Utente
Buongiorno Dottore,mi chiamo Veronika e ho 21 anni.
A breve dovrò fare una Laparoscopia per asportare una cisti follicolare all'ovaio destro di ben 10 cm.Dopo 2 anni di tentativi,non sono mai riuscita a rimanere incinta,e facendo l'ecografia ho scoperto di avere questa cisti,che a detta del ginecologo è di 8-9 anni.Io sono molto preoccupata,ho paura che possano asportare anche il mio ovaio,cosa che non vorrei.Io le chiedo questo:secondo lei è per questo motivo che fin'ora non sono riuscita a rimanere incinta? E dopo aver asportato la cisti ovulerò di nuovo,visto che il ginecologo mi ha detto che in queste condizioni nemmeno posso ovulare? Premetto che non ho più nemmeno il famoso muco cervicale,quello che da ragazzina avevo ogni mese dopo il ciclo,ed era anche molto evidente.Inoltre volevo sapere se questa cisti possa aver portato alla chiusura delle tube.
La prego mi dia un suo parere,ho paura che non potrò mai avere figli.

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Io starei tranquilla, vista la giovane età, è molto probabile che una volta risolto il problema della cisti lei poi possa tornare a una normale funzione riproduttiva.
Sulle modalità dell'intervento, ne parli con il chirurgo. Le tecniche più moderne sono conservative e rispettose del patrimonio follicolare.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente per aver risposto alla mia domanda Dott.ssa Pontello.
Però ci sono alcune cose che non riesco a capire...com'è possibile,visto che abbiamo 2 ovaie e nonostante quella sinistra sia ok,io non riesca ad ovulare almeno in quella?
E come mai non ho più il muco cervicale?
E secondo lei,questa cisti può aver portato la chiusura delle TUBE?
Premetto che ho eseguito anche il pap-test e fortunatamente è tutto ok.
Mi scusi ancora per le troppe domande.
Grazie ancora,Veronika.

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
>com'è possibile,visto che abbiamo 2 ovaie e nonostante quella sinistra sia ok,io non riesca ad ovulare almeno in quella?

a volte le cisti follicolari possono produrre ormoni e quindi interferire con la funzione riproduttiva

>E come mai non ho più il muco cervicale?

perchè è un fenomeno connesso con l'ovulazione

>E secondo lei,questa cisti può aver portato la chiusura delle TUBE?

la cisti non c'entra niente con le tube, se vuole valutare la pervietà delle tube faccia un'isterosalpingografia, che comunque rimanderei a un controllo successivo, cioè la farei solo se persiste difficoltà nel concepimento anche dopo l'intervento.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4]  
Attivo dal 2008 al 2009
CArissima Utente
La dottoressa ha fatto un quadro perfetto della situazione. Volevo solo aggiungere che nell'ambito della laparoscopia vedrà che valuteranno anche la pervietà tubarica. Normalmente dopo un intervetto del genere si è più facilitati a rimenere gravide. Le faccio i miei migliori auguri e sempre in gamba, mai perdere le speranze: la natura è con noi!
Buona domenica.

[#5] dopo  
Utente
Vi ringrazio davvero di cuore per la pronta risposta
Dr. Scatamburlo e Dott.ssa Pontello. Mi sento davvero più tranquilla ora!
Vi terrò aggiornati non appena effettuerò l'intervento.
Grazie ancora per gli auguri Dottore!
Grazie ancora infinitamente. Veronika.

[#6] dopo  
Utente
Gentili Dottori,sono sempre io.
Ho alcune domande e spero che voi possiate aiutarmi.
Dopo l'intervento per togliere la mia cisti,dopo quanto tempo la mia ovulazione tornerà a funzionare?
E dopo quanto potrò mettermi alla ricerca della cicogna,dopo l'intervento?
Grazie ancora,Veronika.

[#7]  
Attivo dal 2008 al 2009
Gentile Utente
L'intervento di per sé stesso non implica un tempo prolungato prima di cercare una gravidanza, magari attenda 2 mesetti per dare modo agli organi pelvici di sistemarsi, anche perchè l'ovulazione non viene alterata.
Cordiali saluti.

[#8]  
Attivo dal 2008 al 2009
Gentile Utente
L'intervento di per sé stesso non implica un tempo prolungato prima di cercare una gravidanza, magari attenda 2 mesetti per dare modo agli organi pelvici di sistemarsi, anche perchè l'ovulazione non viene alterata.
Cordiali saluti.

[#9] dopo  
Utente
Grazie Dott.Scatamburlo per la pronta risposta.
Più precisamente volevo anche sapere,dopo l'intervento si potranno avere subito rapporti sessuali o bisognerà aspettare?
Grazie ancora,Veronika.

[#10]  
Attivo dal 2008 al 2009
Per i rapporti sessuali non ci sono problemi. Potrebbe residuare un pò di dolenzia all'addome dopo l'intervento pertanto starà a Lei sentire quando è pronta.
Arrivederci e buon week end.

[#11] dopo  
Utente
Buongiorno Dott.Scatamburlo,le scrivo nuovamente perché Martedì ho parlato con il primario riguardo al mio intervento per rimuovere la cisti,che sarà effettuato il 18 Dicembre.Il primario mi ha fatto di nuovo l'ecografia e dice che a causa della dimensione della cisti,molto probabilmente dovranno togliermi anche l'ovaio,oppure con una bassa percentale,al massimo ne lasciano un pezzettino,ma ben funzionante.Quando sono tornata a casa ho pianto tantissimo e mi sento ancora davvero disperata!
Inoltre,visto che sotto mia precisa richiesta durante l'intervento ho chiesto di valutare anche le tube affinché siano aperte,il primario mi ha detto che faranno una cromosalpingografia (spero di aver scritto bene).Mi stanno mettendo una paura assurda e solo all'idea che toglieranno il mio ovaio la cosa mi spaventa alquanto e sinceramente speravo e spero che si possa evitare.Due domande mi sorgono in merito a questo intervento:la cromosalpingografia me la faranno direttamente quando sarò in anestesia generale? (Scusi se lo chiedo a lei,ma questo Dottore non è stato molto chiaro,e su alcune cose dava risposte vaghe e incomplete).
E soprattutto come mai dopo tutti questi anni,circa 8,non sono mai riuscita a rimanere incinta? Possibile che questa cisti c'era già da allora? O il problema era un altro?
Grazie ancora e spero che possa rispondere a tutti questi miei dubbi Dottore,e mi scuso ancora se mi sono dilungata troppo nel discorso.Grazie.Veronika.

[#12] dopo  
Utente
C'è qualcuno??
Perché non rispondete??
Dott.Scatamburlo la prego mi risponda! :-(

[#13]  
Attivo dal 2008 al 2009
Buon giorno e mi scusi il ritardo ma ero impegnato.
Se riescono ad enucleare la cisti parte dell'ovaio sarà salvata ma dipende tutto dal momento in cui si visualizza direttamente la pelvi internamente ma vi è possibilità buona che si riesca a salvare. La salpingo cromo scopia si fa a paziente addormentata pertanto avrà l'esito dell'esame appena sveglia o al massimo alla lettera di dimissione. Le cause per cui non è rimasta gravida sino ad ora possono essere le più svariate e le teorie molte pertanto bisognerà attendere l'esito degli esami per poter dare una risposta adeguata. Sarà importante anche valutare il liquido seminale del suo compagno.
Buona giornata.

[#14] dopo  
Utente
Grazie Dott.Scatamburlo.
Premetto che mio marito ha fatto lo spermiogramma ecc..
e fortunatamente è tutto ok.
Quanto a me,non l'ho mai capito perché non sono mai rimasta incinta,visto che sono giovane.Ho fatto gli esami delle urine ed erano risultati 6-10 per leucociti-flora batterica ( che poi ho curato perché il ginecologo disse che era in corso una infezione e l'ho curata con Elazor e Normovagin P lavande). Il pap-test l'ho fatto 2 mesi fa ed era normale,anche se il risultato non me lo hanno spiegato bene, in quanto c'era scritto: Reperto citologico entro limiti normali con presenza di: Cellule pavimentose,Granulociti,Eritrociti,Citolisi,Lectobacillus Vaginalis. Che cosa significa Dottore? Devo preoccuparmi?
Esame per Hpv: Negativo. Ecografia transvaginale:
Utero antiversoflesso,endometrio mm.3,1 Diametri longit.mm.20 anteriore/posteriore mm.35 transv. mm.44
Zona anniessale dx: massa patologica mm.10x6 Ecostruttura liquida (cioè la presenza della cisti follicolare).
Zona anniessale sx:
Ovaio mm.18x9 ecostruttura normale.
Piccola falda liquida nel Douglas.Cosa significa?
E soprattutto..quali sono le maggiori cause che portano alla chiusura delle Tube di Falloppio?
MI scusi se la stò infastidendo,è solo che prima di affrontare questo intervento,volevo sentire un suo parere e saperne di più.Mi riprometto di non annoiarla oltre e spero che gentilmente e pazientemente,potrà rispondere a queste mie domande.Grazie.Veronika

[#15]  
Attivo dal 2008 al 2009
Allora le domande sono molte e meritano una risposta:
1) Il motivo della sterilità a volte è sconosciuto ma in particolare un tempo la causa era maggiormente femminile essendo causata da un batterio chiamato Clamidia che portava alla chiusura delle tube; Ora la causa è perlopiù mista con importante percentuale maschile; Vi sono poi coppie che pur avendo tutto normale non riescono per "incompatibilità di coppia" ossia cause dipendenti dalla coppia stessa (per dire, con un altro uomo potrebbe rimanere subito gravida); In questi casi vi sono dei test per capire se vi è questa incompatibilità e sono il dosggio anticorpi anti spermatozoo e il post coital test (Ossia prelievo del liquido seminale subito dopo un rapporto);
2)Il pap test è sostanzialmente nella norma in quanto i lactobacilli sono normale presenza di flora batterica e per il resto non c'è nulla di patologico;
3)Le cause della chiusura delle tube, in principal modo, sono oggi da addebitare all'endometriosi, ancora alla Clamidia; a malformazioni vere e proprie e a aderenze interne.
Spero di poterLe essere stato utile.
Arrivederci.

[#16] dopo  
Utente
Eccomi di nuovo qui Dr.Scatamburlo. Le faccio in primis tanti auguri per un felice 2009,e colgo l'occasione per aggiornarla sul mio intervento e per chiederle due cose.La cisti è stata tolta,anche se mi hanno tolto mezzo ovaio destro riuscendo a salvarlo,e l'altro per fortuna è ok,in più al mio risveglio il chirurgo mi ha comunicato che le tube sono aperte e pervie (sono contentissima)e il resto è tutto ok per fortuna.
Ora vorrei solo sapere se tornerò ad ovulare regolarmente. in base alla sua esperienza, dopo un intervento simile e con una cisti follicolare,incontrerò ostacoli in merito? O posso stare tranquilla,e cercare una gravidanza, senza dover ricorrere ai monitoraggi per l'ovulazione?
Grazie ancora. Veronika.

[#17]  
Attivo dal 2008 al 2009
Cara Utente. Ricambio gli auguri e le dico subito che da ora in poi, a parte forse questo periodo iniziale legato agli esiti dell'intevento (piccoli sanguinamenti), tornerà ad avere una situazione ormonale normale e potrà, anzi certamente prima prova meglio è, a cercare la tanto agognata gravidanza. Nel farle i miei migliori auguri attendo buone nuove.

[#18] dopo  
Utente
La ringrazio infitamente Dottore per la pronta risposta.
Ieri sono dovuta andare in ospedale per togliere i punti,visto che da soli non cadevano e mi stavano creando una fastidiosa infezione.Solo un ultima cosa vorrei chiederle...quando vado ad urinare mi fa malissimo,anche dopo che ho urinato. Il dottore sostiene che sia cistite.Io ho fatto gli esami delle urine ed erano risultati 6-10 leucociti per c.m Flora batterica,che ho curato con lavande ed Elazor,ma questo fastidioso dolore non è passato e me lo porto dietro da diversi anni. Secondo lei è cistite? E la si può curare definitivamente?
Grazie ancora per la pazienza.
Veronika.

[#19]  
Attivo dal 2008 al 2009
Verosimilmente il problema è stato accentuato dal catetere. La mia opinione è che la sintomatologia possa essere legata ad una cistite cosiddetta "interstiziale" e pertanto difficile da curare: nei casi più gravi bisogna affidarsi ad un bravo urologo per delle terapie locali altrimenti può provare per 3 mesi usando Monuril una bustina a settimana.
Arrivederci.

[#20] dopo  
Utente
Grazie per la pronta risposta Dottore. L'unica cosa che volevo precisare è che il catetere non l'hanno messo,il chirurgo non ha voluto,ed io so che è sempre meglio evitare di metterlo.Grazie comunque Dottore. Veronika.

[#21] dopo  
Utente
Inoltre caro Dottore vorrei sapere se la cistite impedisce il concepimento,visto che da quel che ne so io (se non erro)è un infezione delle vie urinarie. Ancora grazie infinite. Veronika.

[#22]  
Attivo dal 2008 al 2009
Le vie urinarie non influiscono più di tanto sulla regione genitale a parte quelle infezioni che coinvolgono contemporaneamente i due distretti. Vi è in particolare una infezione che può influire sul concepimento ed è la Clamidya. Non credo però che questa cistite possa compromettere i risultati di un concepimento. Sarei un pò perplesso per il mancato uso del catetere dopo una anestesia generale. Forse hanno fatto un cateterismo temporaneo per svuotare la vescica perchè è difficile operare in laparoscopia con la vescica che si riempie. Forse non hanno usato il catetere a permanenza ma hanno usato un cateterismo cosiddetto estemporaneo. Il cateterismo è obbligatorio in certi tipi di intervento altrimenti non si può svuotare la vescica qualora questa invada il campo operatorio.
Arrivederci e rinnovo il mio augurio e la mia totale fiducia in una sicura gravidanza entro breve tempo: non perda mai le speranze, sia sempre fiduciosa e cosciente che la Natura la premierà.

[#23] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Scatamburlo,le scrivo perché 2 giorni fà sono corsa al Policlinico perché avevo un forte prurito nella vagina,che a furia di grattarla è peggiorato e si è irritata.E' strano per me che conduco un'igiene intima molto accurata in tutto,dal detergente intimo a gli asciugamani. Notavo sulle labbra esterne della vagina piccole secrezioni bianche,e mi sono spaventata tanto da correre in ospedale. Il ginecologo mi visita e mi dice subito che si tratta di un infezione da miceti (Candida Albicans). Premetto che per la cistite il dottore mi aveva prescritto il Levoxacin 500 mg,e guarda caso appena ho finito il trattamento la cistite è scomparsa,ma poi ho cominciato ad avere prurito fortissimo,e il ginecologo mi ha riscontrato questa infezione. Io Dottore voglio chiederle: è possibile che questa infezione sia stata provocata dal Levoxacin? Oppure la si può prendere se si rimane incinta? Inoltre,come mai io non ho sintomi di ovulazione nei giorni in cui di norma dovrei ovulare? Forse è ancora troppo presto,visto il tipo di intervento che ho affrontato? Mi scusi ancora per le tante domande,ma a volte penso la sfortuna mi perseguita. Si ripara una cosa,e se ne rompe un'altra. Spero che lei possa chiarire tutti questi miei dubbi. Veronika.

[#24]  
Attivo dal 2008 al 2009
Cara Utente. E' praticamente la norma che dopo una cura antibiotica venga fuori una Candida in quanto l'antibiotico uccide i batteri fisiologici della vagina favorendo l'insorgenza dei funghi. Per quanto riguarda la seconda domanda, non deve dare per scontato che l'ovulazione si senta perchèm non è la norma. A volte si sente a volte non si sente. Stia tranquilla poi, perchè la Candida non altera la possibilità di rimanere in gravide. Abbia ancora un pò di pazienza e tutto tornerà normale.
Arrisentirci.

[#25] dopo  
Utente
Non so veramente come ringraziarla per le pronte risposte che lei mi da sui miei dubbi e paure,grazie ancora! Ora sto facendo una cura per guarire la Candida. Grazie ancora Dottore! A presto.Veronika

[#26] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Scatamburlo e mi scusi se ancora la disturbo,ma sia a fine Gennaio che ad inizio di questo mese,sono accadute delle cose un pò strane. Io aspettavo il ciclo per il 27-28 Gennaio,e invece è arrivato con ben 3 giorni di ritardo (speravo di avercela fatta con la gravidanza invece...),mentre dopo l'intervento a Dicembre sono arrivate puntualissime.Sì lo so che un ritardo può capitare,ma di 3 giorni non l'ho mai avuto,al massimo solo 1 giorno di ritardo mi è capitato di avere. Inoltre,da quel che le avevo già scritto riguardo all'infezione da Candida che ho curato,ora sembra che tutto sia passato. Premetto che non ho più i dolori dovuti alla cistite che avevo quando urinavo. Però ora stò notando un odore sgradevole nell'urina nonostante la mia igiene intima sia molto accurata. Vorrei sapere queste 2 cose Dottore: il ritardo di 3 giorni è forse dovuto a causa della Laparoscopia? Questo glielo chiedo perché in questo modo non riuscirò mai ad individuare l'ovulazione. E questa urina maleodorante? Possibile che mi sia presa un'altra infezione?
Grazie 1000 anticipate,Veronika.

[#27] dopo  
Utente
Ancora una cosa Dottore.
Circa 2 settimane fa ho ritirato la cartella clinica per l'esame istologico della cisti. Non riesco a capirlo tutto in quanto la scrittura è poco chiara,e quindi sono riuscita a leggere solo quanto segue:

Diagnosi paziente - Cisti
ovarica destra,sterilità.
(Questo significa che quando avevo quella grande cisti ero temporaneamente sterile)?

Questi sono gli altri dati della cartella che sono riuscita a leggere:

Sistema Rh: Positivo
Sistema Ab0: A

Reperto macroscopico/microscopico:
Il materiale giunge suddiviso in due frammenti.

Diagnosi istopatologica:
Con le limitazioni derivanti ad alcuni artefatti termici tessituali,il reperto istologico corrisponde a frammenti di cistoadenoma sieroso. (Cosa significa)??

Grazie ancora,Veronika.

[#28]  
Attivo dal 2008 al 2009
Cara utente.
L'analisi istologica è quella di una cisti benigna chiamata appunto cistoadenoma sieroso che è in pratica una cisti, benigna, che può crescere ma senza diventare maligna. Il ritardo può essere dovuto a numerosi fattori, anche ad esempio un periodo stressante o assunzione di farmaci, diete etc. Non mi preoccuperei per tre giorni di ritardo. Ricordi sempre che un ciclo è normale se va dai 25 ai 32 giorni. Per le urine maleodoranti farei una Urocoltura con antibiogramma, così da togliersi il pensiero.
Arrivederci.

[#29] dopo  
Utente
Gentile Dott. Scatamburlo, premetto che mesi fa ho eseguito l'urinocultura con antibiogramma ed antimicogramma,e l'unica cosa che era risultata erano 6-10 leucociti per c.m
Premetto anche che,non so come,magicamente questo odore è sparito. Volevo chiederle una cosa. Come mai durante l'ovulazione io non ho il muco cervicale? Leggo di donne che lo hanno abbondante e filamentoso ed io,nonostante cerco di osservarlo,non ne vedo nemmeno l'ombra. Questo significa che non ovulo Dottore? Oggi ho delle fitte fortissime alle ovaie,di solito le ho verso il 17° 18° giorno prima del successivo ciclo. Possibile che non ovulo regolarmente? Mi scusi ancora Dottore se la sto bombardando di domande,ma onestamente proprio non riesco a capire cosa c'è in me che non va.
Grazie ancora infinitamente per la sua gentile disponibilità nel rispondere alle mie domande e le porgo cordialissimi saluti.

[#30] dopo  
Utente
Dottore lo so che la sto annoiando,ma la prego mi risponda! E' importante per me.

[#31] dopo  
Utente
VORREI VERAMENTE COMPLIMENTARMI CON QUESTO "SERVIZIO" VISTO CHE DOPO TANTI GIORNI,DOVE HO ESPOSTO IL MIO PROBLEMA CHE TUTTI I GINECOLOGI DA ME CONSULTATI STANNO PRENDENDO SOTTO GAMBA,NON HO RICEVUTO UNA RISPOSTA DA NESSUNO. SE SI E' STANCATO DI LEGGERMI DOTT. SCATAMBURLO PUO' ANCHE DIRMELO,MA NON MI SEMBRA AFFATTO UN COMPORTAMENTO PROFESSIONALE QUELLO DI NON RISPONDERE PIU'. E' DAVVERO INCREDIBILE TUTTO CIO'.DICO QUESTO PERCHE' TUTTI E DICO TUTTI I GINECOLOGI STANNO PRENDENDO ALLA LEGGERA IL MIO PROBLEMA SOLO PERCHE' NON HANNO UNA RISPOSTA VERA E COMPETENTE,INCREDIBILE!!!!
NON MI SEMBRA AFFATTO BELLO NON AIUTARE UNA PERSONA CHE STA IN DIFFICOLTA' CHE NON RIESCE A TROVARE NESSUNO CHE LA AIUTI! IO POI NON MI SCANDALIZZEREI SUL PARERE CHE CI FACCIAMO NOI PAZIENTI SUI MEDICI!
TANTO L'HO CAPITO,NESSUNO VUOLE AIUTARMI,COMPRESO IN QUESTO SITO WEB,CHE NON CAPISCO PERCHE' I MEDICI OFFRONO QUESTO SERVIZIO SE POI SI STANCANO DI RISPONDERE,E' TRISTE TUTTO CIO',E CI SONO DAVVERO RIMASTA MALISSIMO!!!
TRANQUILLI,NON VI DISTURBERO' PIU',ANZI SCUSATEMI!!! SCUSATEMI!!

[#32] dopo  
Utente
,

[#33]  
Attivo dal 2008 al 2009
Egregia utente
Non sto prendendo sotto gamba nulla. Il mio lavoro è vita ma sono stato via per 1 settimana senza aver possibilità di rispondere via e mail. Credo che anche noi medici abbiamo ogni tanto bisogno di un pò di ferie. Non crede?

[#34] dopo  
Utente
Egregio Dottore,
Non mi sarei mai permessa di discutere sulla sua vita personale,ci mancherebbe.
Ho scritto il messaggio in quanto ho notato anche su altre categorie di medici,che dopo un pò non rispondono più. Siccome lei è stato l'unico che ha risposto ai miei quesiti in modo cordiale e rapido, ci sono rimasta malissimo, ecco perché. Non potevo sapere che lei era in ferie,e mi scuso tantissimo per l'accaduto.
Io cerco solo aiuto Dottore, perché dopo l'ultima visita con un' altra ginecologa, non ho ricevuto aiuto. Nessuno capisce i miei disagi fisici ( ovviamente non parlo della ricerca della gravidanza stavolta ). Ho continue infezioni nonostante la mia vita intima è molto accurata in ogni particolare. Vaginiti continue, dolori insopportabili durante la minzione, che con nessun medicinale si risolvono.
Qualche giorno fa, durante l'avvenuta ovulazione confermata anche dagli stick ovulatori, avevo delle perdite acquose ma di colore bianchissimo, come il latte,e non capisco cosa siano,perché nessun ginecologo da me interpellato, mi ha saputa aiutare. L'untima ginecologa, dopo avermi fatto la prima ecografia mi disse che avevo 2 nuove cisti all'ovaio sinistro,o forse era perché mi doveva arrivare il ciclo, in più c'erano 2 follicoli non giunti a maturazione. Alla seconda ecografia le cisti erano sparite,e mi disse: "Beh' forse è la sindrome dell'ovaio policistico,ma dall'aspetto delle ovaie,e dalla regolarità del ciclo,non direi che si tratti di quello". Cioè, vede Dottore? Io non ci capisco più niente.Inoltre quando mi sono operata il chirurgo mi disse che aveva tolto anche un pezzetto di ovaio. La ginecologa ora mi ha confermato che da quel che ha visto dall'ecografia, il mio ovaio destro, nonchè quello operato, è tutto intero. Onestamente mi sento confusissima,non ci capisco più nulla e non so più cosa credere! Mi capisce?
Spero che lei, gentilmente mi possa aiutare.
Cosa sono queste perdite di colore identico al latte?
E' muco dovuto all'ovulazione? Cosa posso fare per non avere più questi terribili dolori durante la minzione e dopo anche?
Grazie, Veronika.

