg:
• Estradiolo: 243,8
• Progesterone: 0.36
Stessa conclusione, ho ripetuto dopo una settimana:
• Estradiolo: 138,3
• Progesterone: 13.61
Il mio medico mi ha detto che l’ovulazione è avvenuta e infatti il ciclo si è presentato con conseguente ritardo, il tutto immagino riconducibile allo stato di estrema agitazione in cui mi trovavo.
Dall’analisi del muco e della temp. Basale mi sembra di poter affermare che l’ovulazione avviene e il medico mi dice che il prossimo passo investigativo sarebbe l’isteroscopia. E' un esame invasivo che un po' mi spaventa anche perché ho un dubbio in merito alla completezza dei dosaggi ormonali effettuati: una volta accertato che l'ovulazione avviene si esclude che l'infertilità sia riconducibile a questa sfera oppure ci potrebbe essere un problema di qualità dell'ovulazione soprattutto in relazione a questa tendenza micropolicistica delle mie ovaie?
Il medico ha ritenuto normale lo spermiogramma.
La ringrazio di cuore per l'attenzione che vorrà dedicarmi.

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Credo che la cosa migliore per Lei sia procedere come segue:
a) esame sonoisterosalpingografico (ecografia transvaginale con iniezione di liquido in cavità uterina e visualizzazione del suo transito attraverso le due tube) per escludere un problema di pervità delle salpingi
b) monitoraggio ecografico della crescita follicolare spontanea con rapporti mirati nel periodo fertile per un periodo di 4 - 6 cicli, trascorsi i quali, in assenza di esiti positivi, eseguire esami più approfonditi, seguiti, eventualmente, da una serie di inseminazioni intrauterine (vista l'età).

La saluto di vero cuore.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dottore,
Le riscrivo per chiederle un parere: è la seconda volta di seguito che il mio ciclo ha caratteristiche del tutto nuove: si ridotto di durata e di intensità, il primo giorno è normale con i soliti dolori, il secondo si presenta secondo la solità quantità di flusso, il terzo si riduce drasticamente protraendosi come spotting per altre 2 gg circa. Cosa ne pensa? Inoltre in questi giorni la fase di ovulazione è caaratterizzata da quantità di muco molto più abbondanti del solito e che si protraggono da lunedì.
Come da suo suggerimento sto attendendo la conclusione delle ferie per rivedere il mio ginecologo per pianificare un tampone di controllo (ad aprile ho curato un'infezione da escherichia coli) e l'isteroscopia.

Grazie mille per l'attenzione e cordiali saluti

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Concordo con la strategia adottata.
Per quanto attiene alle caratteristiche del ciclo, Lei di certo saprà che un flusso che obbliga all'uso dell'assorbente per almeno 3 giorni è da considerarsi normale.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
Dottore la saluto e l'aggiorno sulla situazione:
il tampone di controllo non ha riscontrato alcuna infezione. Il mio ginecologo ha pianificato due cicli di monitoraggio follicolare con gonasi, tutto a posto, ovulazione confermata da dosaggi ormonali, ma niente gravidanza. Quello che continua a darmi pensiero è la tipologia di flusso mestruale. Questo mese a conclusione del dosaggio e dopo avere curato una candida con sporanox, ovuli e lavande ho avuto il ciclo: normale per 2 giorni e mezzo, poi si è bloccato per un giorno circa e poi ripreso con perdite marrone scuro; che ne pensa?

La ringrazio di cuore

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Ovviamente lo spermiogramma di Suo marito è nella norma...
Mi scusi, ma non si era parlato dell'isteroscopia?
Se è ancora nei programmi, il prelievo bioptico che solitamente si associa all'esame, potrebbe essere valutato anche sul piano infettivologico (endometriocoltura). Ciò potrebbe aiutare a raggiungere una diagnosi definitiva per ciò che riguarda la tipologia di ciclo, oltre a riosultare di notevole importanza per il normale andamento della gravidanza iniziale.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente
Si lo spermiogramma risalente a febbraio scorso era nella norma, l'isteroscopia è anche in programma: il mio ginecologo ha pensato di precederla con queste valutazioni meno invasive.Penso di farla entro un paio di mesi magari nel frattempo riesco anche a recuperare psicologicamente perché lo stress è enorme nel gestire queste situazioni, anzi mi sta venendo il sospetto che queste modifiche del ciclo (verificatesi da maggio scorso) e la stessa candida siano collegate ad una situazione di disagio psicologico non indifferente.
LA saluto

[#7] dopo  
Utente
Buonasera dottore,
a causa di un'infezione da enterocco faecalis ho dovuto rimandare isteroscopia e isterosalpingografia.
Finalmente ne sono uscita e d'accordo con il mio ginecologo ho prenotato come primo esame l'isterosalpingografia il 7 aprile (20° g del mio ciclo) in quanto prima data utile, il mio medico mi ha detto che non ci sono problemi se non evitare rapporti a rischio gravidanza.

A questo punto Le vorrei chiedere se presenta qualche rischio eseguire nello stesso ciclo entrambi gli esami, programmando p.e. l'isteroscopia intorno al 8° giorno e l'isterosalpingografia una decina di giorni dopo. E' necessario una mestruazione di mezzo o c'è bisogno solo un po' di tempo per recuperare?
Questo perché ho spesso infezioni vaginali e pertanto vorrei approfittare di questa situazione di normalità.
Grazie per la sua attenzione.

[#8]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Può farli entrambi. Ovviamente si asterrà da rapporti completi in quel mese.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#9] dopo  
Utente
Dottore,
ma se l'isterosalpingografia la facessi prima dell'ovulazione dovrei comunque avere rapporti protetti in questo mese?

Grazie

[#10]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Certo.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#11] dopo  
Utente
Buonasera dr. Santoro.
ci terrei molto ad aggiornarla e sentire un suo parere.
Ho effettuato l'steroscopia ed è emerso un "OUI parzialmente stenotico lisi di sinechie mucose", il mio ginecologo è intevenuto con un intervento di sinechiolisi e mi ha detto che questa situazione potrebbe essere stata impedimento al concepimento.
Che ne pensa?
Mi è stata inoltre diagnosticata un'endocervicite curata con antibiotici.

Grazie

[#12] dopo  
Utente
Dottore ,
torno a scriverLe sia perche ci sono aggiornamenti, sia perché sarei felice se mi desse un parere su quanto le ho scritto il 18 aprile.
Intanto ho eseguito anche l'isg e le tube sono risultate pervie.
Pensa che quanto emerso dalla isperoscopia possa essere stato fino ad oggi impedimento al concepimento?
Grazie
Attendo con ansia una sua risposta

[#13]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
In linea teorica potrebbe essere, ma solo in linea teorica. Gli spermatozoi sono cellule e come tali hanno volumi microscopici.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#14] dopo  
Utente
Cosa mi consiglierebbe a questo punto?
Mi sento proprio demoralizzata, mi sa che mi devo rassegnare a rientrare in quella percentuale di sterilità inspiegata.
O ci sono ulteriori indagini che posso intraprendere?

[#15]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
A questo punto mi sembra cosa opportuna, impostare una sorta di specchietto tipo:

ISG - Tube pervie
Isteroscopia - Sinechie cervicali lisate in corso d'esame
ecc.ecc.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#16] dopo  
Utente
mi scusi
ma non credo di aver capito cosa intende

[#17]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Volevo semplicemente che Lei mi esponesse in modo molto sintetico e categorico le risultanze di tutti gli esami cui si è sottoposta con Suo marito.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#18] dopo  
Utente
Buonasera dottore,
ecco i risultati degli esami svolti fino ad oggi:

febbraio 2008
esami ormonali al 23 g:
• Glucosio: 75 (60-110)
• LH: 14.2 [(picco ov. 9.6 – 80) (fase follic. (1.5 – 8)]
• FSH 5,46 [(fase foll. 3.5 – 12.5) (fase ov. 85.8 – 498) (fase luteale 1.7 – 7.7)]
• Estradiolo: 79.22 [(fase foll. 12.5 - 166) (fase ov. 4.7 – 21.5) (fase luteale 43.8 - 211)]
• Progesterone 0.07 [(fase foll. 0,2 – 1,5) (fase ov 0.8 - 3) (fase luteale 1.7 – 27)]
Dal valore di progesterone il mio ginecologo ha dedotto che non ho ovulato pertanto ho ripetuto dopo 11 gg:
• Estradiolo: 243,8
• Progesterone: 0.36
Stessa conclusione, ho ripetuto dopo una settimana:
• Estradiolo: 138,3
• Progesterone: 13.61

ES. LIQUIDO SEMINALE

aspetto: torbido
colore: bianco-grigiastro
volume: 3 ml
fluidificazione: completa;
viscosità: normale
valore ph: 9
conta spermatozoi: 35 milioni/ml
conta cellule rotonde: 3 milioni/ml
corpi gelatinosi: assenti
detriti cellulari: assenti
agglutinazioni: assenti
motilità dopo 1h: 70%
motilità dopo 2h: 60%

spermiocitogramma

MORFOLOGIA SPERMATICA
spermatozoi normali: 42%
ANOMALIE DELLA TESTA
Teste allungate: 18%
Aspecifiche: 20%
ANOMALIE DEL TRATTO INTERMEDIO
Angolature: 7%
residui citoplasmatici: 7 %
ANOMALIE DELLA CODA:
code rotonde: 3%
ANOMALIE MISTE: 3%

MORFOLOGIA CELLULE ROTONDE
Cellule in spermatogenesi: PResenti

ottobre/novembre 2008:
2 cicli di monitoraggio ovulazione con iniezione gonasi e dosaggio ormonale per verificare ovulazione:

Estradiolo: 233.4
Progesterone: 12.42

aprile 2009 - ISTEROSCOPIA

Canale endocervicale regolare con lieve note di flogosi presso l'orifizio uterino interno. OUI parzialmente stenotico lisi di sinechie mucose. Cavità uterina di aspetto e conformazione regolare, rivesitita da endometrio di tipo proliferativo regolare con lievi note di flogosi presso la parete anteriore, si esegue biopsia endometrio. Osti tubarici in sede regolari evidenziati puntiformi.
eseguita: SINECHIOLISI
esame istologico endometrio: endometrio a impronta follicolinica

maggio 2009 - I.S.G.
tube pervie



[#19]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
OK.
Mancano i prelievi per gli esami infettivologici (tampone vaginale per germi comuni, tampone cervicale per germi comuni, tampone cervicale per Ureaplasma, Mycoplasmi, Chlamydia, citologia endometriale all< ricerca di plasmacellule).

Dopodichè, credo ci sia tutto.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#20] dopo  
Utente
l'anno scorso ho fatto tampone vaginale e cervicale ed è emersa la presenza di escherichia coli, quest'anno ho effettuato tampone vaginale da cui è emerso enteroccus faecalis.

[#21]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Mancano altri esami infettivologici quali quelli descritti nel mio precedente post.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#22] dopo  
Utente
Salve dottore,
le trascrivo alla lettera gli esami effettuati:
es. microscopico protozoi: negativo
ident. micoplasmi genitali: negativa la ricerca dei micoplasmi genitali
chlamidya trachomatis: 52 (<60 negativo)

ES. Colturale tamp. vaginale
Ricerca gram +: negativa
ricerca gram -:positiva - escherichiae Coli

Mi dice nello specifico quale esame manca perche ho difficolta a capire quali siano
PEr quanto riguarda la citologia endometriale alla ricerca di plasmacellule si tratta della normale biopsia dell'endometrio o è un esame specifico?
La comunicazione di diagnosi istologica recitava semplicemente: "endometrio a impronta follicolinica"

Mi aiuti per favore a chiarirmi le idee perche mi sto perdendo...

[#23]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La biopsia endometriale è stata valutata con criterio solo di tipo descrittivo.
Sarebbe il caso, per completare gli esami infettivologici, che si ripetesse un prelievo endometriale, per esempio con Vabra o Endocyte per la valutazione citologica dell'endometrio stesso, alla ricerca di plasmacellule che possono indicare uno stato di endometrite cronica.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#24] dopo  
Utente
Dr, se non ho capito male dovrei fare un'altra isteroscopia?
Ma come mai mi chiede questo approfondimento? Ha notato qualche campanello d'allarme?
Grazie

[#25]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Nessun campanello d'allarme.
Dico solo che in una coppia con situazioni cliniche come le vostre, è opportuno ricercare, tra le altre cose, anche una endometrite cronica che si diagnostica proprio con questo prelievo endometriale.



Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli