Utente
SOno una donna di 45 anni con un ciclo sempre regolate. Ho asportato due anni fa un polipo analizzato e tutto nella norma. Prendo da circa 10 anni farmaci antidepressivi x il panico. Ho fatto i dosaggi ormonali tutti nella norma. Questo mese il ciclo è in ritardo da una settimana. Cosa può essere? Sono alcuni mesi che fa così a volte regolari a volte no. Attendo una sua risposta.

[#1]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., un modesto ritardo di pochi giorni non fa testo. Per essere considerate normali basta che le mestruazioni vengano una volta al mese. Lo stress e l'ansia influiscono negativamente sul delicato meccanismo ovulatorio, meno ci pensa meglio è. Le consiglio tecniche antistress quali esercizio fisico, yoga, passeggiate col cane, ecc. Se il ciclo cominciasse a saltare per periodi più lunghi consulti il suo ginecologo di fiducia. Cordiali saluti.
Dr. Lucia Vecoli

[#2]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
P.S: Aggiungo che per prima cosa, naturalmente, se il ciclo ritarda occorre fare un test di gravidanza, lo davo per scontato. Non si sa mai, a 45 anni siamo sempre in età feconda.
Dr. Lucia Vecoli

[#3] dopo  
Utente
Grazie x la risposta. Oggi a 10 giorni ancora niente. Ho fatto il test.è negativo. Lei mi consiglia di aspettare? Grazie

[#4]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Potrebbe consultare il suo medico per un eventuale trattamento progestinico di richiamo del ciclo, se sta in ansia. Auguri.
Dr. Lucia Vecoli

[#5] dopo  
Utente
Gentile dottoressa in attesa di una visita vorrei chiederle vista la mia ansia a livello fisico cosa può succedere con il ritardo delle mestruazioni? Mi può succedere qualcosa?. Ad oggi comunque ancora niente. È normale avere dolori come se dovessero arrivare?. Grazie di cuore

[#6]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., escludendo una gravidanza, un ritardo mestruale non comporta nessun tipo di problema, se non a livello psicologico. Più ci si pensa e peggio è, ESISTE L'AMENORREA DA STRESS! Le consiglio una visita ginecologica, perché in un caso come il suo la visita e l'ecografia fatta da un esperto la possono tranquillizzare, dimostrandole il ciclo in arrivo, oppure, se opportuno, può essere intrapresa una breve terapia ormonale per sbloccare la situazione. E' inutile fantasticare, quando si ha un problema bisogna affrontarlo nel modo giusto, semplicemente ricorrendo all'aiuto di un professionista del settore.
Dr. Lucia Vecoli

[#7] dopo  
Utente
Gentile dottoressa le mestruazioni sono arrivate con 25 giorni di ritardo ma sono molto abbondanti e dopo oggi che sono 7 giorni nn accennano a diminuire. È normale? Grazie

[#8]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., il ritardo nelle mestruazioni dipende da un ritardo nell'ovulazione. In assenza di questa la mucosa uterina o endometrio, non essendo inibita dal progesterone, continua a crescere di spessore per effetto degli estrogeni, gli ormoni predominanti nella fase del ciclo che precede appunto l'ovulazione. La conseguenza di questo fenomeno è che, quando l'endometrio si distacca, il flusso mestruale è più abbondante del solito. Non si preoccupi, smetterà. Certo, se il disturbo diventa frequente e perde le attuali caratteristiche di eccezionalità è opportuno sottoporsi a un controllo ginecologico per prevenire, con un'adeguata terapia, a questo tipo di fastidiosi fenomeni. Cordiali saluti.
Dr. Lucia Vecoli

[#9] dopo  
Utente
Gentile dottoressa mi sono dimenticata di chiederle se devo aspettare che smettono o fare qualcosa. Oggi scendono proprio a fiumi!!!!!!

[#10]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., in questo caso le consiglio di consultare subito un ginecologo. Può essere necessario infatti effettuare un trattamento antiemorragico urgente, per arrestare il flusso e prevenire fenomeni di anemizzazione. Cordiali saluti.
Dr. Lucia Vecoli

[#11] dopo  
Utente
Gentile dottoressa mi è stato prescritto l antiemorraggico. Il ciclo nn è più a fiumi ma c'è. In attesa mercoledì di una visita che potrebbe essere? Ho una paura assurda di avere qualcosa di grave. Mi aiuti a capire. Grazie

[#12]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., se il flusso mestruale con l'aiuto dell'antiemorragico è già diminuito, puo' tranquillizzarsi ed attendere serenamente la visita dal suo ginecologo. La causa più probabile del sanguinamento eccessivo infatti è rappresentata da un temporaneo squilibrio ormonale che ha interferito con il delicato meccanismo ovulatorio. Trattasi di fenomeni molto comuni nella vita delle donne, favoriti dall'età che si avvicina alla menopausa, ma possibili anche nelle donne più giovani. La visita sgombrerà il campo da eventuali altre cause. Per risolvere lo stress eccessivo, che rientra tra le possibili cause di disturbi del ciclo, può essere utile consultare uno psicoterapeuta. La saluto cordialmente.
Dr. Lucia Vecoli

[#13] dopo  
Utente
Gentile dottoressa vista la sua gentilezza volevo aggiornarla sulla mia situazione. Ho fatto la visita ed è risultato tutto nella norma solo un utero fibromatoso. La ginecologa mi ha dato x 10 giorni il primolut nor da10 mg poi una cura x 3 mesi di progesterone. Ora vorrei un suo parere. Ma il progesterone nn fa male? Io da ipocondriaca sto in ansia. Lei che ne pensa? Per il mio panico con antidepressivi nn fa male? Mi piacerebbe avere anche un suo parere per questa cura. La ringrazio di cuore.

[#14]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., il progesterone' che è l'ormone prodotto dal corpo luteo dell'ovaio dopo la mestruazione, è l'ormone la cui carenza genera il ritardo del ciclo. Bene ha fatto la ginecologa a somministrarlo. Servirà a regolarizzare il ciclo mestruale, spezzando la catena di eventi che ha portato al ritardo:
Sindrome ansioso-depressiva > deficit dell'ovulazione > proliferazione dell'endometrio non inibito dagli estrogeni > ritardo del ciclo > flusso mestruale abbondante.
Si consoli pensando che ha avuto un disturbo comune a molte donne e si affidi con fiducia alle cure della ginecologa e dello psicoterapeuta. Auguri di cuore.
Dr. Lucia Vecoli

[#15] dopo  
Utente
Mi sono scordata una cosa. Visto che nn riesco a contattare la ginecologa che è in ferie è normale che con il primolut nor ho dei dolori al basso ventre? Grazie

[#16]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., i dolori che lei riferisce potrebbero essere in relazione all'arrivo del ciclo. Il progesterone infatti è l'ormone che prepara l'arrivo delle mestruazioni, favorendo le tipiche modifiche premestruali a livello uterino ( congestione vascolare, aumentata produzione di prostaglandine, ecc.), che spiegano la sintomatologia locale nei giorni che precedono il ciclo. Cordiali saluti, Lucia Vecoli
Dr. Lucia Vecoli