Utente 163XXX
Gentile Dottore/essa,

Ho 31 anni e sono alla prima gravidanza (dopo un raschiamento nel primo trimestre ad inizio anno).

a 12+5 ho effettuato il bi-test con TN =1.4mm ed esami del sangue regolari.

ora sono peró preoccupata per via delle misure del feto. in particolare della lunghezza del femore (FL) e Ulna che sono molto corte. Anche i rapporti FL/BPD e FL/HC non risultano nei range standard.

a 18+2 (data calcolata da SSL nel 1o trimestre) le misure del feto erano:
BPD 43.83mm (62%, 19+2)
OFD 5.64cm (78.8%, 19+6)
HC 15.8cm (27%,18+5)
AC 123.55mm (16%, 18+0)
FL 26.71mm (15.5% 18+1)
TIB 2.43cm (38.7%, 18+5)
FIB 2.42cm (33.6%, 18+3)
HL 25.76mm (17.9% 18+1)
RAD 21.49mm (19%, 17+5)
Ulna 21.83mm (<5%17+4)
Cereb Hill 1.75cm (<2.3% 17+4)

e a 23+3 (sempre data calcolata da SSL nel 1o trimestre) le misure del feto erano:

BPD 60.19mm (57.8%, 24+4)
OFD 7.45cm (67.5%, 24+4)
HC 21.24cm (8.7% 23+2)
AC 186.89mm (21.4%, 23+3)
FL 39.27mm (5.1%, 22+4)
Cereb 2.69cm (62.1%, 24+0)

Cosa ne pensa? La mia dottoressa non ha dato assolutamente alcun peso alle misure e ha detto che il feto é un po´piccolino ma proporzionato con i genitori. Io sono alta 1.60 e mio marito 1.75.In entrambe le famiglie non siamo giganti ma noi 2 siamo comunque i piu piccolini.

Ora peró, guardando in Internet (lo so non dovrei farlo), ho letto che il femore corto é considerato soft mark per la sindrome di Down. I valori sopra sono da considerarsi giá come soft marker? Dovrei fare un'ecografia piú approfondita secondo Lei? La mia ginecologa é purtroppo in ferie fino al 17.9 e questi valori mi stanno mettendo molto in agitazione.


Grazie mille

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
A 18 settimane la lunghezza di un femore normale va da 21 a 30 mm (il femore è quindi normale); a 23 settimane da 35 a 44 (ancora normale).
Ulna a 18 settimane, normale da 19 a 25 (l'ulna è normale).
Tutto, quindi, nei limiti.


Saluti ed auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli