Utente 360XXX
Salve,
Vi scrivo per chiedere quanto a rischio sia questa spiacevole situazione nella quale la mia ragazza e io ci troviamo in questi giorni.
Il mese scorso, durante un rapporto al decimo giorno di ciclo, il preservativo si è rotto e ce ne siamo accorti solo quando già era troppo tardi. La mattina seguente, la mia ragazza ha preso la pillola del giorno dopo. Tutto ha funzionato correttamente, e le mestruazioni sono arrivate con un pochino d'anticipo (al 25esimo giorno), ma comunque tutto nella norma. Il problema è che il fatto è accaduto nuovamente questo mese! So che è molto improbabile che il preservativo si rompa, e infatti prima d'ora mi era successo solo un'altra volta, molti anni fa, ma questo è quanto. Ora: la mia ragazza ha un periodo di circa 26 giorni, normalmente, e il fattaccio è successo al suo sesto giorno di ciclo. Si trattava del terzo rapporto nell'arco della giornata, e durante il rapporto precedente, avvenuto poche ore prima, c'era ancora un po' di sangue mestruale, dunque il rapporto a rischio è avvenuto effettivamente a poche ore dalla fine delle sue mestruazioni.
Questa volta la mia ragazza non ha preso alcuna pillola, un po' perché non voleva riprenderla dopo un così breve periodo, un po' perché, pur volendo, ci trovavamo in un posto molto isolato, senza macchina, di domenica, e raggiungere un ospedale o una farmacia aperta sarebbe stato quasi impossibile. La mia domanda è: quanto a rischio può considerarsi un rapporto del genere? L'idea che mi sono fatto è che, con un ciclo di circa 26 giorni, l'ovulazione dovrebbe avvenire attorno al dodicesimo giorno, e visto che il rapporto è avvenuto al sesto, le probabilità di una gravidanza indesiderata sono davvero molto basse, perché gli spermatozoi (al terzo rapporto consecutivo, quindi probabilmente persino più "deboli") dovrebbero sopravvivere per sei giorni. D'altra parte non so se l'assunzione della pillola del giorno dopo nel ciclo precedente possa in qualche modo influire sull'ovulazione del ciclo corrente. Mi pare di aver letto da qualche parte che al più questa potrebbe essere ritardata (e ciò giocherebbe a nostro favore), ma mi piacerebbe avere un chiarimento a riguardo.

Grazie mille per la cortese attenzione,
cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dovrei consigliare la contraccezione d'emergenza (pillola dei 5 giorni dopo cioè l' Ella One) perchè non potrei darvi nessuna garanzia sull'avvenuta ovulazione (ovulazione precoce? ovulazione tardiva?) .
Le possibilità sono scarse , ma la certezza è impossibile darla, in quanto c'è in gioco la possibilità di una gravidanza indesiderata.
saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI