Utente 285XXX
Buongiorno,
desideravo chiedere un parere riguardo la mia situazione: ho un ciclo un pò ballerino, varia dai 28 giorni ai 35 e più, mi è capitato per un paio di volte di avere spotting a metà mese prima che si verificasse l'ovulazione, ho fatto un controllo ginecologico (pap test ed ecografia) da cui non è risultato nulla ed infatti è rimasto un episodio isolato che non si è più ripresentato.
Le mestruazioni di solito non mi danno particolari fastidi, solo qualche dolore all'arrivo ma per il resto niente di insopportabile, non sono neanche molto abbondanti... Soffro però di sindrome pre-mestruale a volte molto accentuata con dolore al seno, pancia gonfia, stitichezza (soffro di colon irritabile in alcuni periodi) e molta stanchezza..Da un anno ho anche un fastidioso dolore al coccige che peggiora proprio nel periodo precedente l'arrivo del ciclo, come se la zona si infiammasse...Questo mese in particolare, prima delle mestruazioni, ho avuto per due settimane un dolore al seno davvero superiore alla norma e continuo stimolo ad urinare con peso nella zona del pube, nonostante la sensazione di dover fare pipì poi in realtà facevo fatica ad espellerla, dovevo spingere ed aspettare un bel pò e comunque avevo sempre la sensazione di non aver svuotato completamente la vescica. Speravo che con l'arrivo delle mestruazioni tutto ciò sparisse, invece questo mese dopo 3 giorni di flusso nella norma è iniziato uno spotting marroncino misto a muco filante (tipo pre-ovulatorio) con dolori all'ovaia destra che si espandeva alla gamba tanto da farmi male nel camminare, e un dolore alla zona lombare che si irradiava al pube...La stitichezza non è ancora passata (di solito se ne va con l'arrivo del ciclo), e anche il continuo stimolo ad urinare persiste con il solito peso al basso ventre e il dover "spingere" per riuscire ad espellere tutta la pipi'...Ho molto muco acquoso e un pò filante...Il dolore al seno mi è passato ma è comunque rimasto gonfio...A cosa potrebbe essere dovuto tutto ciò? Ho quasi pensato ad un prolasso del pavimento pelvico...Ma non so se è possibile già alla mia età (non ho mai avuto figli) e non vorrei fare autodiagnosi in maniera affrettata...
Grazie mille,

Saluti

[#1] dopo  
Dr. Silvia Lovergine

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Se il disturbo è collegato alla minzione e cioè all ' urinarie le consiglio di eseguire un esame delle urine con urinocoltura per escludere un 'eventuale infezione delle vie urinarie che dai sintomi riferiti sembra probabile. Non ritengo invece che ci sia qualcosa di natura ginecologica.
Dr. Silvia Lovergine

[#2] dopo  
Utente 285XXX

La ringrazio, farò a breve l'esame delle urine come consigliato!

[#3] dopo  
Utente 285XXX

Buongiorno, ho effettuato l'esame delle urine da cui è risultata una batteriuria senza leucituria e urinocoltura con esito negativo.
Ho anche effettuato una ecografia transvaginale e desideravo riportarle l'esito e chiederle se mi può spiegare il significato in breve in quanto alcuni termini non li comprendo:

Utero in asse antiverso con isterometria di mm 76,9 ad ecostruttura e morfologia regolare, conservata.
Echi endocavitari regolari, con spessore di mm 3.7 sul fondo.
Annesso di sx misura 34x24mm, micropolicistico, non visualizzato il controlaterale per anse intestinali meteoriche.
Non free fluid nel Douglas.

La ringrazio anticipatamente,

Saluti

[#4] dopo  
Dr. Silvia Lovergine

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
L'ecografia rientra nella normalità tranne che per l'ovaio che ha un aspetto policistico ed è probabilmente questa la causa delle sue irregolarità comunque le consiglio di farla visionare al suo curante per stabilire iter successivo
Dr. Silvia Lovergine

[#5] dopo  
Utente 285XXX

Buongiorno, mi scuso le scrivo ancora per chiederle altre informazioni: l'ovaio policistico cosa comporta? La mancata ovulazione?
Di solito avendo un ciclo un pò ballerino riesco a sapere quando arrivano le mestruazioni proprio monitornando quest'ultima, sto attenta ai cambiamenti del muco e prendo la tb con costanza tanto da aver scoperto di avere una fase luteale di circa 12 giorni...La presenza del muco e la tb che si alza a 37° conferma l'avvenuta ovulazione?
Questo mese però, per la prima volta, qualcosa non va...Ho avuto l'ultima mestruazione il 15 Giugno durate 3/4 giorni, ora sono al 22pm e il muco come gli altri mesi non si è visto, dovrebbero arrivare domenica ma non ho nessun sintomo che manifesti l'arrivo imminente del ciclo, niente dolore al seno come gli altri mesi, nessuna fitta alle ovaie, la tb è bassa (36.5), ho solo dei giramenti di testa da qualche giorno ma non so se sia indicativo. Questa cosa non mi è mai capitata prima, ero felice perchè gli ultimi due cicli li ho avuti regolari di 28 giorni, ed ora invece ho paura di non vederle proprio... Cosa può significare? Grazie ancora,

