Utente 497XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 22 nani ho un ragazzo fisso con cui ho avuto rapporti col preservativo sin dalla mia prima volta. Premetto che fino a circa 1 anni fa non ho mai avuto problemi di nessun genere. Poi da settembre sono cambiate un po' di cose: 1)abbiamo dovuto cambiare preservativi perché erano troppo piccoli (ora usciamo gli xxl) 2)ho dovuto fare la ceretta completa 3)ho avuto un episodio di cistite perché ho bevuto poco.
Da quel momento in ogni rapporto sento dolore al momento della penetrazione poi durante l'atto un po' passa e finito il rapporto mi ritrovo un taglietto all'ingresso della vagina a ore 18 se pensiamo ad un orologio, se invece non mi si crea un taglio mi rimane arrossata. Abbiamo provato a cambiare marca di preservativi,usare gel lubrificanti e non mi depilo più ma la situazione non è cambia molto. Per far chiudere il taglietto sto applicando la crema Fitostimoline 2 volte al giorno. Abbiamo provato anche a non avere più rapporti per un mese e la situazione è migliorata un po'. Però il taglietto torna ogni tanto, e se non c'è si presenta l'arrossamento.
Spero di essere riuscita ad esporre in modo corretto il problema.
Cosa potrebbe essere? Come posso curarmi?
Grazie mille

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La descrizione degli eventi mi porta a supporre una VULVITE irritativa (da confermare ) per una reazione al materiale del preservativo, all'uso di lubrificanti allergizzanti, all'uso di indumenti intimi sintetici e colorati, l'uso di ammorbidenti sull'intimo , detergenti molto profumati .
Importante evitare la secchezza vulvo- vaginale con idratanti sicuri .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 497XXX

La ringrazio davvero tanto per la sua risposta.Ovviamente farò un controllo.
Ho dimenticato di aggiungere che ho notato un particolare arrossamento e fastidio subito dopo il ciclo. Ho provato a cambiare assorbenti usando solo quelli in cotone e la situazione mi sembra migliorata molto. Il rossore e il taglio può essere dovuto anche agli assorbenti?
Mi sono spaventata perché ho pensato potesse trattarsi di vestibolite vulvare o vulvodiania.
Lei dai sintomi che le ho descritto le escluderebbe?
La ringrazio ancora molto.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Soltanto con esame vulvare e swab test è possibile fare diagnosi
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI