Scarsa riserva ovarica e oligozoospermia

La nostra situazione è la seguente. io ho 35 anni con una riserva ovarica scarsa
fsh 14
amh 0,5
inibina-b 80
gli altri dosaggi sono nella norma
mio marito ha 36 anni, è diabetico insulino-dipendente da 2 anni, lo spermiogramma ha evidenziato un'oligozoospermia e l'ecografia testicolare un varicocele di primo grado al testicolo sx.
vorremmo avere una vostra opinione sulle possibilità che potremmo avere con la fecondazione assistista. o dovremmo puntare direttamente all'eterologa all'estero?
grazie
[#1]
Dr. Marco Piermatteo Ginecologo 143 3 3
Gentile signora, anche se una valutazione a distanza è sempre difficile, in linea teorica direi che l'oligozoospermia potrebbe consentire un trattamento FIVET/ICSI. Dal punto di vista ovarico è molto probabile che si abbia una scarsa risposta, ma ci basiamo su una valutazione teorica: non saprà mai se sia possibile ottenere qualche ovocita di buona qualità fintanto che non avrà fatto dei tentativi. Il fattore costo incide molto: nella mia regione (Toscana) fino a 41 anni si ha diritto a 3 tentativi a costo di ticket, quindi i primi tentativi si fanno in Italia. La scelta di una eterologa è completamente diversa: potrà accedere alla ovodonazione ed utilizzare gli spermatozoi del marito, oppure "adottare" embrioni di una coppia di donatori. Spero di esserle stato di aiuto, i migliori auguri, M. Piermatteo

Dr. Marco Piermatteo
Specialista in Ginecologia Ostericia - Fisiopatologia della Riproduzione - LIVORNO

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test