Utente 386XXX
Salve spero di essere nella categoria giusta perchè comunque principalmente vorrei un ulteriore consiglio medico. Ho eseguito, in seguito ad un pap test anomalo, la colposcopia/Biopsia uterina e l'Hpv Dna test.. I risultati della Biopsia sono:Coilocitosi esocervicale e note di flogosi cronica della zona di transazione squamo-colonnare. Cin1 e metaplasia pavimentosa immatura. Endocervice con minime note di flogosi cronica.
HPVDna TEST: La ricerca dei genotipi ha dato esito:
Genotipi a Rischio oncogeno: 31 (+++)
Genotipi non a rischio Oncogeno: 61 (+++).
Le domande cosi come le paure sono tante ovviamente ma cerco di essere il più concreta e sintetica possibile. La prima domanda è: il mio ragazzo è infetto come me?Lui ha bisogno di qualche esame per stare tranquilli? Una volta che io avrò debellato il virus c'è il rischio che possa riprenderlo da lui? E' la prima persona con la quale ho rapporti sessuali (precisamente da 2 anni) e un anno e mezzo fa feci il pap test e risulto solo una lievissima infezione curata con ovuli. E' possibile comunque aver contratto il virus anche in qualche bagno pubblico? Visti i mille giri tra lavoro e vacanza è possibile che abbia contratto il virus in questo modo?
Vi chiedo scusa per tutte le notizie sparse a mo' di flusso di coscienza ma spero possiate farmi avere qualche chiarimento in più.
Grazie mille intanto.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' utile ricordare che il virus (HPV) è condizione necessaria ma non sufficiente perchè si sviluppi una lesione, sia essa un CONDILOMA (escrescenza benigna ) o una displasia (lesione pre cancerosa ) .Il concetto fondamentale è che, la presenza del virus non significa malattia nè tanto meno contagio, ma rappresenta semplicemente un fattore di rischio per lo sviluppo di lesioni HPV correlate. Non bisogna drammatizzare quindi ma inquadrare le diverse circostanze nella specifica situazione clinica.
La trasmissione è quasi sempre per via sessuale ma L'INCUBAZIONE E' VARIABILE E QUASI MAI LOCALIZZABILE CORRETTAMENTE NEL TEMPO, anche in virtù della frequente assenza di sintomi e segni clinici.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI