Area desquamata cervice, biopsia negativa

Salve,

da più di sei mesi ho episodi di spotting premestruale, che nel tempo è andato aumentando in durata, sino a cominciare anche 7/10 giorni prima del ciclo previsto. Lo spotting è non costante e varia in giorni di perdite con sangue e giorni di perdite bianco-transparenti, fino al ciclo vero e proprio (che spesso si interrompe per molte ore). Lo spotting spesso continua anche dopo il ciclo. Le perdite hanno spesso un odore particolare. La situazione è diventata ricorrente e più complicata anche dopo aver ricevuto il trattamento con metrotrexate in seguito ad una extrauterina lo scorso agosto. Qualche mese fa durante una visita ginecologica il medico ha notato una area desquamata nella zona cervicale. Ho fatto una colposcopia e una biopsia, entrambe con risultato negativo. Il pap test non è stato ripetuto (l'ultimo, negativo, risale a 10 mesi fa). Ho ripetuto la visita ginecologica di recente e l'area desquamata è ancora presente insieme agli episodi di spotting e problemi con il ciclo. Come devo comportarmi? Devo ripetere qualche esame? Da cosa può dipendere il problema e devo fare qualche trattamento? Inoltre, presenta tale situazione controindicazioni nel tentare un nuovo concepimento?

Grazie
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
Se si tratta di area disepitelizzata (desquamata ?!) con tutti gli esami negativi ( colposcopia, biopsia, paptest) è importante ,prima di pensare ad una gravidanza , aiutare la riepitelizzazione con spray vaginali cicatrizzanti e riepitelizzanti , o addirittura procedere a diatermocoagulazione della zona.
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Gli anticoncezionali: metodi ormonali, di barriera o intrauterini, come scegliere il contraccettivo giusto? Quando ricorrere alla contraccezione d'emergenza?

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test