Forte dolore vaginale

Buongiorno,
sono una ragazza di 25 anni e vorrei chiedere un consiglio a voi specialisti di ginecologia.
Tutto è iniziato quando ho voluto avere il primo rapporto, ma questo non è andato come speravo, in quanto ho avvertito dolori fortissimi.
Dopo un pò di prove vedendo che il dolore era sempre lo stesso, ho fatto la visita ginecologica. La dottoressa mi ha detto che avevo dei muscoli contratti nella parte vaginale dicendomi che ci sono dei punti con maggior dolore e altri meno, per questo mi ha fatto prendere Pelvilen per 6 mesi e mi ha fatto utilizzare un'altro medicinale da apporre localmente per alleviare il dolore.
Dopo 6 mesi il dolore è andato un pò via ma non potevo avere ancora rapporti (ho persino dolore con un dito) per questo inizialmente mi consigliò una terapia di ellettrostimolazione vaginale ma poi ha cambiato idea e mi ha fatto andare da una sua amica ospeopata, che tutt'oggi mi sta trattando (da circa 4 mesi).
Il dolore purtroppo non va ancora via e rimane piuttosto forte. Adesso vi chiedo come mai la ginecologa ha cambiato idea ? Le due terapie non potevano essere fatte insieme ? Inoltre posso fare altro per accelerare i tempi, sembra tutto così fermo come se da un anno non stia facendo nessuna terapia. A breve farò di nuovo la visita, posso dunque consigliare qualcosa alla ginecologa o darle altre idee ? Oppure sta sbagliando tutto ?
Vi ringrazio anticipatamente dei vostri preziosi consigli.
[#1]
Dr. Valentina Mauro Ginecologo 16
Gentile utente,
Che diagnosi le ha dato la Sua ginecologa?
Il dolore che avverte e' profondo, quasi addominale o superficiale?
Le ha fatto un'ecografia o un esame bimanuale - che forse sarebbe troppo doloroso per lei.
Io avrei il sospetto di un setto trasversale. Quindi un accurato esame con lo speculum puo' evidenziarlo, magari sotto anestesia.
Una semplice possibilita' potrebbe essere l'uso di dilatatori di misura crescente fino a permettere un adequato rapporto.
Mi faccia sapere come va'.
Cordiali saluti

Dr. Valentina Mauro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della sua risposta.
La diagnosi della mia ginecologa è vulvodinia vestibolare. Nella prima visita ginecologica mi è stata fatta una ecografia vaginale (molto dolorosa), però non è stato riscontrato nessun difetto anatomico.
Per quanto riguarda l'esame bimanuale mi è stato inserito un solo dito e anche qui non è stato riscontrato nulla di che, al di fuori di un forte dolore.
La ginecologa non mi ha mai consigliato dei dilatatori vaginali ma in passato, come le ho accennato, mi ha suggerito inizialmente l'elettrostimolazione vaginale ma poi ha cambiato idea mandandomi dalla sua amica osteopata che mi sta trattando da circa 4 mesi senza risultati. La mia domanda sorge spontanea: nella prossima visita ginecologica devo chiedere dei dilatatori e di eseguire l'elettrostimolazione ? Il tutto adesso sembra fermo e non so come uscirne fuori. Lei cosa mi consiglia di fare ?
Grazie della sua disponibilità.

P.S. La dottoressa fin dall'inizio mi ha detto che devo essere più rilassata, ma io avverto un dolore troppo forte e quindi riesco a farlo solo nelle prime manovre.
[#3]
Dr. Valentina Mauro Ginecologo 16
Gentile utente, la vulvodinia vestibolare e' un problema complesso e non c'e' una risposta giusta per tutte.
Alcune mie pazienti hanno ottenuto beneficio dall uso dei dilatatori - non rida - freddi da freezer.
Per alcune e' stata necessaria una terapia con amitriptilina che de-sensitizza le terminazioni nervose.
A volte il semplice uso di creme ormonali e anestetiche prima del rapporto ha funzionato. O anche 6 settimane di creme agli steroidi come il trimovate.
Io Le consiglio di parlare francamente con la Sua ginecologa ed avere un po' di pazienza, dovete valutare insieme cosa funziona per Lei.
A Londra abbiamo un grosso centro che si occupa del problema al Royal Free Hospital, dove alcune pazienti vengono trattate con la chirurgia, rimuovendo la mucosa che da dolore ed hanno notevoli risultati.
Esiste anche un sito "national vulvodynia association" se legge un po' d'inglese.
Rimango a Sua disposizione
[#4]
dopo
Utente
Utente
Siccome mi è stato detto di fare l'elettrostimolazione vaginale e questa ha un costo abbastanza notevole soprattutto se praticata per parecchio tempo (oltre che soffro di vergogna), allora ho pensato bene di acquistare questo dispositivo per farla direttamente a casa:
http://www.wellstore.it/elettrostimolatori/7899/Promed-EMT-4.html
Oppure me ne consiglia un altro più appropriato ?
Grazie.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio