Ovaio policistico-ipertrofia del clitoride

Buonasera,
volevo chiedere un consulto su alcuni problemi legati alla sindrome da ovaio policistico.

Contestualmente all'aumento di peso, ho notato la comparsa di peli su addome, mento e seno e un aumento del clitoride.

L'irsutismo è leggero, quindi è facile tenerlo sotto controllo.
Ma l'esposizione del clitoride mi rende impossibile la pratica di molti sport, difficoltosa e spiacevole l'attività sessuale e frequenti le irritazioni da sfregamento.

La ginecologa mi ha mostrato come possibile soluzione la chirurgia, che però tenderei a considerare solo come ultima opzione.

Al momento ho cominciato a prendere una pillola anticoncezionale a dosaggio molto ridotto, sperando mi aiuti a ridurre le dimensioni.

Mi chiedevo se ci fosse una terapia ormonale o una qualsiasi altra soluzione che possa riportare il clitoride a delle dimensioni normali o se la chirurgia fosse l'unica via.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
Prima di tutto è importante escludere come causa dell'IPERANDROGENISMO una patologia surrenalica , eseguendo una ecografia delle capsule surrenali ed eventuale RMN della pelvi.
Escludere patologie tiroidee, e nel frattempo la pillola va bene ma con un progestinico a forte carattere ANTIANDROGENICO .
Va eseguita un corretto inquadramento endocrinologico
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dalle analisi e dalle ecografie mi hanno per fortuna escluso entrambe le possibilità, quindi l’unica causa probabile è l’aspetto delle ovaie che mi definiscono a volte micropolocistico,a volte multifullicolare.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test