Utente 361XXX
Gentili Dottori,

Vorrei sapere, per cortesia, se vi è interazione tra l'escitalopram e l'anello anticoncezionale.
Inoltre vorrei capire come mai se inserito l'anello al secondo giorno del ciclo per i 7 giorni seguenti bisogna prendere altre precauzioni barriera. Nel senso: suppongo sia il tempo che serve per addormentare l'ipofisi, ma volevo sapere se dunque in questi 7 giorni potrebbe esserci ovulazione e perchè non è necessario prendere questa ulteriore precauzione se si inserisce nel primo giorno di ciclo.

Nell'attesa vi ringrazio moltissimo.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Prego scusare il ritardo nella risposta. I contraccettivi orali possono influenzano la farmacocinetica e la farmacodinamica di molti farmaci, anche quelli antidepressivi. Sebbene le interazioni farmacologiche siano state descritte per tutti gli SSRI (Categoria dei farmaci a cui appartiene l' Escitalopram), in letteratura non sono stati riportati dati significativi sulle possibili interazioni farmacocinetiche tra i contraccettivi ormonali e questa classe di antidepressivi. La possibilità di causare effetti clinicamente rilevanti, essendo in relazione alla potenza dei diversi SSRI, varia a seconda del composto utilizzato. Nessuna o ridotte interazioni con escitalopram, citalopram e sertralina vengono segnalate.
E' sempre importante comunque, accertarsi dell’uso dei contraccettivi orali, date le possibili interazioni tra gli ormoni esogeni e i diversi farmaci psicotropi, prima di attuare qualsiasi intervento di tipo psicofarmacologico. Per quanto riguarda l'inserimento dell'anello al secondo, anzichè al primo giorno del ciclo, ritengo che si tratti di un avvertimento segnalato nel "bugiardino" a scopo unicamente precauzionale (per l'industria farmaceutica) ma di trascurabile e logica evidenza ai fini di una tranquilla sicurezza contraccettiva.
Dr. Paolo Visci