Utente
Buonasera,
trovandomi in Austria e avendo appena ricevuto una risposta dalla mia ginecologa austriaca che mi ha lasciato alquanto perplessa vorrei tanto avere il parere di un altro esperto.
Qui non saprei a chi altro rivolgermi.

Da Aprile scorso faccio uso di Nuvaring come metodo contraccettivo e già da subito non ho riscontrato problemi: il ciclo è stato regolare e non si è verificato spotting.
Il 7 settembre ho inserito il Nuvaring.
Il 10 settembre ho subito l'estrazione dei denti del giudizio e in seguito ho seguito una cura antibiotica (Augmentin) per 5 giorni.
Ero stata informata dal medico della possibilità da parte dell'antibiotico di influenzare i metodi contraccettivi orali, così ho preso il bugiardino del Nuvaring e dopo aver letto "l'uso di antibiotico a base di Amoxicillina non altera l'effetto del Nuvaring" mi sono tranquillizzata e ho creduto di essere coperta.
Allora non ero a conoscenza del fatto che Augmentin potesse invece interferire.
Quindi 2 giorni fa (16 settembre), dopo l'estenuante periodo post operazione, ho avuto un rapporto "non protetto" con il mio ragazzo.
Il giorno successivo è comparso spotting - a quel punto mi sono allarmata, ho controllato su internet e mi sono resa conto del rischio corso.
Ho contattato la ginecologa, la quale:
- mi ha ovviamente consigliato di usare preservativi fino all'inizio del prossimo ciclo
- mi ha sconsigliato la pillola del giorno dopo (secondo lei non farebbe il minimo effetto in contemporanea con l'anello)
- mi ha consigliato di inserire un secondo anello dopo di questo, SENZA EFFETTUARE ALCUNA PAUSA.
Io non ho mai sentito né letto una cosa del genere...
Sarebbe qualcuno così gentile da dirmi se è un consiglio valido e, se invece dovrei fare la solita pausa, da spiegarmi cosa dovrei aspettarmi all'arrivo delle mestruazioni (29 Settembre circa)?
Lo spotting è poco, ma continuo.

Vi ringrazio per l'aiuto e la disponibilità,
Giulia

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Su alcuni punti concordo con la Collega austriaca , su altri no:
. il problema dell'interferenza si pone durante l'assunzione dell'antibiotico e 5 giorni dopo la sospensione della terapia, quindi l'uso del condom va bene ma soltanto nel periodo indicato.
. la contraccezione post coitale è efficace durante l'assunzione degli estroprogestinici (pillola, cerotto, anello) ed è indicata in caso di mancata assunzione di due o più pillole consecutive , in caso di vomito e diarrea senza la riassunzione delle pillole.
. saltare la pausa dei 7 giorni è contemplato nelle linee guida sull'uso corretto della contraccezione ormonale, e molte donne per motivi di comodità (vacanza, matrimonio, gare sportive, ect) lo effettuano spesso.
In commercio è presente una pillola che permette alla donna di avere nell'arco di un anno 4 flussi mestruali

https://www.medicitalia.it/news/ginecologia-e-ostetricia/5813-regime-contraccettivo-a-ciclo-prolungato-da-oggi-presente-in-farmacia.html
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dr. Blasi,
la ringrazio molto per il suo consulto. Ho letto il suo interessante articolo...
In realtà la devo informare che la situazione nel giro di poche ore è cambiata, perché mi sono resa conto che quello che ho non è in realtà spotting ma vere e proprie mestruazioni (non si tratta più di piccole perdite scure, ma di continue grosse perdite rosse). Il fatto che ci siano dopo appena una settimana e mezzo dall'inserimento dell'anello è molto strano, ma visto lo stress (in una settimana ho potuto mangiare poco, ho perso quasi 3 chili) magari è possibile!?
La ginecologa, dato lo stato delle cose, mi ha consigliato a questo punto di rimuovere l'anello stasera e di fare la solita pausa di una settimana per poi inserirne un altro, come di consueto.
Ritiene che aspettare la fine delle 3 settimane di anello potrebbe portarmi a prolungare queste perdite
Questa ginecologa è una delle migliori in circolazione, quindi davvero mi vorrei fidare. Rimane il fatto, purtroppo, che non comprendo il motivo delle sue scelte.
In ogni caso, vista la sanguinazione, la ginecologa ha confermato che il rischio gravidanza rispetto a quel rapporto a rischio sia ora molto basso.
Lei cosa ne pensa?

La ringrazio tanto, non mi aspettavo una risposta dato il giorno.
Le auguro una buona serata e una buona domenica,
Saluti