[#35]  
Attivo dal 2008 al 2009
Credo che sia prorpio dovuto all'ovulazione e comunque mi creda che è difficilissimo poter far diagnosi o dare consigli senza poter vedere e visitare una paziente. Di norma comunque, se sono perdite e non accompagnate da sintomi tipo prurito o brucire sono perdite di tipo "benigno". Non si può dire se ecograficamente l'ovaio è "intero" o un "pezzetto". In tutta sincerità io non lo saprei dire. Comunque sono sempre a disposizione.
Cordiali saluti.

[#36] dopo  
Utente
Grazie per la sua cordiale disponibilità nei miei confronti Dott. Scatamburlo, e capisco che sia difficile poter fare una diagnosi via web.
Ma Dottore, sono normali queste continue infezioni vaginali?
Ogni mese inoltre, noto una scarsa quantità o assenza di muco cervicale,tranne questo mese ( ammesso che era muco ovulatorio ). Io non capisco,quando avevo 12 anni ne avevo tantissimo durante l'ovulazione,ora invece non c'è,o è scarsissimo. Inoltre com'è possibile che questa ginecologa,così in fretta e furia,mi abbia diagnosticato l'ovaio policistico? Cioè in parole povere, il fatto che quei 2 follicoli non siano giunti a maturazione,vuole dire che non sono scoppiati. E così come rimango incinta allora? :-( So che è difficile per lei potermi aiutare senza avermi visitata, ma vorrei capire se devo preoccuparmi seriamente Dottore. Grazie Veronika.

[#37]  
Attivo dal 2008 al 2009
La diagnosi di ovaio policistico è molto particolare e pertanto, non sapendo come ha giudicato un ovaio policistico la ginecologa che la segue, non posso fare commenti. Ora il problema è legato a questo: da quanto prova a restare gravida? Che caratteristiche hanno le perdite e i bruciori, cioè, mi spiego meglio: sono vicino al ciclo, hanno odori sgradevoli, vi sono dopo i rapporti, sono interni o esterni i bruciori; sono bruciori o prurito; quando ha rapporti sente dolore tipo all'inizio della penetrazione o durante i rapporto in profondità, il suo compagno ha sintomi? Come vede le domande sono molte e non è possibile dare una risposta esauriente se non si può parlare di persona. Comunque provi a darmi delle risposte chiare a queste domande punto per punto e vediamo cosa si può fare.
Cordiali saluti.

[#38] dopo  
Utente
Gentile Dott. Scatamburlo,
cercherò di essere il più chiara possibile alle
domande che lei mi pone. Io e mio marito è dall'Aprile dell'anno scorso che tentiamo di avere un bambino, ovviamente io all'epoca non sapevo di avere quella grossa cisti. Dopo l'operazione è da Gennaio di quest'anno che tentiamo. Le perdite si presentano trasparenti, non le ho sempre e non hanno odore sgradevole,durante il rapporto non ho dolore,nemmeno durante la penetrazione. Il mio non è un bruciore, ma dolore all'interno della vagina durante la minzione e anche dopo che l'ho fatta. Anzi, dopo la minzione il dolore interno è ancora più forte e prima che si calmi passano anche 2 ore. Ovviamente quando ho questo dolore non posso avere rapporti, in quanto mi fa molto male.
Il dolore si presenta durante la minzione quindi. Ultimamente poi, ho avuto una forte vaginite,e la vagina si era arrossata tantissimo,in quanto grattavo continuamente per il prurito insopportabile. Solo quando avevo la vaginite avevo bruciore. La ginecologa allora mi ha prescritto Sporanox 100 Mg, 2 capsule al dì per 3 giorni, assunte sia da me che da mio marito. Ho provato anche il Monuril per la cistite, ma la situazione non è cambiata. Mio marito non ha nessun sintomo, né odori sgradevoli. Cosa devo pensare Dottore? Io questo dolore durante la minzione non lo sopporto più. Ecco, solo in queste occasioni non posso avere rapporti,e la penetrazione è dolorosa.
Grazie Veronika.

[#39]  
Attivo dal 2008 al 2009
Allora consiglio: "tampone vaginale e rettale completo con ricerca micoplasmi e clamidie con antibiogramma"; "Esame urine con esame colturale urine e antibiogramma" (da eseguire dopo essersi lavate bene con acqua e sapone e dopo aver buttato via il primo goccio di urina); "Spermiocoltura con antibiogramma".

