12 giorni di ritardo,gravidanza biochimica?

Gentile dottori,

Ho 30 anni e sono già Mamma di una bimba che ha 4 anni, ho deciso da poco di provare ad avere la seconda gravidanza, ho un ciclo regolare di 30-32 giorni, con la mia prima gravidanza ho usato gli stick per identificare l’ovulazione con gran successo visto che sono rimasta incinta al primo tentativo, gravidanza perfetta, questo mese decido di fare la stessa cosa, però senza riuscire a trovare il picco di ovulazione misurando dal giorno 14 fino al giorno 21 del ciclo, ma non ho dato tanto importanza e ho continuato ad avere rapporti non protetti, arrivo al giorno 32 senza nessuno segno del ciclo, test negativo, fino al giorno 37 con test negativi ogni giorno, comincio a preoccuparmi visto che non mi è mai successo un ritardo simile, vado dal ginecologo dopo una settimana di ritardo che mi dice che il ritardo può succedere ogni tanto e mi fa un’ecografia interna con risultato:
Utero antiverso
Diametro longitudinale di cm 8 e trasversale di 3 cm, diametro antero posteriore di 3 cm.

Mime trio di aspetto regolare, endometrio compatibile con la fase secretiva 12 mm, ovaie normali per sede, caratteri ecografia e dimensioni.
Nulla nel Douglas
Mi dice che è tutto apposto, e che il ciclo sta per arrivare, mi conferma anche Che l’ovulazione c’è stata, mi chiede di tornare se non mi vengono entro 10 giorni e di effettuare il bhcg.

Il giorno dopo per scrupolo faccio un altro test che risulti postivi anche se con linea sbiadita, la mattina dopo faccio un altro test stesso risultato positivo seconda linea sbiadita, 2 ore dopo faccio un test digitale che risulta positivo (incinta 1-2 settimana), a questo punto mi convinco di essere incinta visto il ritardo, passano 5 giorni e mi sveglio durante la notte con perdite Rosso vivo simile ciclo, corro al ps dove mi fanno un eco interna dicendomi che non c’è nessun segno di gravidanza e con un endometrio molto ispessito di 16mm, mi fanno il prelievo del beta (non lo avevo ancora fatto) con risultato negativo 0, mi dicono che probabilmente si è trattato di un aborto molto precoce o di una gravidanza biochimica e mi mandano a casa.
Adesso non riesco a capire com’è possibile che ho avuto 3 test positivo per poi 5 giorni dopo avere 0 di beta?
Ero veramente incinta?
Adesso sono anche preoccupata per questo spessore di endometrio.
È normale?
O può centare il fatto che si stava per instaurare una gravidanza?
Al momento le mestruazioni sembrano normali non abbondanti con solo qualche coagulo in più.
Questo mese posso provare da subito?
Devo fare qualche controllo?
Davvero non ci sto capendo più nulla e sono molto triste e arrabbiata perché non mi è mai successo una cosa simile.
Vi ringrazio In anticipo e attendo un vostro gentile riscontro.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,1k 1,2k 246
Questa situazione viene definita "gravidanza biochimica " , ma soltanto quando vengono dosate le beta-HCG nel sangue.
Probabilmente gli stick hanno dato un falso positivo ( può succedere ) .
L'ispessimento endometriale è sicuramente legato alla Probabile gravidanza che si è interrotta precocemente.
Deve valutare il prossimo flusso mestruale prima di provare per una prossima gravidanza..
In bocca al lupo !

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio