Utente
Cari dottori e care persone che mi leggete!

Sono una ragazza 25 anni con un problema che all´inizio sembrava passante, ora pero´mi trovo con i dolori ogni giorno. I dolori si pesentano nella vescica e nella parte di sotto della pancia. Il dolore varia in diversi giorni, in alcuni e´piu´grave, in alcuni solo un po´fastidioso. Quando tocco con la mano la parte della vescica, sento lo stesso dolore che stranamente sembra di arrivare fino al buco, una specie di bruciore )che per tanto tempo mi faceva credere che si poteva trattare della candida). Pure urinando fa male e a volte brucia cosi´tanto che devo mettermi a letto, tenendomi in caldo e bevendo un´infuso caldo, solo cosi´migliora un po´)o forse eśolo la mia sensazione,...ma fino a poco tempo fa sapevo che una sola causa dei problemi della vescica era il freddo). A volte sento una strana sensazione come se avessi dei brividi e addirittura la nausea. Ormai sto cosi´da mesi, eppure quando avevo fatto le analisi, la urina risultava ok. Durante tutta la mia vita non ho mai avuto problemi con la vescica e veramente mai mi alzavo di notte con il bisogno di correre nel bagno, ora invece ci vado 2 volte di notte, e ogni volta esce poca urina mentre mi brucia sempre. Non e´mai uscito il sangue pero´, e due volte ho provato curarmi con monuril, ed aiutava...solo che dopo una settimana tornava il problema.
Spero mi potete aiutare, mi sento veramente disperata oramai.
Penso che devo aggiungere che un anno fa ho iniziato ad avere i problemi con la candida, la curava quasi un anno. Ho avuto anche la vaginite. Insomma, tra fastidi e dolori ho continuato a fare gli analisi, ma finora non sono completamente curata e mi sento quasi male che ho preso tutti quelli antibiotici che me l´hanno dato.
Non so se i problemi ginecologici hanno una influenza alla vescica.
Vorrei almeno capire che cosa ho, il non sapere mi spaventa tanto!
La mia vita sembra di essere una lotta e la mia vita sessuale di coppia
e´ormai quasi inesistente.

Vi ringrazio tanto di avermi letto, spero di ricevere qualche consiglio
o commento chiunque si e´trovato nella mia stessa situazione!

Maria

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Cara Maria, credo sia opportuno, nel Suo caso, richiedere una visita ginecologica, completa di tampone vaginale e cervicale, oltre che di eco vaginale e Pap test.
Sarebbe meglio se Lei si recasse a questo appuntamento con un esame delle urine, completo di urinocoltura (ovviamente senza assumere prima alcun farmaco), eseguiti sulle prime urine del mattino.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente

Eg. Dr. Ivanoe Santoro!


La ringrazio della Sua risposta veloce,
ieri ho prenotato l'enesimo appuntamento
con ginecologo, e mi ci presenterò con le analisi
della urina. Voglio solo dire che qualche mese fa
ho fatto la stessa cosa, ma la urina risultava
pulita, anche se avevo gli stessi dolori,
hanno però scoperto che avevo la vaginite, quindi
ho fatto la cura con eritromicina. Alcuni sintomi
sono spariti, ma il dolore nella vescica è sempre
rimasto.
Forse esistono gli esami più approffonditi della
urina o della vescica che questa volta devo chiedere
a farmi fare.
Stamattina ho urinato col dolore, poi però non
ho più sentito niente,ora sento che mi torna il dolore
e non voglio pensare all'andare in bagno perchè so
già che sarà una sensazione tra dolore e fastidio.

Spero di risolvere il mio problema un giorno,
ho paura che abbia qualcosa di grave...che non
passa più.
Il pap test ho fatto ogni anno e fino a 6 mesi fa
visitavo il ginecologo quasi ogni mese...non
risolvendo i problemi però.

Grazie ancora di cuore!

Maria

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Eventuali altri esami, sarà il Ginecologo che La visiterà a prescriverli.
Mi tenga informato se crede.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente


Caro Dottore,


Scrivo per dire che ho fatto le analisi delle urine e la urinocoltura e risultava che ho la infezione dovuto da microorganismo isolato Escherichia Coli, mi hanno dato la cura con l´antibiotico Ciprofloxacina. Spero non sia un antibiotico forte. La ginecologa mi ha esaminato e senza fare le analisi ha detto che ho anche la candida,
percio´mi ha dato una capsula di Elazor a me e una al mio fidanzato, dovevo comprare anche un capsulo vaginale (Fenticonazolo nitrato, Lorenil) e una lavanda Unigyn. Sinceramente spero che aiuti, ma la candida mi sembra di essere ormai sempre presente, anche questa volta nn la sentivo, solo che lei mi ha fatto fare questa cura dicendo che prima di curarmi nn puo´fare il PAP test.

Voglio aggiungere che durante il tempo di aspettare l´appuntamento con la ginecologa mi sono spariti i sintomi della vescica, non ho piu´bruciore urinando e nemmeno mi fa male la pancia. E´possibile che il problema si e´risolto da solo o si e´nascosto solo? Ha senso prendere l´antibiotico ora lo stesso? O lo rpendero quando appaiono di nuovo i problemi con la vescica? La cura della candida nemmeno so se la devo fare, non sento ne bruciore ne fastidio ne prurito. Che strane cose. Mi conviene prendere tutte queste medicine o invece no? Ne ho preso gia´abbastanza durante la mia vita siccome tante volte mi facevano curare con degli antibiotici diversi, ma i problemi ritornavano. Forse sarebbe giusto usare la via omeopatica. Infatti il succo di mirtillo rosso ( fatto a casa dai mirtilli raccolti) sembra che mi abbia aiutato.
Quale sarebbe il Suo consiglio, dottore?

La ringrazio in anticipo!

Maria


[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Cara Maria
ovviamente non posso dirLe se fare o meno le terapie.
La Collega che le ha prescrite lo ha fatto sulla base di una visita "vera" che, ovviamente, io non posso fare tramite internet!
Pertanto La inviterei, se i sintomi sono scoparsi da soli, a ritornare dalla Collega e ad esporle il fatto come ha fatto con me.
Credo, quindi, che sarà sottposta ad un nuovo controllo dal quale scaturirà il consiglio di assumere o meno la terapia precedentemente consegnataLe.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli