Utente 529XXX
Gentile staff di Medicitalia,
Sono una ragazza di 21 anni e da 4 giorni circa sto soffrendo di un bruciore intimo, insopportabile, non sono ancora stata da un medico, volevo risolvere la cosa da me, visto che il bruciore è arrivato la mattina seguente, dopo una notte pruriginosa. Preciso che non non ho avuto rapporti.
Ho preso l'antibiotico per 1 giorno (Zimox mattina e sera) e sto facendo lavande emollienti naturali con "Aveeno" e acqua con amido di riso (acqua di cottura del riso) non mi dà alcun tipo di sollievo, il bruciore è sempre lì concentrato sulla vulva (grandi labbra sinistra che appare più gonfia e rossa di quella destra). Domani prenderò il Tantum Rosa e spero possa cambiare la situazione. Voi, cosa ne pensate? Cosa potrebbe essere?

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi di cisti della ghiandola del Bartolini ( ascesso?), naturalmente la visita è dirimente. Impossibile dare ulteriori consigli, mi dispiace
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 529XXX

Gentile Dottore,
Ho prenotato la visita, ma purtroppo sono in lista di attesa, intanto mi sono recata in farmacia e ho preso ,spiegando la mia situazione , il "Gine Tantum" e il "Gyno-Canesten" sotto consiglio della Dottoressa. Nel frattempo con le lavande e la crema, il gonfiore sembra essere diminuito ma il bruciore permane ancora.
Cordialità