Utente
Gent.Dottori, sono qui per chiederVi un consulto riguardo l'assunzione della pillola Belara La assumo da anni,ma mai come metodo anticoncezionale perché essendo parecchio ipocondriaca, ho sempre imposto l'uso del condom e perché non riesco a fidarmi di qualcosa su cui non ho il pieno controllo. Cioè:se il preservativo si rompe me ne accorgo,ma se la pillola non sta facendo effetto? Tornando a noi, ora ho conosciuto un uomo con il quale ho avuto 3 rapporti completi senza preservativo e con coito interrotto, ma in uno di questi l'eiaculazione è avvenuta sui miei genitali esterni.So che il coito interrotto non è affidabile, ma ho anche una curiosità riguardo a questo episodio:nel pulirmi potrei aver "spinto" lo sperma un po' più all'interno. È rischioso anche questo se non avessi preso la pillola?So che non sembrano domande di una 41enne,ma come Vi ho detto non mi sono mai posta il problema avendo sempre usato il preservativo.Inoltre, se non si assume la pillola alla stessa ora ma rimanendo nelle 2/3 ore di differenza (ad esempio una sera alle 22 e un'altra alle 20) ma la cosa si ripete più volte nel ciclo, comporta una diminuzione dell'efficacia? Purtroppo e per fortuna il mio compagno mi è capitato all'improvviso e mi ha un po' "spiazzata" (io che, anche per lavoro, sono abituata a controllare tutto) ed ora ho 3000 dubbi sull'ultimo mese di assunzione. Ed ora il problema più grande: sono costretta a dividermi in 3 case (e con la sua sono 4!) ed avevo più confezioni aperte che erano i blister di riserva in caso di diarrea e mi ero decisa a finirli considerando che in uno c'erano solo 2 pillole. Per non sbagliare ho segnato su un'agenda la prima e l'ultima pillola, ma in uno dei miei spostamenti di lavoro ho dimenticato l'agenda in treno! Conclusione:so di aver già superato le 21 pillole, ma ora non so quando fare la sospensione! Potrei sospendere in qualsiasi giorno (avendo superato i 21 giorni) facendo la "classica" sospensione di 7 giorni?Sarei comunque è sempre coperta? Anche nei 7 giorni e nel ciclo successivo? Infine, un'ultima curiosita: quanti giorni rimangono "vivi" gli spermatozoi all'interno di una donna? Grazie infinite e scusate le tante domande!

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Lei vive la contraccezione con molta ansia , diventando quasi un inferno .
Deve aver fiducia dell'azione contraccettiva della pillola.
Se assunta in modo corre anche con tolleranza di 2/3 ore ,la Belara da il massimo dell'efficacia.. Alla seconda domanda rispondo che potrebbe anche saltare anche la pausa e quindi il flusso mestruale, oppure assumere quante pillole vuole dopo le 21 assunte normalmente.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie tante Dott. Blasi! Cercherò di lasciarmi un po' andare, anche se conoscendomi sarà molto difficile! Piuttosto, vorrei approfittare per porle una domanda che ho dimenticato nella scorsa richiesta. Ho letto da qualche parte che l'efficacia della pillola (io assumo Belara per l'ovaio micropolicistico) è compromessa dal peso corporeo della donna che la assume. Io sono alta circa 1,58 ed il mio peso oscilla tra 100 e 105 kg. So che devo dimagrire...ma se comincio a parlare di questo,dei vari tentativi fatti, i 3000 caratteri della richiesta di consulto non basterebbero! Quindi, è davvero così? L'efficacia è compromessa?Grazie mille!

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Forse ha letto male il riferimento è alla contraccezione d'emergenza (NORLEVO)
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora Dott. Blasi! Come sempre disponibilissimo e professionale nel togliere a me ed alle altre utenti i mille dubbi che ci attanagliano, considerando che continuo a leggere su internet teorie secondo le quali le donne in sovrappeso o obese dovrebbero assumere una pillola più "pesante". Ora (mi vergogno a chiederle questo altro chiarimento perché mi sembra quasi di approfittarne!) vorrei farle un'altra domanda: ho assunto l'ultima pillola martedì 14 aprile (in un orario compreso tra la mezzanotte e le 02.00 del mattino di mercoledì 15) ed ho avuto il mio ultimo rapporto (con coito interrotto) sabato 18. Ho osservato i 7 gg di pausa e ieri sera(o meglio, stanotte) ho assunto la prima pillola del nuovo blister verso le ore 01.00. Fin qui tutto bene, ma circa due ore dopo, mentre dormivo, mi sono svegliata di soprassalto per un rigurgito acido di cui solitamente non soffro. Sul cuscino non credo di aver trovato nessuna traccia. Non ho potuto controllare di nuovo e meglio le lenzuola perché erano state già cambiate in quanto mi trovavo in albergo, ma ricordo di aver fatto un po' di fatica per evitare di tossire perché così avevo paura di vomitare. Ad ogni modo, stamattina alle 08.20 ho assunto un'altra pillola per precauzione. La mia domanda è: quella di ieri sera è stata assimilata? Poi, ipotizzando di aver preso l'ultima pillola martedì 14 a mezzanotte, se quella di ieri sera non è stata assimilata, quella di stamattina è stata presa troppo tardi ( 7 gg e 8 ore e mezza dopo)? Mi consiglia precauzioni aggiuntive? Grazie infinite!

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prima di tutto non deve considerare il rigurgito alla stregua del vomito, ma dopo questa considerazione le dico che lei è super protetta perchè ha assunto doppia pillola .
In caso di ritardo di assunzione è sufficiente assumere la pillola nell'arco delle 12 ore ( sempre in caso di vomito e/o diarrea)
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI