Utente
Gentilissimi Dottori, Napoli 26/01/2009
vorrei esporre brevemente il mio caso.Il 09/01/2009 (ultima mest.07/12/2008) ho scoperto di essere in dolce attesa con valori beta hcg 1843 ma con macchie ematiche lievi marrone scuro.Il mio ginecologo mi prescrive prontogest 2 iniezioni al giorno e in data 15/01 rieffettuato beta con valore in aumento 11514.Terminate le perdite ha ridotto ad una iniezione al giorno fino a eliminare prontogest e prescrivere Progeffik capsule 100 per facilitarmi l'assunzione.In tutto ciò dal primo giorno del consulto medico,avrei dovuto assumere fertifol 400 una compressa al giorno..ma purtroppo da 3 giorni che non la prendo in quanto l'ho dimenticata!!
Vi ho scritto per sapere appunto se la mancata asunzione di fertifol puo provocare qualcosa,e ringraziando anticipatamente vorrei avere un parere sull'andazzo della mia gravidanza,calcolando che oggi rieffettuata beta ho un valore di 54210 mlU/ml.

[#1]  
Attivo dal 2008 al 2009
Egregia utente
L'acido folico può aiutare in caso di minaccia d'aborto ma non è fondamentale. L'acido folico serve più che altro ad aiutare la formazione del bambino. La terapia che le ha somministrato il suo ginecologo mi pare la più appropriata e giusta. Stia tranquilla e si affidi alle sue mani perchè mi sembra molto competente.
Cordiali saluti.

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Dr.Paolo,
grazie per la sua risposta celere e chiara.
Vorrei esporle un altro mio dubbio;ho fumato regolarmente marjiuana fino al giorno in cui ho saputo che ero in dolce attesa...Ovviamente ho chiuso definitivamente!!!
Ora ho paura di serie conseguenze...possono esserci!?
Devo preoccuparmi? Le voglio specificare che non ne ho mai parlato con il mio gine in quanto ad ogni visita c'è anche mia mamma!!!(e non è il caso!)Inoltre voglio sottolineare che ho smesso esattamente dal 09/01 appunto dalla data del primo esame beta hcg.
Grazie anticipatamente della disponibilità.
Cordiali saluti da Napoli

[#3]  
Attivo dal 2008 al 2009
Non si preoccupi, non c'è nessun problema. Basta non continuare perchè in seguito, quando si forma il sistema nervoso del bambino, ci possono essere problemi.

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille per la sua competenza e cordialità.
Non mi dica niente...vorrei farle un'ultima domanda.
Ho una gattina e la amo tantissimo,è una trovatella l'ho accolta in casa 1 anno e mezzo fà ,vaccinata curata e spulciata!Non è mai uscita fuori casa, se nn dal veterinario per operazione di sterilizzazione,è stata ricoverata 2 giorni;mangia solo croccantini e bocconcini in scatolette.
La lettiera nn la pulisco più ma nn posso fare a meno di coccolarla ed accarezzarla...
Parlandone con il mio ginecologo,mi è stato consigliato di starne alla larga ......ma come faccio!?Posso mai abbandonarla?Purtroppo nn ho nessuno a cui affidarla per questi mesi e comunque se la lasciassi a qualcuno penso che sia lei che io staremo male!!
Potrebbe darmi un suo consiglio?Soffro molto per tutto ciò ed ho paura.
Posso sempre rischiare di contrarre la toxo, o i rischi sono bassi?Ancora nn ho eseguito gli esami specifici che a breve farò(Martedì 03/02/2009 farò la prima ecografia)
In attesa di un suo parere, La saluto cordialmente.

[#5]  
Attivo dal 2008 al 2009
Gentile utente.
La sola maniera per prendere la Toxoplasmosi dal gatto è INGERIRNE le feci. Mi auguro che ciò non succeda. Si lavi bene le mani dopo averla toccata e non si faccia mai leccare in faccia (sappiamo come i gatti si fanno il Bidet). Per il resto non c'è problema.
Cordiali saluti

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo dr.Paolo Scatamburlo,
le riscrivo per un consulto in merito all'amniocentesi.

Sono alla 13a sett di gravidanza e il mio ginecologo mi consigla appunto l'amniocentesi tra la 16a e la 18a sett pur avendo tutti i valori di esami sangue ed urine in regola..tutto nella norma.
Non so cosa fare,tra l'altro ho saputo che questo eame costa 300€ !!! Lui dice che è consigliabile farla i quanto è l'esame piu attendibile che ci sia, dice che nn è dolorosa e verrà fatta in ambito ambulatoriale e nn con ricovero,come anni fa.Io sapevo che è un esame che è generalmente fatto a donne gravide dai 36 anni in poi, io ne ho solo 28!
Per concludere, cosa mi consiglia di fare? Corro dei rischi?
La ringrazio per la sua disponibilità
Cordiali Saluti

[#7]  
Attivo dal 2008 al 2009
Egregia utente
Dovrei scrivere per ore per parlare degli esami prenatali ma in sostanza provo a farla in breve: allo stato attuale non esiste alcun esame che dica al 100% se il bambino ha patologie cromosomiche se non la villocentesi o l'amniocentesi. La sicurezza diagnostica è pari al massimo. L'amniocentesi mi dice inoltre qualcosa sulla spina bifida. E' vero che l'amnio è passata gratuitamente alle donne con 35 anni ma il suo rischio a 28 anni non è zero ma uno su mille. Ora, chi fa questo esame è perchè se il feto è malato lo vuole abortire altrimenti non avrebbe senso farlo (esempio i catecumenali, i testimoni di Geova non abortiscono per religione). D'altro canto l'utrascreen non è sicuro al 100 % come l'analisi dei cromosomi fetali. Ora dipende da quello che vuole Lei per il suo bambino: se vuole la sicurezza massima non c'è altro che l'amniocentesi, se si accontenta del 90 % c'è l'ultrascreen.
Cordiali saluti