Utente 400XXX
Salve, ho 36 anni ed ho iniziato a ricercare una gravidanza nel mese di dicembre 2014. Ad aprile sono rimasta incinta e a maggio un aborto spontaneo ritenuto con raschiamento.
Il capoparto è arrivato dopo soli 26 giorni, ed ogni mese ho ripreso a cercare la gravidanza. Sono attualmente 7 mesi di ricerca, durante i quali ho fatto le analisi per la poliabortività (pur avendo avuto solo 1 aborto) dai quali è risultato solamente mutazione omozigosi MTHFR e mutazione eterozigosi Protrombina II, per i quali l'ematologo mi ha prescritto un trattamento con cardirene 75 e clexane 4000 al test positivo.
Ho fatto un'isteroscopia diagnostica ad ottobre in cui non si sono evidenziate sinerchie post raschiamento, solamente un polipo di 4 mm rimosso in data 1.12.
Ho fatto un rapporto mirato con monitoraggio e pregnyl ,senza successo. Il ciclo è passato da 26 a 30 giorni negli ultimi 3 mesi.
Ogni mese individuo i giorni fertili con il Persona e con stick ovulatori per il picco LH, poi verifico l'ovulazione con la temperatura basale, il cui grafico è sempre bifasico; il mio periodo luteale varia dagli 11 ai 13 giorni.
In merito alle analisi, i miei valori tranne quelli di cui sopra sono tutti perfettamente nella norma (tiroide, FSH, TSH, prolattina, valori ematici, anticorpi anti nucleo ecc assenti, curva insulinemica perfetta, omocisteina con acido folico 400 mg nella norma). Lo spermiogramma di mio marito è perfetto, una leggerissima astenospermia ritenuta insignificante dal ginecologo. Sono in attesa di fare la sonoisterosalpingografia al fine di accedere alla Procreazione medica assistita e delle analisi del cariotipo e della fibrosi cistica, richiestemi dal centro PMA.
Assumo inositolo, acido folico, omega 6, magnesio, vitamina C e vitamine del gruppo B (consigliate dall'ematologo). Mio marito, per scrupolo, il mese scorso ha fatto una cura di Chiromen. Siamo sportivi, niente fumo, niente alcool, niente droghe, vita sana, alimenti biologici.
Onestamente non riesco a spiegarmi come mai in tutti questi mesi non sono più riuscita a restare incinta, pur ovulando sempre e pur avendo uno spermiogramma ottimale. Le persone che conosco che hanno avuto un aborto nel mio stesso periodo sono rimaste incinte nel giro dei tre mesi successivi.
Il ginecologo che mi segue dice semplicemente che "non si incontrano i gameti" ma che non esiste una ragone, però mi ha consigliato il sostegno psicologico.
Nel frattempo sto facendo sedute di agopuntura e pratico costantemente yoga.
La dottoressa del centro PMA al primo colloquio mi ha detto che a suo avviso nel giro di poco sarei rimasta incinta naturalmente, ma ciò non è ancora avvenuto e l'inseminazione artificiale si avvicina, anche se temo l'insuccesso visto che già non vi sono ostacoli evidenti al concepimento.
Gentili dottori vi chiedo cos'altro posso fare per agevolare una gravidanza naturale e quale potrebbe essere un motivo non indagato causa di infertilità. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)
PISA (PI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Dalla sua storia non si evince se in passato ha provato ad avere gravidanze prima dell’ aprile 2014 .
In ogni caso credo che la cosa migliore sia, come lei giustamente ha fatto, di accedere a una programma di fecondazione assistita presso un centro specializzato.
Le cause dell'infertilità di coppia sono spesso sconosciute e per questo difficili da trattare anche se l'aneddotica è ricca successi ottenuti con rimedi naturali
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it

[#2] dopo  
Utente 400XXX

Grazie infinite per la risposta.
Intanto continuo con i tentativi infruttuosi.
Sono in attesa del colloquio conclusivo del percorso PMA, nel frattempo ho fatto la sonoisterosalpingografia con esito: tube aperte. Ho sospeso assunzione di inofolic, sotto consiglio della ginecologa che ha eseguito quest'ultimo esame, in quanto la durata dei miei cicli si stava progressivamente riducendo (il penultimo ciclo a 21 giorni con follicolo di 20mm all'8vo giorno, ovulazione accertata con stick e temperatura basale al 10mo e fase luteale di 10 giorni). Non ho ovaie policistiche e ovulo tutti i mesi (controllo ecografico e temperatura basale bifasica con stick positivi). Questo primo ciclo senza inofolic ha avuto ovulazione al 17mo giorno e adesso sono a 28 (ma la tb è scesa quindi a breve avrò il ciclo). In questo stesso ciclo ho monitorato con analisi i valori ormonali che sono i seguenti:

7 pm: LH 8,5 (range fase follicolare 2,4-12,6);
FSH 8,3 (range: 3,5-12,5)
Estradiolo 30,8 (range: 18,00-147)
Progesterone 0,51 (range 0,25-0,54)

15 pm: LH 17 (range fase ovulatoria 20-105);
FSH 5,4 (range: 5-20)
Estradiolo 349,4 (range: 41-398)
Progesterone 0,49 (range 0,10-1.5)

21 pm: LH 4,2 (range fase luteale 1-11,4);
FSH 3,4 (range: 1.7-7.7)
Estradiolo 107 (range: 43-214)
Progesterone 12,33 (range 1,5-20)

Il ginecologo mi ha proposto clomid 50 da prendere al prossimo ciclo dal 2 giorno per 5 giorni nella dose di 2 compresse al giorno, con monitoraggio ecografico.
La dose mi sembra eccessiva per me che ovulo regolarmente.
Lei cosa mi consiglierebbe di fare?

In precedenza non ho avuto né ricercato altre gravidanze, ma ad aprile di un anno fa ero rimasta incinta al primo tentativo.

[#3] dopo  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)
PISA (PI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La dose consigliata è di una compressa al giorno per 5 giorni a partire da V giorno. Comunque se ha deciso di intraprendere un percorso di fecondazione assistita, seguirei la linea diagnostico terapeutica del centro a cui si è rivolta
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it