[#40] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, le scrivo nuovamente per aggiornarla sui miei esami. Questo è il risultato dell'urinocoltura con antibiogramma, fatto la settimana scorsa.

URINOCOLTURA-Carica microbica: >10 milioni/ml
Germi Comuni: PRESENTI

Antibiotici Saggiati Escherichia coli
MIC S/R/I
Acido nalidixico <=4 S
Amikacina <=8 S
Amoxicillina/clavulanato <=4/2 S
Ampicillina <=4 S
Aztreoname <=2 S
Cefazolina <=4 S
Ceftazidima <=1 S
Ceftriaxone <=4 S
Cefuroxime sodico <=4 S
Ciprofloxacina <=0.125 S
Fosfomicina c/G6PD <=16 S
Gentamicina <=2 S
Imipeneme <=1 S
Levofloxacina <=1 S
Meropeneme <=1 S
Nitrofurantoina <=16 S
Norfloxacina <=2 S
Piperacillina <=4 S
Piperacillina/tazobattame <=4/4 S
Trimetoprima/sulfametoxazolo <=0.5/9.5 S

S= Sensibile. L'antibiogramma comprende i valori di MIC espressi in mcg/ml

Su Internet ho letto che l'Escherichia coli può essere una barriera distruttiva per gli spermatozoi, e quindi di conseguenza impedisce il concepimento. E' vero? Perché tutti gli altri esami sono nella norma, compreso il pap test.Mio marito ha fatto spermiocoltura e spermiogramma ed è tutto perfetto. Per questa infezione il medico mi ha consigliato di prendere antibiotici mirati. Io so che è difficile da debellare. Ora Dottore, mi dica lei cosa devo fare. Io credo che il motivo del mancato concepimento sia questo, ma non posso esserne sicura, in quanto non sono del mestiere. Quindi la causa è questa, visto che tutti gli altri esami sono a posto? Ed esiste un intervento per curare questa potente infezione per risolvere definitivamente il problema? Grazie ancora.

[#41]  
Attivo dal 2008 al 2009
Io direi che una buona terapia antibiotica dovrebbe essere efficace. Ripeterei il tampone tra 20 giorni e nel frattempo un pò di fermenti lattici per via vaginale tipo Bactocin o altri che sono in commercio per ripristnare la flora batterica residente e tutto dovrebbe andare a posto.
Cordiali saluti.

[#42] dopo  
Utente
Grazie per la pronta risposta e per i preziosi consigli Dottore. Quindi la mia infertilità potrebbe dipendere da questo? Grazie ancora e cordiali saluti.

[#43] dopo  
Utente
Gentile Dr.Scatamburlo le scrivo per aggiornarla sull'esame dello spermiogramma di mio marito che ha ritirato stamane:

Liquido in quantità di 2.0 ml, di opalescenza e viscosità lievemente diminuite.
Nemaspermi in numero di 45.000.000 per ml.
A 30' dall'eiaculazione l'80% dei nemaspermi è mobile, dopo 2 ore la motilità è conservata nel 55% degli elementi, dopo 4 ore il 20% dei nemaspermi risultano ancora mobili.
Morfologicamente l'85% degli elementi è costituito da nemaspermi normali a testa ovale,; il rimanente 15% da forme anomale per presenza di elementi a testa rotonda, appuntita, amorfa. Oltre ai nemaspermi si repertano rare cellule epiteliali.
Secondo il normogramma di Page ed Houlding che distingue i liquidi in fertili, a fertilità possibile e sterili, il liquido in esame è da considerare a fertilità possibile, con indice convenzionale di fertilità 30.
N.B L'indice convenzionale di fertilità oscilla da 0.1 a 80.

Dottore la prego mi risponda, cosa significa tutto ciò?
Questo risultato va bene, quindi mio marito è fertile oppure dobbiamo preoccuparci?
La prego mi risponda è importante!
Saluti.

[#44]  
Attivo dal 2008 al 2009
Mi sembra che sia tutto in ordine. Dall'esame risulta che vi è un indice di fertilità normale pertanto vi faccio i miei migliori auguri.
Cordiali saluti.

[#45] dopo  
Utente
Grazie ancora Dr.Scatamburlo per tutto! E grazie per gli auguri!! Cordiali Saluti.