Utente 493XXX
Buongiorno,
Ho effettuato il giorno 20 novembre l'isteroscopia diagnostica per la presenza di micropolipi endometriali in day hospital.
Prima di essere dimessa, forse perché ancora sotto effetto dell 'anestesia generale, mi è sembrato di sentire l infermermiera parlare di raschiamento..
Nella lettera di dimissioni c é scritto quanto segue :
Isteroscopia : Disinfezione. Cavità uterina regolare, osti tubarici in sede. Endometriosi con poliposi diffusa, spiccata nella parete anteriore. Canale cervicale regolare. Curettage della cavità.
Si consiglia controllo tra 30gg.
Ruturare referto istologico fra 20gg.
Terapia: azitromicina 500mg x 3 giorni, Ginestill detergente, Neoxene ovuli 1 a sera per 7 sere.

Sono al quinto giorno di cura ed ho ancora perdite ematiche sporadiche, sembra quasi sangue diluito.
A breve dovrei avere anche il ciclo.
Chiedo : Quando potrò ricominciare ad avere rapporti con mio marito?
É una domanda che mi sono vergognata di fare alla mia ginecologa e quindi ho letto dei consulti on line.. Ma nel mio caso devo prendere le precauzione di una donna che ha subito un raschiamento per aborto?

In più Per 'ripulire' la zona la ginecologa mi ha prescritto degli ovuli di progeppik(?) 200mg dal 20esimo giorno del ciclo x 10gg. Mi ha detto che dovrebbero facilitare anche la gravidanza.

Ho 32 anni e il mio ciclo non è regolare (varia dai 32 ai 36giorni, raramente 40)

[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., curettage e’ sinonimo di raschiamento, intervento eseguitole probabilmente per la rimozione dei polipi. Dopo tale intervento è normale avere perdite ematiche per circa un mese. Completi la terapia prescrittale, dopo le prossime mestruazioni faccia una visita di controllo dalla sua ginecologa e, se tutto andrà bene, potrà riprendere tranquillamente l’ attivita’ sessuale. Cordiali saluti e auguri.
Dr. Lucia Vecoli