Attivo dal 2009 al 2009
gentilissimi dottori,
ho 20 anni e da un pò di tempo presento diversi disturbi alla gamba sx. premetto che l'appoggio sulla gamba non è ottimale a causa dei piedi piatti e ginocchia leggermente storte e che svolgo attività fisica senza particolare criteri(insomma,è fai da te); presento in particolare da diversi giorni dolore all'interno coscia e sensazione di qualcosa che tira all'inguine. palpando ho notato che i linfonodi sono ingrossati.
ora vi chiedo, è un disturbo della gamba oppure questo ingrossamento dei linfonodi inguinali può essere collegato all'ingrossamento dei linfonodi del collo e della mandibola? anche se credo che quelli siano dovuti alla faringite, ma sa leggendo da internet le cause dell'ingrossamento generale dei linfonodi, mi sta mettendo ansia e preoccupazione.
spero in una risposta,anticipatamente ringrazio

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
indispensabile una visita, a partire dal suo curante,
per rispondere alla sua domanda e risalire alla causa.

Probabilmente si tratta di linfonodi reattivi (=reagiscono ingrossandosi)
https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-i-linfonodi-o-linfoghiandole-le-adenopatie-ed-il-sistema-linfatico.html

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/lifonodisentinella.htm

Cordiali saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2]  
Attivo dal 2006 al 2009


I linfonodi sono le stazioni di polizia dove viene condotto chi produce le infiammazioni, per una maggiore identificazione e possibilità di reazione nel loro confronti. Infatti lei racconta che ha una faringite e i linfonodi del collo ingrossati.
La postura può determinare i dolori alla gamba, ma non l’ingrossamento dei linfonodi.
Occorre accertare le cause di questi ingrossamenti, ricercando il o i responsabili che li hanno prodotti, per poter aiutare il sistema immunitario ad eliminarli.

https://www.medicitalia.it/minforma/medicine-non-convenzionali/



[#3] dopo  
Attivo dal 2009 al 2009
ringrazio per le risposte tempestive.
infatti, pochi giorni fa sono stata dal mio curante che pur riscontrando l'ingrossamento dei linfonodi nelle dette zone, mi ha prescritto antiinfiammatori e antibiotici solo per la gola e una successiva ecografia del capo e del collo con visita otorinolaringoiatra che effettuerò nei prossimi giorni.
ieri è stato l'ultimo giorno di antiinfiammatorio, e se i linfonodi inguinali non tornano alla normalità con relativa fine del fastido,farò delle analisi per vedere se ci sono infezioni in giro.
ringrazio nuovamente

[#4]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi sembra proprio che abbia fatto TUTTO quello che c'era da fare.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5]  
Attivo dal 2006 al 2009
Se ci tiene informati, con aggiornamenti, fa un grosso piacere, arricchisce la nostra esperienza.

Anche il suo medico ha ipotizzato la presenza di agenti patogeni che possono determinare l'ingrossamento dei linfonodi e la loro reattività, una infezione. Una terapia mirata avrà il risultato di condurla alla guarigione.

[#6]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Concordo perfettamente con il dr. Moschini che una terapia mirata avrà il risultato di condurla alla guarigione e quella prescritta dal suo curante, oltre agli approfondimenti clinici (visita ORL) e strumentali (ecografia), mi sembra veramente condivisibile sotto ogni punto di vista.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7] dopo  
Attivo dal 2009 al 2009
sicuramente vi aggiornerò sui risultati, vi ringrazio per l'attenzione che mi state prestando.
saluti

[#8] dopo  
Attivo dal 2009 al 2009
buosera...
allora ho appena avuto i risultati dell'ecografia,tutto regolare tranne per una cosa che ha fatto allarmare il mio curante. vi trascrivo quello che c'è scritto.
"adenopatie,ovalari e con ilo ben rappresentato,in sede latocervicale bilateralmente di diam max di mm 11 a dx e 13 a sx. alcune, subcentimetriche,adenopatie, ad analoghe caratteristiche ecostrutturali, si apprezzano in sede nucale"
nell'attesa di consultare l'otorino, mi ha prescritto test della mononucleosi e toxoplasmosi (che gia ho avuto), escludendo per le dimensioni dei linfonodi una possibile malattia grave come la leucemia.
a questa parola mi sono un pò spaventata, soprattutto perchè come ho scritto qui, il mio fastidio iniziale era dovuto ai linfonodi all'inguine e al dolore alla gamba.
cordiali saluti

[#9]  
Attivo dal 2006 al 2009
La ringrazio dell'aggiornamento, non ho compreso se ha già eseguito gli anticorpi per Mononucleosi e Toxoplasmosi.

[#10] dopo  
Attivo dal 2009 al 2009
non ancora li farò domani, però in passato ho già avuto la toxoplasmosi, circa 4 anni fa.
grazie a lei

[#11] dopo  
Attivo dal 2009 al 2009
oggi ho fatto le analisi, domani dovrei avere i risultati. ho fatto le analisi pur presentando faringite e sinusite, detto questo, non potrebbero essere falsati i valori??
mi sto preoccupando perchè reputo eccessivo l'allarmismo del mio curante poichè credo che sia adenopatia dovuta alle tonsilli.
non vorrei spaventarmi ulteriormente per un elevato valore di qualcosa inerente a cose gravi. non ho febbre, la stanchezza la sento solo nelle giornate dove non sono particolarmente attiva, non ho linfonodi ingrossati nelle zone ascelle. non so poi credo che si veda dalle dimensioni dei linfonodi che a detta di chi mi ha fatto l'ecografia non è niente di cui preoccuparsi. non so, ho un gatto, potrebbe dipendere anche da questo?
mi scuso per il fastidio ma mi sta venendo l'ansia adesso.
grazie

[#12]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Veramente il suo medico l'ha rassicurata
"escludendo per le dimensioni dei linfonodi una possibile malattia grave come la leucemia".

Consulti l'otorino che la tranquillizzerà definitivamente con gli esami prescritti dal suo curante.

Se poi a Lei piace complicarsi la vita senza una ragione
(e sin qui non c'è) liberissimo di farlo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#13]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Signora, cerchi di stare tranquilla, probabilmente si tratta di linfonodi reattivi che si possono presentare in svariate condizioni senza per questo che si debba pensare al peggio. I linfonodi si possono ingrandire ed assumere aspetto reattivo in quanto organi di difesa del sistema immunitario. Lo stesso ecografista le ha detto di non preoccuparsi ed il suo medico di famiglia ha escluso altre problematiche. Attenda con tranquillità gli esiti degli ultimi esami richiesti.
Un saluto

A. Baraldi

[#14] dopo  
Attivo dal 2009 al 2009
ho appena avuto i risultati degli esami del sangue, c'è solo la risposta al mono e toxotest,negativa alla prima e immune alla seconda. gli altri valori non sono citati, ma immagino che ci fosse stata qualche anomalia mi avrebbero avvisata.
ho continuato in questi giorni con gli antifiammatori e nè il bruciore nè il gonfiore sono passati. credo che le analisi confermino la necessità della visita dall'otorino come mi avete precedentemente consigliato.
grazie per il consulto

[#15]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per il bruciore ne parlerà con lo specialista, mentre l'ingrossamento dei linfonodi potrà persistere relativamente a lungo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#16]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Consiglio di eseguire anche il test per la Bartonella, che può essere trasmessa da morso e graffio di gatti e si manifesta con adenopatia pluridistrettuale ed asimmetrica. Niente di grave, è curabile!
Qualora invece abbia vuto rapporti sessuali a rischio, il discorso cambia e dovrà fare indagini indirizzate in altro senso.

Cordiali saluti
Dr.Agnesina Pozzi

[#17] dopo  
Attivo dal 2009 al 2009
nel ringraziarla per il consiglio, le porgo una domanda. dato che sono passati più di 6 mesi da episodi che possono essere ritenuti rischiosi,(mi riferisco più che altro a strumenti non perfetamente sterilizzati) se avessi contratto qualche infezione, non si sarebbe vista dalle analisi? non so, con alterazioni di valori che avrebbero richiesto ulteriori indagini.
grazie

[#18]  
Attivo dal 2006 al 2009
"ho appena avuto i risultati degli esami del sangue, c'è solo la risposta al mono e toxotest,negativa alla prima e immune alla seconda. gli altri valori non sono citati, ma immagino che ci fosse stata qualche anomalia mi avrebbero avvisata."
Dovrebbe riportare i valori riscontrati con quelli di riferimento del laboratorio che li ha eseguiti.






[#19]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Attraverso strumenti non bene sterilizzati ci può essere trasmissione di malattie infettive, soprattutto epatite B e C; quindi per sua estrema tranquillità faccia anche i markers di queste, se non l'hà gia fatti.
Un saluto

A. Baraldi

[#20]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Strumenti non perfettamente sterilizzati? Non oso chiedere in che occasione ma come segnalato dai colleghi occorre sapere i risulati delle indagini già fatte ed aggiungere altre rilevazioni...compreso il test HIV.

Cordiali saluti
Dr.Agnesina Pozzi


[#21] dopo  
Attivo dal 2009 al 2009
per strumenti non sterillizati perfettamente intendo quelli di un odontoiatra che tutto mi sembrava tranne che pulito.
mi è stato detto che il laboratorio rilascia i risultati stampati solo in presenza di valori alterati; ovviamente farò i test per estrema tranquillità perchè sono donatrice.
ringrazio per l'ulteriore attenzione prestatami