Utente 210XXX
Salve,
a causa di alcuni dolori in zona pelvica che avvertivo da diversi giorni, ho deciso di recarmi dalla mia ginecologa per un approfondimento. Non eseguivo ecografie da due anni e da quella precedente risultava tutto nella norma.
Oggi però dopo eco pelvica, seguita da eco transvaginale, mi è stato riscontrato un mioma intramurale di 4,3 cm. La dottoressa mi ha consigliato di consultare un centro specialistico dove eseguire isteroscopia per valutare la possibilità di un intervento. Non ho ancora avuto gravidanze, ma in futuro vorrei poterne avere. Non operandolo il mioma suppongo continuerà a crescere? C'è la possibilità che si trasformi in qualcosa di maligno?
Vorrei anche un vostro parere su qual'è la prassi da seguire, più idonea al mio caso.
Operare ora prima che cresca ulteriormente e che possa crearmi problemi per una gestazione o comunque fastidi fino alla menopausa, o lasciare tutto così com'è? L'operazione di questo tipo di tumori avviene per via isteroscopica o laparoscopica?
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
L'isteroscopia ci dirà se il mioma (che rimane mioma, quindi benigno) altera o meno il profilo della cavità uterina (in caso di positività non si definisce intramurale ma intramurale-sottomucoso). In quest'ultimo caso, inoltre, a seconda dell'angolo con cui si sopraeleva rispetto alla circostante mucosa, si deciderà se e come asportarlo.


Saluti ed auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente 210XXX

Ok, grazie per le delucidazioni. Quindi è necessario comunque approfondire con una isteroscopia a quanto pare. I rischi ed i benefici che deriverebbero dall'asportazione o meno della massa, soprattuto preventivando una gravidanza futura quali sarebbero? (So che la situazione varia da caso a caso, ma vorrei farmi un'idea) L'asportazione del mioma è risolutiva e può garantire una eventuale gravidanza senza imprevisti legati prettamente a questo tipo di patologia?

[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
I rischi sono differenti a seconda della modalità chirurgica di scelta (isteroscopia o Laparotomia o Laparoscopia). I benefici sono quelli derivanti dalle conseguenze di una gravidanza che vada ad impiantarsi in una cavità deformata dal mioma: aborti, presentazioni anomale del feto, problematiche di ipertono uterino, minaccia di parti pretermine, parti pretermine, emorragie del post-partum, distocie meccaniche (relative alla modalità di parto del feto) o dinamiche (relative alla regolarità delle contrazioni uterine e della dilatazione cervicale) ecc.ecc....tutte dipendenti per tipologia e quantità, essenzialmente dal volume del fibroma e dalla sua localizzazione.
L'asportazione del mioma può "garantire" una gravidanza a meno che questa non si pianifichi e si verifichi molto tempo DOPO l'asportazione del mioma stesso; come sono solito dire "un utero che ha formato un mioma, difatto è una FABBRICA di miomi"; altri miomi possono comparire nel tempo, per cui, eseguito l'intervento sarà bene consultarsi su quando e come iniziare con ragionevole certezza una gravidanza onde non incorrere nella comparsa di recidiva della problematica.


Saluti
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente 210XXX

La ringrazio. E' stato molto esaustivo. Il mioma sembra localizzato in alto. Le pubblico le foto dell' ecografia. So che si intravede poco e nulla. Se riuscisse a fornirmi una sua interpretazione le sarei grata.

http://it.tinypic.com/r/kf2ik3/8
http://it.tinypic.com/r/24pct3o/8

[#5] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Le foto pubblicate non rendono assolutamente chiaro il quadro. Mi spiace.

saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente 210XXX

In effetti... ha ragione. Mi dispiace non poterle fornire una risoluzione superiore per le suddette immagini diagnostiche.
Grazie lo stesso per l'interesse dimostrato per il mio caso.

Cordiali saluti