Utente 308XXX
Gent.mo Staff
Avrei dei dubbi da sottoporVi
Sono una ragazza di 30 anni, assumo la pillola Diane con varie interruzioni, controlli etc. da circa 10 anni per ovaio policistico o multifollicolare? (Questo non lo so nemmeno io poiché l'unico problema che mi porto dietro è un'antipatica forma di acne, i cicli sono sempre stati regolari anche nei periodi senza pillola, non sono in sovrappeso -45 kg per 158 cm- e non ho problemi di irsutismo, pertanto i ginecologi da me consultati nel corso degli anni non hanno mai ritenuto di farmi fare degli approfondimenti, se non le diverse ecografie transvaginali che hanno sempre evidenziato ovaio multifollicolare o micropolicistico).

Ho sospeso la pillola Diane il 03/05 e ho avuto il falso ciclo l'8/05, ora mi sta arrivando il ciclo naturale, vorrei sapere: questo ciclo è ancora influenzato dalla pillola? O è possibile che abbia ovulato già da questo mese? Ho visto il muco a metà ciclo ma so che non è sufficiente per stabilire o meno un'avvenuta ovulazione.
siccome vorrei provare ad avere un bambino e ho intenzione di fare dei monitoraggi per controllare l'ovulazione (per non entrare nel circuito stick., temperatura basale e quant'altro) potrei farli già dopo questa mestruazione nel prossimo ciclo? O è prematuro perché potrei avere ancora strascichi della pillola? Purtroppo ho premura perché so che presto o tardi, senza pillola, la mia pelle subirà un peggioramento e se devo fare delle cure meglio iniziare il prima possibile.
Vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' importante escludere "la sindrome metabolica" caratterizzata da varie componenti :obesità, dislipidemia,ipertensione arteriosa, alterazioni del metabolismo glucidico e insulinico.alcune definizioni includono la sindrome dell'ovaio policistico , l'età e la sedentarietà.
Quindi in funzione del desiderio di gravidanza è importante indagare in questa direzione.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 308XXX

La ringrazio per la celere risposta. Io in realtà tendo ad essere sottopeso, faccio un'ora di camminata veloce al giorno, ho la pressione tendente al basso (65 su 100 in linea di massima), non ho mai fatto la curva ma il resto degli esami colesterolo, trigliceridi, glicemia ecc. sono sempre risultati a posto. Non capisco se con un ciclo regolare e con l'unico problema dell'acne si possa comunque parlare di sindrome dell'ovaio policistico, oppure se il problema della pelle possa essere compatibile anche con un ovaio multifollicolare che mi è parso di capire non comporti necessariamente infertilità. Ho dimenticato di aggiungere che 4 anni fa ho avuto una gravidanza biochimica, dopo la quale però ho deciso di riprendere la pillola e da allora, fino a questo momento, non ho più cercato una gravidanza.
Chiederò comunque al mio ginecologo di farmi fare gli esami ormonali e controllare anche l'aspetto metabolico sul quale nessun ginecologo ha ancora indagato.

[#3] dopo  
Utente 308XXX

Chiedo nuovamente il Suo aiuto poiché, come anticipavo nell'altra richiesta, mi sembrava stesse arrivando il ciclo (due giorni fa) in realtà ho avuto solo una piccolissima perdita marroncina mista a muco e poi più nulla, se non perdite bianche/gialline inodori che ogni tanto trovo sugli slip. Continuo però ad avere dolori simil mestruali. Non ho mai avuto spotting premestruale in vita mia, nemmeno nel mese di interruzione della pillola e generalmente il mio ciclo parte già rosso vivo. Avendo avuto rapporti non protetti mi sono chiesta se possa trattarsi di una gravidanz, ben gradita peraltro. Anche se i dolori sembrano quelli del ciclo. Mi consiglia di fare un test oppure alla sospensione della pillola può essere normale un episodio del genere? Non vorrei illudermi inutilmente avendo già sperimentato l'episodio non proprio piacevole della biochimica.
Ringrazio cordialmente

[#4] dopo  
Utente 308XXX

Chiedo nuovamente il Suo aiuto poiché, come anticipavo nell'altra richiesta, mi sembrava stesse arrivando il ciclo (due giorni fa) in realtà ho avuto solo una piccolissima perdita marroncina mista a muco e poi più nulla. Continuo però ad avere dolori simili mestruali. Non ho mai avuto spotting premestruale in vita mia, nemmeno nel mese di interruzione della pillola e generalmente il mio ciclo parte già rosso vivo. Avendo avuto rapporti non protetti mi sono chiesta se possa trattarsi di una gravidanz, ben gradita peraltro. Anche se i dolori sembrano quelli del ciclo. Mi consiglia di fare un test oppure alla sospensione della pillola può essere normale un episodio del genere? Non vorrei illudermi inutilmente avendo già sperimentato l'episodio non proprio piacevole della biochimica.
Ringrazio cordialmente

[#5] dopo  
Utente 308XXX

Il ciclo è arrivato qualche ora fa al trentesimo giorno!
Grazie comunque!

[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Perfetto tutto ok?
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente 308XXX

Sì Dottore, ho notato però che questo primo ciclo post pillola è un po' diverso da quello che avevo con la pillola, un pochino più abbondante e doloroso e il sangue è come se fosse più rosso. Può essere perché il ciclo è naturale e non è più emorragia da sospensione?
Grazie ancora per l'attenzione e la disponibilità.

[#8] dopo  
Utente 308XXX

Comunque appena finita la mestruazione andrò a fare l'ecografia di controllo.

[#9] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certo è proprio così
Mi faccia sapere
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#10] dopo  
Utente 308XXX

Gent.mo Dott.Biasi oggi il flusso è già meno abbondante rispetto ai giorni scorsi e anche il sangue è di un rosso meno vivo, sono al terzo giorno speriamo continui ad andare tutto così.
Approfitto per sottoporLe un'altra questione, attualmente sto assumendo INOFOLIC che contiene 200 mg di acido folico, essendo consigliata l'assunzione di 400 mg se dovessi assumere anche il Fertifol come mi ha suggerito il mio medico arriverei però a 600, è dannoso un sovradosaggio di questo tipo
Essendo io portatrice sana di anemia mediterranea il medico ritiene sia meglio abbondare che deficiere, però non vorrei che mi creasse altri problemi (insonnia o problemi gastrici) come descritti nel bugiardino.

Un'altra cosa, poi spero di non distrurbarla ulteriormente: ho chiesto al mio compagno di effettuare lo spermiogramma, per portarci avanti nonostante sia solo da un mese che proviamo ad avere un bambino (la volta scorsa al secondo mese di tentativi ho avuto la gravidanza biochimica dopodiché non ho continuato nella ricerca per altri motivi).
Il mio compagno ritiene sia prematuro fare questo controllo. Lei cosa ne pensa? Io non vorrei perder tempo e vorrei sapere subito se ci sono dei problemi.
La saluto cordialmente.

[#11] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sull'assunzione di acido folico nessun problema , in particolar modo in una donna portatrice sana di anemia mediterranea.
Mi sembra eccessivo ricorrere ad uno spermiogramma del partner dopo soltanto un mese di tentativi.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente 308XXX

Perfetto, allora assumerò anche il FERTIFOL e cercherò di darmi una calmata intanto..
grazie veramente per la Sua attenzione!

[#13] dopo  
Utente 308XXX

Gent.mo Dott. Blasi,
Il 21 sono stata dal mio ginecologo. Purtroppo il referto non è ben leggibile per via della grafia, però da eco interna mi ha riferito che utero OK, endometrio secretivo (ero al 14^ giorno del ciclo), ovaie regolari per struttura, non presentano microcisti, e nulla nel douglas. Il problema è che ha visto che non ho ovulato perché avevo solo due follicoli di 10 e 11 mm.
Mi è sembrato di capire, mi corregga se sbaglio, che se l'endometrio è in fase secretiva o l' ovulazione è già avvenuta o il ciclo è anovulstorio. Dunque i due follicoli presenti non possono più maturare e dar luogo a ovulazione, è così?
Mi ha quindi prescritto
Clomid 1 cpr al di dal 3^ al 7^ giorno
Etinilestradiolo 1 cpr al di dall'8^ al 12^
Progeffik dal 16^ al 26^ giorno.
Continuare con una bustina di inofolic al giorno.
Dal prossimo ciclo per tre mesi, poi se non si instaura alcuna gravidanza si passa a qualcosa di più "pesante".
Cosa ne pensa?
La ringrazio cordialmente.

[#14] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sulla valutazione ecografica siamo d'accordo , io prenderei in considerazione anche uno spermiogramma del marito.
Sulla impostazione terapeutica ognuno ha dei suoi protocolli , difficile esprimere un parere
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#15] dopo  
Utente 308XXX

La ringrazio per la Sua, come sempre, esaustiva e puntuale risposta.
Anche io ho caldeggiato per uno spermiogramma. Il Ginecologo mi ha suggerito di aspettare settembre anche se la mia perplessità è questa: perché riempirmi di ormoni se il problema potrebbe non essere esclusivamente il mio? Credo dunque che convincero' il mio compagno a farlo prima.
Un'altra cosa: purtroppo l'ansia di capire meglio mi ha spinta a fare delle ricerche in rete, da queste ho desunto che se l'endometrio è secretivo teoricamente c'è stata ovulazione, ma a quel punto dovrebbe vedersi anche il corpo luteo, che nel mio caso non era presente, e ho letto che un endometrio secretivo senza ovulazione può essere indice di iperplasia endometriale o di malattie più gravi, sono molto preoccupata. Il ginecologo non ne ha fatto menzione e ho paura sia stato per distrazione. Insomma sono angosciata e non so che significato dare a questo endometrio secretivo in presenza di follicoli immaturi.
Ancora grazie per l'attenzione.

[#16] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non esageriamo, non sempre si verifica questo, ma potrebbe trattarsi di una mancata ovulazione ( il follicolo dominante non scoppia e non si forma il corpo luteo) il cosiddetto ciclo anovulatorio
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#17] dopo  
Utente 308XXX

La ringrazio Dottore, cercherò di star un pochino lontana da internet e dalla medicina fai da te, affidandomi con più fiducia al ginecologo.
Cordialmente

[#18] dopo  
Utente 308XXX

Gentile Dottore,
Chiedo nuovamente la Sua consulenza a seguito dell'ultimo controllo ginecologico.

Sono al terzo mese di clomid (1 cpr dal terzo al settimo giorno),
ho avuto l'ultima mestruazione il 31 agosto e il 13 settembre ho avuto stick per ovulazione positivo ( negativizzatosi il 14),
venerdì 18 da eco transvaginsle si evidenziava endometrio secretivo ma non vi era presenza di corpo luteo. Di conseguenza il ginecologo ha dedotto che con molta probabilità non ci fosse stata ovulazione. La mia domanda è questa: il corpo luteo deve essere necessariamente visibile? E dopo quanto rispetto all'ovulazione?
Domani eseguiro' comunque il dosaggio del progesterone come prescrittomi dal medico, per fugare ogni dubbio e ragolarci per la prossima terapia.
La ringrazio per l'attenzione.
Cordiali saluti.

[#19] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se non c'è ovulazione, non c'è corpo luteo.
Vedremo i risultati del progesterone
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#20] dopo  
Utente 308XXX

Gentile staff,
Ho eseguito la curva glicemica e insulinemica a seguito del consiglio del mio ginecologo, che mi sta seguendo nella ricerca di una gravidanza. Avendo riscontrato cicli anovulatori ho prima fatto una cura con clomid per tre mesi ma senza risultati apprezzabili. Ora sono passata a Puregon e venerdì eseguirò l'ultimo monitoraggio per verificare ci sia stata effettivamente ovulazione.
Il mese scorso ho eseguito i dosaggi ormonali in terza e ventunesima giornata e risultano nella norma.

La curva glicemica riporta i seguenti valori
Basale 94
Dopo 30 130
Dopo 60 128
Dopo 90 109
Dopo 120 85
Dopo 180 81

Insulina
Basale 5.50
Dopo 30 69.3
Dopo 60 107
Dopo 90 104
Dopo 120 90
Dopo 180 82

Mi sembra che la curva insulenimica sia piuttosto alterata, di tratta di insulino resistenza?
Ai ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

[#21] dopo  
Utente 308XXX

Gentile Dottore,
Purtroppo la situazione rimane invariata.
Avendo assunto con clomid per tre mesi ma senza risultati apprezzabili il ginecologo che mi segue nella ricerca di una gravidanza ha deciso passare a Puregon e venerdì eseguirò l'ultimo monitoraggio per verificare ci sia stata effettivamente ovulazione. La crescita follicolare è risultata adeguata e ho fatto iniezione di Pregnyl per far scoppiare il follicolo.
Il mese scorso ho eseguito i dosaggi ormonali in terza e ventunesima giornata e risultano nella norma.
Ho eseguito altresì curva glicemica e insulinemica.

La curva glicemica riporta i seguenti valori
Basale 94
Dopo 30 130
Dopo 60 128
Dopo 90 109
Dopo 120 85
Dopo 180 81

Insulina
Basale 5.50
Dopo 30 69.3
Dopo 60 107
Dopo 90 104
Dopo 120 90
Dopo 180 82

Mi sembra che la curva insulenimica sia piuttosto alterata, di tratta di insulino resistenza?

Intanto il mio compagni ha eseguiti lo soermiogramma e siamo in attesa dei referti e io ho ritirato i tamponi vaginali che risultano tutti negativi, pertanto il prossimo passo sarà eseguire una isterosalpingiorafia.

La ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

[#22] dopo  
Utente 308XXX

Gentile dottore,
Abbiamo ritirato i risultati dello spermiogramma del mio compagno, disastroso.
Gravissima oligoastenospermia.
In questo momento non ho referti, ma questa tremenda sentenza mi ha portato a fotografare mentalmente i numeri:

Concentrazione per ml 1000.000
Totale 3000.000
Motilità rapido progressiva 5%
Motilità progressiva 10%
Forme normali 15%

Questa è stata la batosta più grande. E si aggiunge alla mia già deprimente situazione.

Per scrupolo andremo da un andrologo anche se non credo che con una situazione così compromessa ci sia qualcosa da fare.
Poi o intraprenderemo un percorso di PMA o ci arrenderemo all'evidenza di non poter avere il figlio che tanto desideriamo.

La ringrazio ancora per la Sua gentilezza.

[#23] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
sentiamo il parere dell'andrologo
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#24] dopo  
Utente 308XXX

La ringrazi Dottore,
potrebbe per cortesia dirmi qualcosa sula mia curva insulinemica riportata sopra, nel penultimo post, che non mi sembra confortante?

Un'altra cosa: lo spermiogramma è stato eseguito dal ginecologo stesso nel duo studio. Noi abbiamo portato il campione raccolto a casa e lui dopo qualche giorno ci ha fatto sapere i risultati. Ritiene sia opportuno ripetere l'esame in laboratorio e con modalità più ortodosse?

Cordiali saluti