Utente 556XXX
Buongiorno,
dal 2009 soffro di iperprolattinemia. Alla prima risonanza con liquidino di contrasto non risultava adenoma ipofisario. Mi hanno messo in cura fino al 2011 con Dostinex partendo da 1/2 compressa una volta a settimana fino ad arrivare a 2 compresse e mezzo. Non ci sono stati risultati soddisfacenti a livello di prolattina in quanto i valori rimanevano intorno a 4 volte il livello massimo segnalato.
Inoltre durante il periodo di somministrazione ho preso 12 kg, ero sempre confusa, distratta e avevo mal di testa.
Visto che non mi portava risultati ho diminuito la dose piano piano fino a terminarla.
Col tempo ho perso i kg presi e sono tornata normo peso. Ora ho 31 anni, sono sposata e desideriamo un figlio ma continuo ad avere i livelli di prolattina alti, impedendo il concepimento. Nel 2013 durante uno dei tanti controlli è uscito l'adenoma ipofisario da 0, 5 mm che poi è cresciuto nel 2017 a 0, 7 mm.
Nessun medico mi vuole operare. Ora mi hanno di nuovo somministrato il Dostinex: 1/4 di pastigilia a settimana per le prime 2 settimane e poi 1/2 pastiglia a settimana divisa in 2 sere diverse. Il livello un pochino sta scendendo. Tuttavia ho l'impressione che mi crei un sacco di problemi.
Io ho un'alimentazione costante ed equilibrata e tendenzialmente mangio davvero poco, ma nonostante ciò mi sta crescendo la pancia in maniera davvero consistente e questo mi porta male allo stomaco, mal di testa e abbassamenti costanti di pressione. Ho la pressione che si aggira intorno a 80 max e 65 min. Mi rendo conto che sono svogliata, sempre stanca e confusa. Come avveniva nel 2009.
Posso essere intollerante al farmaco? Tutti dicono che il Dostinex non faccia ingrassare, ma è possibile che a me avvenga il contrario?
Ah io ho cicli regolari e ovulo ogni mese senza problemi pur avendo l'adenoma ipofisario e la prolattina alta.
Attendo un gentile riscontro perché è 10 anni che ci sto dietro ma non ne sono mai venuta a capo.
Grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le dimensioni dell'adenoma , non sono tali da ricorrere alla chirurgia , è sufficiente la terapia medica con dostinex con abbassamento dei valori di prolattinemia utili a generare una ovulazione , che va monitorata ecograficamente .
Quando si verificherà l'insorgenza di una gravidanza , sospenderà l'assunzione della cabergolina (dostinex)
In bocca al lupo!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI