Utente 252XXX
Buonasera dottori,
vi scrivo per togliermi un dubbio atroce su quanto mi è successo, durante l'assunzione della pillola anticoncezionale Drosure. Ho 25 anni, e assumo questa pillola, in primis per curare le ovaie policistiche e il ciclo irregolare, e in secundis per non restare incinta. Ho cominciato a prenderla verso aprile, e fino a fine luglio non m'ha dato problemi. Dico fine luglio perché allora, causa faringite, per circa 4 giorni, ho assunto Uniplus supposte. Le ho prese, durante la terza settimana del blister, e come temevo, quel mese, la mestruazione non m'è venuta di martedì, ossia dopo i "soliti" 4 gg dalla sospensione, bensì il sabato, cioè il giorno dopo la fine del blister! Essendomi venuto il dubbio di non essere protetta (gia' altre volte m'han fatto quest'effetto le supposte), ancor prima delle mestruazioni, avevo gia' deciso col mio ragazzo di non aver piu' rapporti non protetti. Così, tra gli ultimi gg della 3° sett. di pillola, la pausa, e i primi 7-8 gg del blister successivo, abbiamo praticato il coito interrotto. Da allora (10 agosto, o giu di li) non abbiamo piu' avuto rapporti di nessun genere, e finito il blister, stavolta il ciclo m'è tornato di martedì (1 settembre), puntuale come le volte scorse, e sempre della stessa quantità e durata. La mia 1° domanda quindi è: essendomi venuto il ciclo, puntuale e tutto, posso quindi escludere d'essere rimasta incinta nel mese d'agosto? La 2° domanda invece è un'altra. E' da agosto, ossia dal blister successivo alla cura con l'Uniplus, che avverto un costante dolore alle ovaie, come se mi tirassero e pungessero. Il mese scorso però, attribuendolo magari al fatto che a fine luglio m'erano venute sballate per via delle supposte, non ci ho dato tanto peso. Ora però sono già al 5 giorno del nuovo blister (nonché il secondo dall'assunzione dell'Uniplus), e questa sensazione alle ovaie non è ancora passata. Secondo voi a cos'è dovuto questo dolore che mi porto dietro ormai dal blister di agosto? Puo' essere che 5-6 supposte prese a fine luglio, mi abbiano sballato così tanto a livello ormonale, che a distanza di piu' di un mese (e quindi 2 blister) , la pillola ancora non sia tornata a fare il suo lavoro? Insomma... sono attualmente protetta a livello anticoncezionale? Oltretutto, ad oggi non ho più avuto rapporti: posso stare almeno tranquilla che non ho rischiato niente con i coiti interrotti di inizio agosto, dato che comunque la mestruazione dieci giorni fa m'è venuta regolare, nonostante i dolori alle ovaie? Grazie per l'attenzione e per la vostra disponibilità. Spero di esser stata chiara.
ps. dimenticavo di dirvi, che soffrendo di epilessia, assumo il Depakin, ma m'è sempre stato assicurato da ginecologa e neurologo che non altera l'effetto della pillola.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se la terapia con supposte di UNIPLUS non le ha causato come effetto collaterale ,episodi di diarrea ,secondo il mio parere non penserei ad una gravidanza indesiderata.
Per quanto riguarda il dolore io sarei propenso a pensare ad un'origine intestinale ( irritativo) da sostanze contenute nell'uniplus.
Non vedo collegamenti tra pillola e dolori alle ovaie , come lei riferisce.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 252XXX

Mi perdoni dottor Blasi. Non ho capito una cosa. Lei non pensa che ci sia rischio gravidanza , sempre se non ho avuto diarrea durante l assunzione dell uniplus, giusto? Io da quel che ricordo non ce l ho avuti questo episodi. L unica cosa che M. E successa e stato il ciclo anticipato di tre giorni, a fine luglio (cosa che stranamemte mi succede spesso quando assumo l uniplus, non so perché). Ad agosto poi ho iniziato un nuovo blister, appena e finita la pausa di sospejsione .. E a fine di questo nuovo blister mi sono venute puntuali, come sempre. Quello che mi chiedo e se ciò esclude una gravidanza, visto che ora sono già al secondo blister dopo la cura di uniplus di luglio, e visto che il ciclo M e venuto puntuale l ultima volta, senza spotting, e non in anticipo .. Insomma se le mestruazioni continuano a venire puntuali e perché non sono incinta oppure c e il rishio che con la pillola le mestruazioni vengano ancora nonostante si sia rimaste incinte?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Questo dubbio si risolve con un bel dosaggio delle betaHCG, taglia la testa al toro
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 252XXX

Quindi le mestruazioni possono continuare a comparire , pur essendo incinta? Io ho sempre pensato che venendo il ciclo giusto in qualsiasi caso ci si potesse ritenere non incinte...

[#5] dopo  
Utente 252XXX

Buongiorno dottore, volevo dirle che vista l'ansia che M e presa ho fatto il test stamattina. Volevo chiederle se e attendibile la sua negatività. Ho inserito lo stick nel contenitore di urina. Le istruzioni dicevano di tenerlo per cinque secondo. Io ero agitata e per sicurezza ne ho contati un po di più. Nel mentre che era dentro, il risultato stava già apparendo. Una linea orizzontale più quella di controllo verticale. Al che, pur non essendoci scritto nelle istruzioni (mi ticordavo pero istruzioni di altri test in cui dicevano do farlo) ho chiuso lo stick e l ho lasciato un paio di minuti in orizzontale. E il risultato non e cambiato. Poi ho buttato via lo stick e per scrupolo un paio di minuti dopo l ho ricontrollato ed era ancora uguale. Era un clearblue. Posso stare teanquilla di non essere incinta anche se ho venuto lo stick nell orina, una quindicina di secondi, anziche cinquee , e solo dopo l ho appoggiato?,

[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Può stare tranquilla
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente 252XXX

Grazie dottore per la Sua risposta. Ne approfitto ancora per scriverLe che ora, ricontrollando sulle istruzioni che ho comunque conservato, ho trovato la sezione dove diceva in che modo tenere il test, in attesa del risultato, e c'è scritto che o lo si tiene appoggiato in orizzontale o lo si tiene con la punta in giù. Ebbene io, dopo averlo tenuto nell'orina un po' più di 5 sec (ero molto in ansia), l'ho messo in orizzontale, ma non sono stata a contare i 3 minuti col cronometro. Ho aspettato un po', circa un paio di minuti, e ho visto che il risultato, che era apparso già quando era nel contenitore delle orine, non cambiava. Poi, come Le ho detto, l'ho buttato, e qualche minuto dopo l'ho ritirato fuori per vedere che fosse ancora Negativo, e così era. Quello che mi chiedo è: è così importante la posizione in cui si tiene il test? Mi viene il dubbio ora che se forse non erano passati 3 minuti esatti, nonostante io dopo averlo buttato lo abbia estratto dal cestino (circa 2-3 minuti dopo) e il risultato non cambiava, il test essendosi scosso un po' in pattumiera, possa non esser considerato valido. E' possibile questa cosa o sono tutte elucubrazioni miee dovrei mettermi solo l'anima in pace?