Cistoadenocarcinoma ovarico

Buonasera, scrivo per porre alla Vostra attenzione il caso di mia mamma, 49 anni, operata il 17/12 per "Cistoma ovarico di 30x25cm, 4,500kg", questa è stata la diagnosi di dimissioni (nel preoperatorio, TC total body negativa e markers tumorali CA 125, CA 19.9 e CA 15.3 lievemente aumentati).
L'intervento ha compreso: isterectomia totale con annessiectomia bilaterale, omentectomia ed appendicectomia.
Un mese e mezzo dopo arriva la doccia fredda, l'istologico recita:
"Cistoadenocarcinoma mucinoso di tipo intestinale di grado G3 scarsamente differenziato, caratterizzato da ampia componente mucinosa extracellulare, a verosimile primitività dall'appendice (CK20+ e CK7+) ed esteso alle ovaie, alla tuba di destra, al frammento inviato come impianto peritoneale soprailiaco sn ed all'omento. (appendice con fondo ectasico) pT4b Pnx G3"
L'oncologa ha richiesto una PET/TC d'urgenza che è completamente negativa, i markers (CEA, CA19.9, CA 125, CA 72.4) sono rientrati nei range, la colonscopia (familiarità per K retto) non ha rilevato nulla di anomalo e siamo in attesa di eseguire una gastroscopia per escludere il tumore di Krukenberg.
Vi chiedo, cosa pensate della situazione? Noi non sappiamo cosa pensare, passiamo dalla disperazione alla felicità in pochi secondi.
Dovrà fare chemio o radioterapia anche se non ci sono più tracce del tumore?
La stadiazione al momento quale sarebbe?
Vi ringrazio per il tempo che mi dedicherete e scusate la lunghezza del post!!!
Saluti e buon lavoro.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
Se i Collegi hanno optato per la omentectomia e la appendicectomia , lo hanno fatto per un sospetto ma anche per una corretta stadiazione, ma dalla lettura dell'esame istologico si deduce che la partenza non è ovarica ma intestinale ("a verosimile primitività dall'appendice ") .
In ogni caso la negatività metastatica e di laboratorio è un buon segno(
PET/TC d'urgenza che è completamente negativa, i markers (CEA, CA19.9, CA 125, CA 72.4) , quindi bisogna solo attendere la gastroscopia.
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie tante per la risposta, dott.Blasi.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Salve, volevo aggiornarvi in merito alla situazione di mia madre: anche la gastroscopia è risultata negativa, ma gli oncologi hanno comunque optato per una chemioterapia adiuvante secondo lo schema xelox composto da 6 cicli di terapie, uno ogni 21 giorni (una flebo + compresse per 14gg).
Secondo voi è la strada giusta?
Grazie
[#4]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
Senza dubbio
[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille!

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test