Utente
Buonasera,
Ho 32 anni e sono alla ricerca di una gravidanza da un mesetto.

Effettuo ogni anno visita ginecologica con eco transvaginale e pap test ed é sempre risultato tutto nella norma.

Il problema é che adesso mi sorge un dubbio: non ho mai saltato un ciclo, ma allo stesso tempo quasi mai mi arriva con la stessa cadenza, nel senso che oscilla sempre tra i 24 e i 28.

Nello specifico, da marzo ad oggi l'andamento è stato il seguente 26, 27, 23, 25, 28, 25, 24, 26, 24, 28, per arrivare all'ultimo cominciato oggi quindi di 23 giorni.

Ultima visita risale a maggio 2019, tutto nella norma.

A novembre ho avuto rapporti il nono, l'11esimo, il 12esimo e 14giorno.
Eppure il ciclo è arrivato e anche presto.

So che non è detto che si rimangs incinta ai primi tentativi, anche perché non ho monitorato con degli stick l'ovulazione.
Ma cio che mi preoccupa è questo andamento irregolare del ciclo e il fatto che siano corti e quindi che presumibilmente la fase luteale duri troppo poco.

Non ho mai assunto anticoncezionali, non soffro di particolari patologie se non di ansia e attacchi di panico, sono una persona che si stressa facilmente ma non credo possa avere a che fare con il ciclo.

Cosa devo fare secondo voi?
Devo andare nuovamente dal ginecologo oppure posso riprovare ad avere rapporti monitorando l'ovulazione?

Secondo voi a cosa può essere dovuto l'andamento così ballerino del mio ciclo mestruale?

Grazie mille

[#1]  
Dr. Domenico Carone

20% attività
0% attualità
0% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Cara Sig.ra l’andamento del ciclo non appare di per se preoccupante e data la recente visita ginecologica con esito negativo per patologie ginecologiche non rappresenta motivo di preoccupazione . Al di sotto dei 35 anni in assenza di fattori anamnestici i suggestivi per patologia di coppia si attende da sei a dodici mesi prima di intraprendere un iter diagnostico mirato ad individuare fattori di infertilita’ maschile e/o femminile .
Dr. Domenico Carone

[#2] dopo  
Utente
Gentile Prof. Ferrero,

Ho fatto stamane 3 gg di ciclo i dosaggi di amh e fsh.
Fsh è risultato a 11 quando il max in fase follicolare dovrebbe essere 10.2 mentre amh è di 1.33 ( valori di riferimento per donne da 31 a 35: 0.08-7.35)

Posso avere figli con questi valori? Sono molto preoccupata e demoralizzata
La ringrazio di cuore

[#3] dopo  
Utente
Mi scuso per l'errore Dott. CARONE,
ho erroneamente scritto io nome del medico che aveva risposto ad un precedente consulto.

[#4]  
Dr. Domenico Carone

20% attività
0% attualità
0% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Cara Sig.ra gli esami evidenziano una oggettiva riduzione della riserva ovarica per eta’ . In ogni caso tale dato non documenta nulla in termini di infertilita’ ma induce ad una gestione del tempo più’ attenta perche’ denota una accelerazione della riduzione follicolare eta’ correlata . A questo punto in assenza di concepimento entro sei mesi procederei ad una valutazione maschile ed ad un eventuale accesso tecniche riproduttive.
Un caro saluto
Dr. Domenico Carone

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio Dottor Carone,
Quindi lei crede che a 32 anni questi valori tutto sommato siano normali? Perche ci sono donne che fanno figli anche a 36 anni senza problemi e io sinceramente ho paura di non farcela.
É il mio più grande desiderio quello di diventare mamma e donare amore e ho paura di non avere il tempo per farlo.
Secondo lei potrei già rivolgermi ad una struttura per pma?
Quante probabilità ci sono che io possa rimanere incinta naturalmente con questi valori considerando assenza di problemi di mio marito?
Ho davvero paura sia già tardi

[#6]  
Dr. Domenico Carone

20% attività
0% attualità
0% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Cara Sig.ra la valutazione della riserva ovarica con valori di FSH ed AMH che mostrano valori tali da segnalare una bassa riserva ovarica non rende la donna sterile ma come già detto induce ad una gestione del tempo in caso di mancato concepimento tale da rivolgersi in tempi adeguati ad un centro per il trattamento dell’infertilita’ onde evitare inutili perdite di tempo
Un caro saluto
Dr. Domenico Carone