Cordiali Saluti

[#6] dopo  
Dr. Silvia Lovergine

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Nulla di serio può capitare soprattutto nella policistosi ovarica. Il fatto di non avere segni e sintomi di ovulazione non è indispensabile può esserci qualche ciclo in cui non si avvertono e questo a maggior ragione nel suo caso. Infine in fatto che le sua tornata una certa regolarità e poi di nuovo irregolarità anche può succedere in quanto non esistono regole assolute per cui è inutile preoccuparsi ma piuttosto continui a monitorare la situazione nel tempo
Dr. Silvia Lovergine

[#7] dopo  
Utente 285XXX

Buonasera,
torno a scriverle per chiederle un parere riguardo alla situazione che si è presentata questo mese, ho avuto l'ultima mestruazione il 28 settembre, poi, per semplificare le elenco in breve le date e le mie annotazioni:

-8 e 9 Ottobre: ho notato muco filante a chiara d'uovo come quello fertile in ovulazione ma rosato, mi è sembrato strano avendo terminato le mestruazioni da appena 4/5 giorni;

-10 Ottobre: niente muco, asciutta ma ho avuto per tutto il giorno un forte dolore all'inguine sinistro, come fitte;

-11 Ottobre: sono iniziati alcuni disturbi come stitichezza e comparsa di brufoletti sul viso;

-14 Ottobre: si è ripresentato il muco filante fertile;

-15 Ottobre: insieme al muco filante trasparente ho avuto spotting marrone abbastanza abbondante tanto da dover mettere un salvaslip, queste perdite sono durate 5 giorni, fino al 19 Ottobre;

- 20 Ottobre: ancora muco filante trasparente però pulito, niente spotting... Ad oggi (22 Ottobre) è ancora presente, ho sensazione di bagnato, infatti ho perdite tipo acqua e insieme ancora qualche filamento di muco filante trasparente, ciò significa che non ho ancora ovulato? L'ovaio policistico può causare spotting? Non riesco a capire, dopo la fine dello spotting pensavo di ovulare ma ho tutt'ora muco fertile...
Grazie mille,

Cordiali Saluti

[#8] dopo  
Dr. Silvia Lovergine

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
È difficile stabilire se e quando ha ovulato in quanto la presenza di muco è soltanto un segno indiretto che non sempre si correla al fenomeno ovulatorio. L'ovaio policistico può causare oligomenorrea o amenorrea proprio per il dis equilibrio ormonale e l'assenza di ovulazione.
Dr. Silvia Lovergine

[#9] dopo  
Utente 285XXX

Buongiorno,
torno a scrivere dopo un periodo di "tranquillità" per chiederle gentilmente un consiglio... Ho avuto il ciclo il 18 Dicembre, arrivato con qualche giorno di anticipo ma nella norma, si è ripresentato poi puntuale questo mese (sabato 17) ma un pò anomalo, il primo giorno solo leggero spotting e malessere, alla sera avevo febbre a 38 per una ricaduta dell'influenza, il giorno dopo (domenica) sono iniziate delle perdite leggermente più abbondanti e rosse ma ad intermittenza, così come il dolore al basso ventre. Lunedì idem, Martedì invece il ciclo si è bloccato e sono iniziate delle perdite abbondanti trasparenti pulite, senza alcun residuo mestruale...Ho iniziato la cura il giorno stesso con antibiotico per una tonsillite, il giorno seguente ho avuto un forte mal di testa ed allo stesso tempo si sono ripresentate le perdite rosse.
Soffrendo di una leggera anemia ho pensato di prendere una compressa di ferro e magicamente è cessato il mal di testa ed anche il ciclo, continuando però ad avere perdite trasparenti abbondanti.
Giovedi sera ho avuto una fitta al basso ventre e controllando mi sono accorta che corrispondeva ad una perdita leggermente rosata...Poi stop, il ciclo è terminato.
Le perdite trasparenti le ho tutt'ora, leggermente più acquose...Preoccupata ho fatto un test di gravidanza risultato negativo, ma questo ciclo un pò anomalo ancora non mi convince.
Ora sto sopportando da qualche giorno un dolore acuto al collo e alla spalla, tanto da non riuscire a muovermi, ho preso solo del paracetamolo ma invano, il dolore persiste... Posso prendere medicinali tipo ibuprofene con tranquillità o dovrei prima escludere con certezza un'eventuale gravidanza? Posso considerare le perdite avute un ciclo a tutti gli effetti? La ringrazio molto per la disponibilità,
Saluti

[#10] dopo  
Dr. Silvia Lovergine

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Può eseguire un prelievo per le beta-hcg per valutare la presenza di una gravidanza anche se mi sentirei di escluderla. Mi sembrerebbe più plausibile che di trattasse di un ciclo vero sebbene anomalo, ma a volte può succedere e per lei non è la prima volta in quanto ha spesso irregolarità mestruali dovute al l'ovaio policistico.
Dr. Silvia Lovergine